La fotografia “il Mimo” di Luigi Boeris si aggiudica la Minigara di Luglio 2014 con tema “Messa in scena”

Terminata la Minigara di Luglio 2014, che ha avuto come tema “Messa in scena (immagini teatrali, costruzione di scene, progetti fotografici)” i voti, conteggiati da Angelo Facchini, il nostro curatore,  hanno deciso anche questo mese  la classifica delle tre fotografie con più preferenze e che verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi.

E questa la classifica:

al primo posto “il Mimo” di Luigi Boeris , colorata rappresentazione di un attore alle prese con il linguaggio dei gesti

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’immagine vincitrice verrà di diritto inserita nella “galleria minigare

Al secondo posto: “Tears of rain…” di Lysa Zago pervasa di delicatissima poesia

tears-of-rain-9ee507e7-2703-44b9-a0ab-50afae790cab

Al terzo posto: “Regina di Cuori” di Anna Boeri ripresa di una scena surreale, quasi bicromatica, divertente.

regina-di-cuori-62876203-1787-4305-a4d4-c733e5a74c15

Complimenti a tutti ed in particolare ai nostri tre vincitori!

 

La fotografia “accostateANIME” di Anna Boeri, illustra la copertina del libro di Paola Cosolo Marangon “Quella luce negli occhi”

La nostra amica Anna Boeri firma la fotografia in copertina del libro di Paola Cosolo Marangon dal titolo “Quella luce negli occhi” Ed. Il mio Libro, 7/2014.

Si tratta di questa immagine già pubblicata qui su Fotocommunity “accostateANIME”, testimonianza della ricerca fotografica di Anna sul movimento: figure rese traslucide come metafore della rappresentazione dell’anima.

091 (2)

Un racconto visivo che riporta al racconto del libro, come leggiamo nella presentazione: “storie di donne, fatiche di donne, scandite dall’andare di un tempo che le ha volute sottomesse, umili o spavalde, ma sempre capaci di avere quella luce negli occhi in grado di cogliere il momento adatto per riscattarsi. Forse per un attimo fugace, forse per un solo secondo, ma capaci di cogliere la profonda risorsa interiore. E’ un libro di racconti che collega tante donne vissute in un tempo dilatato della Storia e legate da un’unica voglia di riscatto e di crescita.”

467452_copertina_anteprima

Complimenti ad Anna, per questo suo riconoscimento, a tutti gli effetti equiparabile ad un premio prestigioso.

 

 

 

FOTOGRAFARE, notissimo mensile del settore, pubblica una intervista a Gianluca Mariani, nel numero di Agosto 2014

 

Il periodico Fotografare, notissimo mensile di fotografia, tecnica e cultura, nel numero di Agosto 2014 già disponibile in edicola in questi giorni, ha dedicato un’intervista di 4 pagine corredate da alcune  immagini mozzafiato, al nostro amico Gianluca Mariani  presentandolo nell’anteprima del sommario come il fotografo naturalista che riesce a catturare momenti incredibili.

 

pagina_005_giugno.qxd (Page 1)

Un riconoscimento prestigioso della sua indubbia bravura e della sua lunga storia di Fotografia.

Complimenti a Gianluca!

“EDITORS’ CHOICE”: un punto di vista singolare, personale, qualitativamente diverso sulle immagini, in una nuova galleria di fotografie selezionate dallo staff e da utenti di Fotocommunity.

Nasce  una nuova galleria fotografica anche su Fotocommunity Italia, come in tutte le edizioni europee del nostro sito: EDITORS’ CHOICE .

Come spiega lo stesso nome, l’EDITORS’  CHOICE è una selezione di fotografie precedentemente pubblicate su FC.It dai nostri utenti, che ci hanno particolarmente emozionato, stupito,  coinvolto per bellezza, per il concetto o per preziosità tecnica.

Alle foto selezionate sarà assegnato un marchio distintivo simboleggiato da una piccola corona e un  breve commento, a cura della redazione, in cui verranno descritte le motivazioni della scelta.

Periodicamente questa galleria verrà arricchita da nuove selezioni. Ma rispetto alle edizioni europee, la galleria italiana avrà una caratteristica  originale e ulteriore : abbiamo voluto coinvolgere  in questa ricerca di immagini anche i nostri utenti,  a turno, per dare a questa selezione più completezza di visioni e di valutazioni,  e per condividere con voi la creazione di questo nuovo evento .

Editors ‘Choice non sostituisce la galleria di  Fotocommunity  in cui le fotografie ammesse vengono votate a maggioranza dagli utenti, ma si affianca a questa, nella  intenzione, comune a tutte le edizioni europee, di offrire un punto di vista singolare, personale, qualitativamente diverso sulle immagini.

