E’ di GLORIA.S il nuovo PORTFOLIO on line dal titolo “ZONE D’ OMBRA”

“Zone d’ombra” è il titolo del nuovo PORTFOLIO , nello spazio dedicato alle Mostre on line. Si tratta di 6 fotografie  di Gloria.S, eclettica e intimista, da tanto tempo qui con noi.
Le immagini sono frutto di una scelta di ERAS PERANI, come pure la recensione che le accompagna.

E’ abbastanza evidente che per Gloria non sia molto importante la “definizione” di una immagine ma sia oltremodo importante la definizione di un pensiero.
Gloria ci conduce per mano nelle nostre zone d’ombra, dove quello che troviamo è quello che siamo. Le sue fotografie ci possono piacere o meno ma non possiamo ignorarle.
Fare una bella fotografia non è difficile, farne una interessante è un po’ più complicato.
Le sue immagini sono “tratti di pensieri”, percorsi interiori e intimi per raccontarci i suoi e i nostri stati d’animo, percorsi onirici e folli dove la follia è un valore aggiunto, perchè in fondo la follia è un sogno ad occhi aperti.
(ERAS PERANI)

Le selezioni più recenti per la nostra GALLERIA DELLO STAFF ci aspettano nello spazio a loro dedicato.

Visitiamo insieme la nuova selezione di foto per la GALLERIA DELLO STAFF , nello spazio ad essa dedicato nel Canale TEMI

In questa Galleria accedono le foto che, a discrezione dello Staff, sono considerate particolarmente meritevoli, senza passare dal vaglio del voto di tutti gli utenti, e sono accompagnate da una recensione che ne evidenzi le qualità per le quali sono state scelte.

Gli Autori di ques’ultima selezione sono tanti, amici di vecchia o di recente data di Fotocommunity, che ringraziamo per essere qui con noi:

(in ordine assolutamente casuale): Laura Daddabbo,  Adriano Morettin, Gino Lom, ilmondodiEliot , Michela Scrivanti, Gabriele Dylan, Gianni Boradori, Carlo Tarsia, Matteo Brescia,Gaspare Toto, Elio Salamano, Gliutren, Eras Perani, Heinz Homatsch, Carlo Ferrara, Daniele Battistelli, Paola Mischiati,Standbyme 78, Vincenzo Caniparoli, Cristian Volpara, Iommelli Paolo.

Complimenti a tutti!

 

MARIA TERESA MOSNA per la LIPU di Milano scrive e fotografa il Parco Forlanini

Maria Teresa Mosna  ha unito la sua passione per la fotografia a quella per la natura, collaborando con la  sezione LIPU di Milano, che ha pubblicato il suo articolo “Le quattro stagioni del Forlanini” .

Maria Teresa attraversa  idealmente lo storico Parco, tra flora e fauna nelle quattro stagioni, corredando lo scritto con sue fotografie. Sono esempi di creature che abitano il parco, riprese nei loro colori splendidi.

Qui una selezione di immagini pubblicate:

un macaone, in un attimo di sosta

un gruppo di cigni in inverno

degli aironi intenti a  covare

un fiordaliso che ospita un agrodiaetus escheriu

Complimenti a Maria Teresa da tutti noi.

 

 

 

MARGHERITA VITAGLIANO ci parla di sè e della sua fotografia nello spazio dedicato alle interviste

Nel nostro spazio dedicato alle interviste, MARGHERITA VITAGLIANO ci parla di sè e della sua fotografia. L’abbiamo conosciuta ormai anni fa, silenziosamente incisiva ogni volta che ci regala una sua fotografia. Cade in profondità nel nostro sguardo e nel nostro subconscio, con la sua magnetica comunicatività.
Ha uno stile identificabile e personalissimo che l’ha caratterizzata fin da subito, fin dalla prima foto postata qui su Fotocommunity.

Ancora grazie per la sua disponibilità e cortesia.

