“61/21” è l’ immagine di PAOLO LUXARDO, nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF.

“61/21” di PAOLO LUXARDO è il nuovo ingresso nella nostra GALLERIA DELLO STAFF, galleria virtuale di foto scelte dallo staff di Fotocommunity, senza passare dal voto degli utenti.

Colori materici, dalla tattile percezione, dalla pastosità propria di una saturazione senza sbavature,  che arriva allo sguardo ma parla alla sensazioni, di caldo, di luce che si salda ai muri, di neri che segnano con linee oblique la prospettiva spaziale su uno  sfondo compresso. Un tempo accecante e silenzioso, di ore che non conoscono ombra, che non sia l’idea di una finestra socchiusa, che segna un confine, o ne apre un altro. 

Complimenti!

ERAS PERANI ospite de “I MARTEDI’ AL CIRCOLO” (sede del CIRCOLO FOTOGRAFICO MORONI di ALBINO) il 6 Aprile, per parlare de “L’ ASSENZA”, anche in diretta ZOOM e FACEBOOK

ERAS PERANI 

sarà ospite nella sede del CIRCOLO FOTOGRAFICO MORONI di ALBINO nell’evento

 “I martedì al Circolo” il 6 Aprile dalle 20:30 alle 22:00 per parlarci di un tema affascinante e quanto mai attuale:

 L’ASSENZA (L’importanza della memoria)

Cosa può significare la mancanza di particolari in una fotografia, o meglio, come possiamo sfruttare “l’assenza” di particolari.

Nel concetto di “cosa non c’è” possiamo trovare un mondo di significati e il concetto più caratteriale è che la fotografia è falsa a prescindere indipendentemente da ciò che mostra. Ciò che mostra può essere un concetto o un soggetto ma sicuramente non è la verità.

Memoria, Assenza, Ricordo.

Simbologia, accentuazione del “non”.

Segnali di un passaggio.

Segnali di un vissuto.

Attraverso i “segnali” si può sviluppare un racconto.

“Le immagini non sono ciò che mostrano, il loro apparire come oggetti le rende cosa del mondo, ma ciò che mostrano non è il mondo. La fotografia di una mela è una rappresentazione della mela, non è la mela, anzi, ancor di più, ne sottolinea l’assenza. (cit. V. Fidanza)”

L’evento, per chi non riuscisse a partecipare, sarà visibile in diretta sulla pagina Facebook del circolo Moroni

 in Zoom
https://zoom.us/j/92223706226?pwd=SHlUKzI0UFRITUo2aUdncUhpVW8xUT09

ID riunione: 922 2370 6226
Passcode: 8782348

“VESTRAHORN” di EUGENIA RIGHI è il nuovo ingresso nella nostra GALLERIA DELLO STAFF

La GALLERIA DELLO STAFF ha un nuovo ingresso: Vestrahorn di EUGENIA RIGHI

Il paesaggio rivisto attraverso il richiamo puramente visivo alla consistenza degli elementi, alla loro interazione nell’ insieme della inquadratura  e alla capacità del colore di segnare un ritmo che spezza/unisce l’intera composizione. 
Le tonalità scure, fredde, tracciano l’essenzialità raffinata del panorama, un susseguirsi di linee spezzate e continue,  e contrapposizioni di luci/ombre di grande effetto. 
E’ tutto estremamente immaginifico, fino al primo piano, interrotto in questa eleganza stilistica, da una traccia di colore e un richiamo improvviso alla realtà, che pure, sotto forma di ciuffi di erba verde e plastica scenografica come merletto, mette l’accento sul dettaglio spiazzante, per concludere il percorso visivo all’interno della foto. 


Complimenti!

 

GIORGIO PIZZOCARO, LUIGI BOERIS E ISABELLA BERTOLDO vincono la MINIGARA DI MARZO 2021 a tema “URBANITA’ “

La MINIGARA DI MARZO  con tema “Urbanità: condomini, architetture urbane” si è appena conclusa con la votazione degli amici che vi hanno partecipato. Il conteggio dei voti da parte del nostro curatore   ANGELO FACCHINI  coadiuvato dall’amico MAURIZIO MARTELLA ha decretato le foto vincitrici.

Le prime tre foto classificate verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi (vedi, per esempio, la promozione in galleria).

Al primo posto troviamo “Reinterpretare il passato, Cappadocia, Turchia” di GIORGIO PIZZOCARO un paesaggio antico dove dettagli attuali di mescolano con grande armonia, sottolineata dai colori caldi, accoglienti.