Vi invitiamo quindi a visitare questo nuovo spazio aperto a tutti, augurandovi  che il vostro tempo qui, su Fotocommunity, sia sempre un  tempo piacevole.

A Padova, negli spazi del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, dal 18 al 31 Luglio 2014 la prima Mostra su territorio nazionale del Projet192 “Madrid 11 Marzo 2004″

Il Projet192 “Madrid 11 Marzo 2004″ approda alla sua prima Mostra in territorio nazionale, a Padova, negli spazi espositivi del Centro Culturale Altinate/San Gaetano, dal 18 al 31 Luglio 2014, e sarà aperta al pubblico dalle 10 alle 19 , con ingresso gratuito.

 

locandina Padova-M11

Noi di Fotocommunity.it abbiamo seguito dal suo nascere a questa tappa importantissima, il percorso del Projet192, a distanza di 10 anni da quella terribile data, 11 marzo 2004, quando un attacco terroristico provocò 10 esplosioni nella città di Madrid, 192 fotografi, dietro l’impulso di Ciro Prota, fotografo napoletano trapiantato a Parigi, si sono uniti per ricordare quei morti e per dare un contributo alla memoria collettiva, come pure ci racconta lui stesso, in una intervista qui, nel nostro forum “Qualche domanda a…”

Questa  mostra fotografica, nata da Project 192, è quindi la summa visiva di questo intento,
“L’assenza è di fatto il filo conduttore dell’opera, assenza che spesso coincide con quella di altre vittime della follia umana del passato (…). L’assenza può divenire però allo stesso tempo una presenza consapevole, ed è questo che vuole raccontare questo progetto nato dalla coscienza di uno e condiviso tramite gli occhi di 192 artisti di tutto il mondo.192 fotografie in bianconero. Una fotografia per ogni vittima, e il nome di ognuno di loro “ dentro “ l’immagine, scritto su un foglio, su una mano, su uno scalino, su un sedile o altro ancora. Sarà la fotografia a deciderlo volta per volta, sarà il nome a chiederlo volta per volta, a creare la situazione fotografica.A volte con la partecipazione di uno sconosciuto consenziente, che si farà testimone d’accusa e portatore di pietà.Perché soffrire della sofferenza altrui è il nostro cammino.”

 

Un appuntamento da non perdere, per tutti gli amici di Fotocommunity.

 

 

Una piccola storia da leggere, la genesi di “way out” di mojique (francesco rega) su “Società spettacoli cultura e sport”

Come avevamo già anticipato qui, in ” Società spettacoli cultura e sport”, inserto culturale di Repubblica edizione cartacea, è  stata pubblicata  in grande formato una fotografia di mojique (francesco rega), “way out” a proposito di una mostra tenutasi  a cura  dell’associazione barese “Fotografi di Strada”,” Strade 2″, un appuntamento realizzato con il Museo della Fotografia.

Questa volta tocca allo stesso Autore scrivere del perchè e come questa fotografia è stata scattata, una piccola storia dell’immagine,  che  l’ edizione di sabato 5 Luglio 2014 di Epolis di Bari  ha pubblicato nelle sue pagine.

722b8f69-e8e2-416d-8a2d-c9d60f6b922f

Complimenti a mojique!

 

 

 

mojique (francesco rega)

“Menta e Rosmarino” ospita “I have a dream” e “La malinconia dei numeri” di Eras Perani, a Ponsacco (Pi)

Eras Perani dal 10 Luglio al 31 Agosto 2014 è in mostra a Ponsacco (Pisa) presso l’Hotel Global con “I have a dream” e “La malinconia dei numeri”,  fotografie che già abbiamo avuto modo di conoscere e ammirare in altre esposizioni del nostro amico Eras.

EraS

I locali dell’annesso ristorante “Menta e Rosmarino”  faranno da cornice alle 20 fotografie in b/n dell’Autore, e si potrà quindi scegliere tra il bar, l’ampio  giardino e il ristorante, per trascorrere assieme a questi meravigliosi lavori di Eras, una giornata all’insegna della fotografia e dei sapori.

Un invito rivolto a tutti, impossibile da declinare!

 

 

 

 

Alberto Ghizzi Panizza è il Fotografo dei Mesi di Luglio – Agosto 2014

” Mi piace viaggiare e catturare l’essenza dei luoghi che visito e nelle mie immagini cerco di dare un’impronta distintiva dell’emozione che ho provato durante quello scatto. La fotografia mi piace nella sua globalità, mi piace moltissimo trovare e sperimentare nuove tecniche o generi, ma se dovessi scegliere ovviamente la naturalistica, il paesaggio e la macrofotografia sono tra le mie preferite.”

