Discussione Ultimo messaggio Riposte / Clic
lucy franco

Carlo Ferrara

D - Ironia è quello stato d’animo che sovrasta a tutto e che si solleva infinitamente su tutto ciò che è
limitato: perfino sulla propria arte, virtù o genialità (K. W. F. Schlegel).
L'ironia ha grande spazio nella tua visione del mondo, riflessa nei tuoi scatti. Quando hai la percezione che una intuizione ironica possa diventare "leggibile" attraverso immagini?
Ci racconti di una foto che ti ha divertito particolarmente realizzare?

R - La cosa che più mi diverte sono i dittici o trittici o polittici.
Vi racconto Cupido (il polittico della freccia stradale).


Una sera sotto casa, una macchina sbanda ed abbatte il cartello con la freccia. Nulla di
grave assolutamente. Il cartello abbattuto mi “incuriosisce”. Freccia? Cosa faccio con una freccia?
Freccia uguale arco uguale cupido. Il giorno dopo prendo il cartello, costruisco un arco con un bastone
ed una corda, e penso all'ego. In ognuno di noi c'è un ego. Dobbiamo trovarlo, serve anche l'amor
proprio!!!
Un campo senza orizzonte ed io che mi spostavo con un cartello con una freccia.... mi sono
divertito.
Per correttezza, ho riportato il cartello dove l'ho preso e ne ho acquistato uno su Amazon (non
si sa mai che venga una nuova idea!!!)


D - Prossimo programma in agenda?

R - Promuovere l'uscita del mio terzo libro “CONFINE”. Una narrazione per immagini che tratta il tema dei confini, mentali e fisici. Attraverso il surrealismo delle immagini i confini sono crepe e linee metafore di divisioni e dubbi esistenziali.


Grazie a Carlo Ferrara per questa conversazione, interessante e rivelatrice.
02.10.19, 22:29
D - Ironia è quello stato d’animo che sovrasta a tutto e che si solleva infinitamente su tutto ciò che è
limitato: perfino sulla propria arte, virtù o genialità (K. W. F. Schlegel).
L'ironia ha grande spazio nella tua visione del mondo, riflessa nei tuoi scatti. Quando hai la percezione che una intuizione ironica possa diventare "leggibile" attraverso immagini?
Ci racconti di una foto che ti ha divertito particolarmente realizzare?

R - La cosa che più mi diverte sono i dittici o trittici o polittici.
Vi racconto Cupido (il polittico della freccia stradale).


Una sera sotto casa, una macchina sbanda ed abbatte il cartello con la freccia. Nulla di
grave assolutamente. Il cartello abbattuto mi “incuriosisce”. Freccia? Cosa faccio con una freccia?
Freccia uguale arco uguale cupido. Il giorno dopo prendo il cartello, costruisco un arco con un bastone
ed una corda, e penso all'ego. In ognuno di noi c'è un ego. Dobbiamo trovarlo, serve anche l'amor
proprio!!!
Un campo senza orizzonte ed io che mi spostavo con un cartello con una freccia.... mi sono
divertito.
Per correttezza, ho riportato il cartello dove l'ho preso e ne ho acquistato uno su Amazon (non
si sa mai che venga una nuova idea!!!)


D - Prossimo programma in agenda?

R - Promuovere l'uscita del mio terzo libro “CONFINE”. Una narrazione per immagini che tratta il tema dei confini, mentali e fisici. Attraverso il surrealismo delle immagini i confini sono crepe e linee metafore di divisioni e dubbi esistenziali.


Grazie a Carlo Ferrara per questa conversazione, interessante e rivelatrice.
355 Clics
lucy franco

... Primo D'Apote

11.11.14, 12:42
1.752 Clics
vers
le haut