LYSA ZAGO; ANN MARI CRIS ASCHIERI E ENNIO VALOTTO si aggiudicano il podio della MINIGARA DI GENNAIO 2018, a tema AUTORITRATTO

Il tema in cui si sono cimentati i nostri amici per la  MINIGARA DI GENNAIO 2018 ,la prima di questo anno,  è stato: AUTORITRATTO

Angelo Facchini, il nostro curatore,  ha reso nota la classifica delle tre fotografie che hanno ottenuto più preferenze e che verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi.

Al primo posto si classifica la fotografia di LYSA ZAGO dal titolo “Awarenesses” un autoritratto tracciato con la cifra stilistica inconfondibile dell’ Autrice, dall’atmosfera misteriosa ed intrigante.

Al secondo posto ANN MARI CRIS ASCHIERI  con la sua “44_0715 COPYRIGHT” un colorato  e simbolico autoritratto in cui molta parte prende la passione di Ann Mari per l’arte

 

Al terzo posto sul podio ENNIO VALOTTO con la sua “Fantasie della mattina” premiata per l’ironia leggera e la simpatia dell’Autore

Complimenti a tutti i partecipanti e ai vincitori !

RobyB. e il suo Portfolio CITTA’, inconfondibile diario di 6 immagini, scelte e commentate da Eras Perani

All’interno dello spazio dedicato alle  Mostre on line, la parte che occupano i Portfolio questa volta ospita  RobyB., amatissimo autore dal b/n inconfondibile,  che ha fatto della sua Venezia un teatro sempre diverso e inconsueto, fotografandola con stile inconfondibile.  ERAS PERANI ha selezionato per noi 6 immagini, riunite sotto il titolo CITTA’ e ha scritto la sua recensione  per presentarle:

“Che sia Berlino o Barcellona, o qualsiasi altra città  lontano da  Venezia, Roberto ci riporta  sempre ad essa, rendendola splendida e a tratti surreale.

Raccontare Venezia non è facile, è una sfida impari confrontarsi con la bellezza, tuttavia Roberto ha saputo caratterizzarla e farla sua, proponendoci immagini tutt’altro che banali e, cosa interessante, fuori dagli schemi turistici che un osservatore disattento si aspetterebbe.

È un viaggio in gondola, attraverso le calli che non conosciamo per raccontarci le sue persone …

Fan Ho avrebbe sicuramente apprezzato il suo sguardo attento. Nelle sue fotografie, molte caratterizzare dall’uso appropriato del grandangolo, troviamo lo scrittore senza penna che ogni fotografo dovrebbe essere.”

Osserviamo ancora una volta il tratto sensibile e sintetico di RobyB. in questo spazio dedicato.

 

Visitiamo insieme le ultime foto entrate nella GALLERIA DELLO STAFF

Visitiamo insieme la nuova selezione di foto per la GALLERIA DELLO STAFF , nello spazio ad essa dedicato nel Canale TEMI

In questa Galleria accedono le foto che, a discrezione dello Staff, sono considerate particolarmente meritevoli, senza passare dal vaglio del voto di tutti gli utenti, e sono accompagnate da una recensione che ne evidenzi le qualità per le quali sono state scelte.

Gli Autori di ques’ultima selezione sono tanti, amici di vecchia o di recente data di Fotocommunity, che ringraziamo per essere qui con noi:

(in ordine assolutamente casuale) Elio Salamano, Alice guarda i gatti, Vittorio Longoni, Paolo Luxardo, Stefano Cavazzini, Adriano Morettin, Andy Kaja, Cristian Volpara, Angela Regina, Gianni Boradori, Aldo Moglie2313, Luisa.Gallisay, Gabriele Dylan, Carlo 36, Paolo de Figueroa, Tommy Ferrante.

Ma le selezioni non si fermano….