Non possono che essere di Alberto Ghizzi Panizza queste parole,  Autore notissimo tra le eccellenze in queste specialità,  che  del mondo piccino,  fatto di abitanti che vivono nascosti ai più, ha fatto la propria Terra di elezione.

Vincitore dei più prestigiosi premi di fotografia naturalistica e macro, come gli ultimi in ordine di tempo:  3 Riconoscimenti al 18° Concorso Fotografico del Gran Tour delle Colline 2014, o la Menzione d’onore e Opera segnalata all’Oasis International Photo Contest 2013, assieme alla  Mostra personale “Dettagli di Natura” al Wild Art Festival  2014 organizzato dalla rivista Oasis e da Alessandro Cecchi Paone a Chiaverano.

Tra il 2013  e il 2014 le sue foto delle “Damigelle” e delle “Lumachine” fanno il giro del mondo e vengono utilizzate su diverse riviste di fotografia, mandate in onda su Discovery Channel Canada e pubblicate su quotidiani in diverse nazioni del mondo tra cui Daily Record, Daily Telegraph, Daily Mail, Metro, Huffington post, Le Matin, The Guardian online, sul Times, Vanity Fair e molte altre. Anche sul web diversi siti di fotografia hanno richiesto e premiato le sue immagini, scatti davanti ai quali si resta ammirati per la  nitidezza perfetta dei dettagli e per i colori densi, veri.

E da oggi anche Fotografo dei mesi di Luglio – Agosto 2014  di Fotocommunity.it,  per celebrare, attraverso le sue meravigliose immagini,  la Fotografia naturalistica, inno alla vita, perchè,  come lui stesso ama ripetere “la terra ha musica per coloro che ascoltano” (William Shakespeare).

 

Per “I nostri Maestri” ilmondodieLIOT (Cristina Finotto) scrive su Harold Miller Null, fotografo poeta della purezza del paesaggio.

“La vocazione artistica di Null si esprime nell’elezione di un campo di ricerca poco consueto, forse più congeniale alla sensibilità e al gusto dei pittori minimalisti che ai fotografi suoi contemporanei: il suo obiettivo non cerca panorami maestosi né scorci suggestivi, rifugge anzi da ogni aspetto di grandiosità, di imponenza o, comunque, di facile impatto e trascura spesso persino l’elemento umano.”

Questo è solo  uno stralcio della scheda su Harold Miller Null per la sezione “I nostri Maestri” che ilmondodieLIOT (Cristina Finotto) ci propone questa volta, indagando tra biografia e poetica fotografica, e ci rende un intero universo poco noto ai più, ma che ci racconta di un “fotografo contemplativo, statico, sempre elegante” la cui “musa non è epica, ma lirica” (Vittorio Sgarbi).

62166efe-0e7a-462e-a1ed-cd68b3afd388

 

Cristina ha ancora una volta regalato a noi tutti un altro capitolo di questo interessantissimo forum di Fotocommunity, e a lei va il nostro GRAZIE per la sua preziosa, insostituibile collaborazione.

 

Luigi Boeris vince con la sua “Corridoio di carcere” la Minigara di Giugno 2014, a tema “Ambienti”

Terminata anche questo mese la Minigara, sul tema “Ambienti”, si è passati ai voti, conteggiati da Angelo Facchini, il nostro curatore,  che ha reso nota la classifica delle tre fotografie che hanno ottenuto più preferenze e che verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi.

E questa la classifica:

al primo posto Luigi Boeris con la fotografia “Corridoio di carcere” una teoria di porte, inquietanti, in un luogo molto caratterizzato, evocativo.

L’immagine vincitrice verrà di diritto inserita nella “galleria minigare

corridoio-di-carcere-0b00afb5-0a8e-420a-9ea3-8296f0912a40

Angelo Aloisi al secondo posto con la sua “La telefonata”, ripresa di un ambiente rarefatto, geometrico, in un bellissimo b/n

9af7316c-dc21-4651-8874-6ec8b2a6fa48

al terzo posto Ann Mari Cris Aschieri con “E le sedie stanno a guardare”, felice intuizione di un dialogo immaginario tra arte e arredo.

e-le-sedie-stanno-a-guardare-2216777d-fa71-47a7-88f5-fa81a0b08f97

 

Complimenti a tutti i partecipanti e ai nostri tre vincitori!