Al secondo posto c’è “Antico e moderno” di LUIGI BOERIS alternanza su diversi piani di due storie differenti, tracciate dal b/n

Al terzo posto “Un volo di colomba…sulla colomba di Calatrava…NY”di ISABELLA BERTOLDO che coglie un volo reale nel cielo di NY contrapposto al volo architettonico che si protende verso l’alto.

Complimenti a tutti i partecipanti e ai vincitori. Vi aspettiamo per la MINIGARA di APRILE!

LAURA DADDABBO ospite sulla pagina facebook di ROMA FOTOGRAFIA per la terza puntata dei CAFFE’ FOTOGRAFICI

La nostra LAURA DADDABBO è stata la protagonista della terza puntata dei CAFFE’ FOTOGRAFICI, sulla pagina facebook di ROMA FOTOGRAFIA.

Con lei e con Maria Cristina Valeri Fotografia, Alex Mezzenga Fotoreporter e Gilberto Maltinti  si è parlato di fotografia al femminile percorrendo la creazione di alcune sue foto protagoniste di mostre e iniziative della call Life in the time of Coronavirus.

Qui è possibile rivedere l’intervista a Laura.
Complimenti!

Una foto di TONINO DI MARZIO “Alla luce del lampione” è il nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF

“Alla luce del lampione” è l’immagine creata in analogico, dell’amico TONINO DI MARZIO, nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF

La composizione è un paesaggio urbano notturno, un arco e delle scale ad ellisse, un lampione di foggia antica e un acciottolato di vecchia memoria. La luce artificiale cade morbidamente sui dettagli del muro creando ombre dai grigi leggeri, emulsionati su un supporto, anch’esso di antica memoria. Il tratto stilistico è tutto nella percezione della pellicola, della sua alchemica resa delle tonalità, senza strappi violenti, una  continuità dal nero al bianco che è sapienza tecnica artigianale, che immediatamente ci restituisce l’aria del tempo.

Complimenti!

GIORGIO MONTANI, LYSA ZAGO E ANN MARI CRIS ASCHIERI sono i vincitori della MINIGARA DI FEBBRAIO 2021

La MINIGARA DI FEBBRAIO con tema “Religione e fede” si è appena conclusa con la votazione degli amici che vi hanno partecipato. Il conteggio dei voti da parte del nostro curatore   ANGELO FACCHINI  coadiuvato dall’amico MAURIZIO MARTELLA ha decretato le foto vincitrici.

Le prime tre foto classificate verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi (vedi, per esempio, la promozione in galleria).

Al primo posto “Gesti di speranza” di GIORGIO MONTANI un b/n che tratteggia una scena simbolica, con ombre morbide

Al secondo posto “Fede di …montagna”di LYSA ZAGO  composizione  chiara nel concetto, ma  allo stesso tempo intima, silenziosamente struggente, per i tanti dettagli che raccontano di una fede antica nei gesti.

Al terzo posto “Porta aperta” di  ANN MARI CRIS ASCHIERI immagine che il virato colloca in un  tempo passato, un  interno di un’antica chiesa che si apre ad una luce abbagliante, in una atmosfera di silenzio e attesa.

Complimenti ai nostri vincitori e a tutti i partecipanti.

 

 

“LA TRASMISSIONE E’ STATA INTERROTTA” di DANILO MASSI è il nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF

“LA TRASMISSIONE E’ STATA INTERROTTA” di DANILO MASSI è il nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF

“Lo spazio compreso nella inquadratura ha la facoltà di dilatarsi e diventare doppio, triplo, come un modulo che si allunga verso tutte le direzioni, facendosi largo tra ombra e luce. E la presenza umana che lo abita ha con esso un muto rapporto privilegiato, anche compositivamente, un dialogo che coinvolge gli oggetti, totem severi e misteriosi, in  un tempo che sembra già futuro, sullo sfondo di una straniante città oltre i vetri, sottilmente lontana, forse non più raggiungibile.”

Complimenti.

LA CITTA’ LIQUIDA di GAIA RAMPON è il nostro nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF

LA GALLERIA DELLO STAFF ha un nuovo ingresso “La città liquida” di GAIA RAMPON

“Il contorno nero si percepisce come  una cornice naturale, di ombra provvidenziale, che concentra la luce nella zona centrale, tra colonne e pavimenti antichi. Il luogo è statico, disegnato dal b/n che abbozza lo spazio indugiando sui grigi. Ma la donna al centro crea con il movimento del suo cappotto, un dinamismo che è il soffio vitale che rompe il ritmo severo delle geometrie. Il passo accennato, il suo passaggio che immaginiamo già trascorso, è il vero, unico punctum dell’immagine.”

Complimenti!