 

EDITORS’ CHOICE questa volta si avvale della selezione e recensione di CRISTIAN VOLPARA per premiare una immagine di VINCENZO CANIPAROLI

EDITORS’ CHOICE, il nostro spazio di eccellenza qui su Fotocommunity, allarga la sua bellissima galleria, aggiungendo un’altra immagine, grazie alla selezione e alla recensione  di CRISTIAN VOLPARA che ringraziamo per la sua disponibilità sempre deliziosa verso Fotocommunity.

La foto è “Sopra Una Perduta Estate” di VINCENZO CANIPAROLI, amico e autore prodigo di immagini dalla qualità eccellente.

Questo il commento di CRISTIAN VOLPARA:

“Ci possono essere tante storie all’interno di questo dittico.
Quando una fotografia è abbastanza profonda da contenere altro da sé,può risuonare con il mondo.
L’Autore è ben presente eppure sparisce all’interno di questa rappresentazione.L’osservatore proietta su di essa la propria emotività,rivive l’incontro solitario con se stesso. L’assenza che vi si respira diviene l’autentica e spontanea consistenza dell’intimo animo umano.
Si rimane sospesi in un tempo astratto.
Questa foto,questa serie,sono un raffinato distillato linguistico e letterario di un mondo perduto,una Fotografia “realistica” (per quanto una fotografia possa esselo e forse non lo è quasi mai) che non sente il bisogno di nient’altro se non di se stessa,con la consapevolezza estetica di un universo che si sta smarrendo,o che si sarebbe potuto smarrire,o che forse già si è smarrito.
La Fotografia,qui,come veicolo per qualcosa di non determinato,come una domanda che non ritorna….senza attendere alcuna risposta”

 

Complimenti a Vincenzo per l’immagine e a Cristian per la selezione e per le parole che l’accompagnano.

Un nuovo PORTFOLIO è on line: STEFANO CAVAZZINI presenta “SEQUENZE”

I Portfolio dei nostri amici di Fotocommunity, all’interno dello spazio dedicato alle  Mostre on line, si arricchiscono di un altro Autore che presenta “Sequenze” : 5 fotografie di STEFANO CAVAZZINI nostro amico da tanto, e poeta nel tratto, selezionate per noi da ERAS PERANI con una recensione per commentare la scelta

“Guardando le immagini di Stefano, non riesco a non pensare a Duane Michals per le sue sequenze, a Edward Weston per la ricerca delle forme, a Peter Witkin per il suo tratto crudo, a Jerry Uelsmann per la forza della sua creatività. Nonostante tutto, riconosco sempre Stefano.

Queste, e non mi stancherò mai di dirlo, sono immagini da ammirare stampate, la loro forza comunicativa si sente specialmente quando ci si confronta con altri “visitatori” delle sue mostre, ognuno con una sensazione diversa, ognuno con una percezione diversa. Questa è la forza delle sue immagini.”

 

Questa è solo la prima delle immagini del Portfolio , le altre ci aspettano nello spazio a loro dedicato, per essere osservate e farci ri – conoscere lo stile inconfondibile dell’Autore.

VINCENZO CANIPAROLI seleziona e commenta una immagine di ERAS PERANI per EDITORS’ CHOICE

EDITORS’ CHOICE, il nostro spazio di eccellenza qui su Fotocommunity, aggiunge un’altra foto alle tante già selezionate in passato.

Questa volta si tratta di “Hologram 18 – Edward Weston” di ERAS PERANI selezionata e commentata da VINCENZO CANIPAROLI, nostro prezioso collaboratore in questa ricerca del meglio delle immagini pubblicate.

“Un’ immagine di altre immagini che immagine è?
Come in un tributo ad una certo filone di fotografia del secolo scorso, qui, siamo al crocevia tra il documentario e la cronaca, tra la memoria ed il contemporaneo; è colta in pieno la problematicità del sovrapporsi dei livelli di lettura tra il documento storico e la dimensione della fotografia attuale.
Questa olo-rappresentazione esorcizza la pressione omologante che pervade la fotografia, principalmente quella sul web, e si risolve in una brillante ed originale strategia di visualizzazione complessiva.

Complimenti.”