Uno spazio per annunciare eventi, workshop o altre occasioni di interesse fotografico.
Discussione Ultimo messaggio Riposte / Clic
Max Giorgetta

workshop di foto glamour a Manziana(Roma)

Max Giorgetta
Organizza per Domenica 03 Luglio 2016
Workshop di fotografia glamour indoor e piscina
Tema: Uso della luce indoor e outdoor
Gestione della location e delle fonti di luce, uso della luce naturale ed artificiale

L’evento è rivolto a tutti i fotoamatori ed appassionati di fotografia, è richiesta la massima serietà da parte dei partecipanti ed è richiesta la maggiore età.
Location: Relais Villa Clodia – Via del Mattiolo, 3 – Manziana(Roma)

Art Director & scenografia: Max Giorgetta
Make up & air stylist: Roberta Carella
Modella: Noemy
L’evento consisterà in 2 sessioni di scatto dedicati allo shooting estemporaneo in un contesto ambientato indoor e sotto la guida di 2 fotografi esperti
Il progetto prevede 4/6 scenografie diverse con la modella e rispettivi cambi di trucco, lingerie ed accessori.
Inizio lavori alle ore 9,30 con modella professionista, che poserà per voi, nel contesto scenografico dei locali stile antico il tutto illuminato con luce continua a 3200° K, con una potenza complessiva di 10000w con 9 punti luce corredati con Spot, lente di Fresnel, Soft bank, e concentratori di luce, è previsto un buffet per chi rimarrà per le 2 sessioni incluso nel costo del workshop.


Per maggiori info e foto della location e modella: http://www.maxgiorgetta.it/workshopz.htm

Programma:
- dalle 9,00 alle 9,15: Arrivo partecipanti, registrazione e presentazione e fasi preliminari, formazione gruppi fotografi, caffè time;
- dalle 9,15 alle 10,00: sarà possibile fotografare durante il Make-up inoltre daremo nozioni sulla gestione della luce in interno, per capire, interpretare e portare a proprio vantaggio i continui cambiamenti della luce …e delle ombre, introduzione alle location e modalità di scatto;
- dalle ore 10,00 alle 12,30 - 1° sessione shooting Glamour, lingerie, portrait, e trasparenze e durante lo shooting affronteremo il tema dal punto di vista interpretativo mettendo la tecnica al servizio della creatività, con le prime 2/3 scenografie;
- dalle dalle 12,30 alle 14 Buffet – debriefing e cambio makeup;
- dalle ore 14,00 alle 16,30 - 2° sessione shooting Glamour, lingerie, portrait,e trasparenze, durante lo shooting affronteremo il tema dal punto di vista interpretativo mettendo la tecnica al servizio della creatività, con le ulteriori 2/3 scenografie;
- alle 16,30 fine lavori e saluti
Costo: € 100,00 una sessione e 150,00 due sessioni - Obbligo versamento della quota alla prenotazione, per essere sicuri del posto, non saranno effettuate prenotazioni senza versamento. Le modalità del versamento vi verranno comunicate all'atto della prenotazione.
Per garantire la massima serietà non saranno ammessi accompagnatori o visitatori.
L'organizzazione si riserva il diritto di variazioni a causa di problematiche tecniche, o non da noi dipendenti. I partecipanti saranno a numero chiuso, max 10 fotografi a sessione.
Viene rilasciata liberatoria per scopi non commerciali.
Per prenotazioni e info:
info@maxgiorgetta.it cell. 388/5873872 Max
12.05.16, 12:46
Max Giorgetta
Organizza per Domenica 03 Luglio 2016
Workshop di fotografia glamour indoor e piscina
Tema: Uso della luce indoor e outdoor
Gestione della location e delle fonti di luce, uso della luce naturale ed artificiale

L’evento è rivolto a tutti i fotoamatori ed appassionati di fotografia, è richiesta la massima serietà da parte dei partecipanti ed è richiesta la maggiore età.
Location: Relais Villa Clodia – Via del Mattiolo, 3 – Manziana(Roma)

Art Director & scenografia: Max Giorgetta
Make up & air stylist: Roberta Carella
Modella: Noemy
L’evento consisterà in 2 sessioni di scatto dedicati allo shooting estemporaneo in un contesto ambientato indoor e sotto la guida di 2 fotografi esperti
Il progetto prevede 4/6 scenografie diverse con la modella e rispettivi cambi di trucco, lingerie ed accessori.
Inizio lavori alle ore 9,30 con modella professionista, che poserà per voi, nel contesto scenografico dei locali stile antico il tutto illuminato con luce continua a 3200° K, con una potenza complessiva di 10000w con 9 punti luce corredati con Spot, lente di Fresnel, Soft bank, e concentratori di luce, è previsto un buffet per chi rimarrà per le 2 sessioni incluso nel costo del workshop.


Per maggiori info e foto della location e modella: http://www.maxgiorgetta.it/workshopz.htm

Programma:
- dalle 9,00 alle 9,15: Arrivo partecipanti, registrazione e presentazione e fasi preliminari, formazione gruppi fotografi, caffè time;
- dalle 9,15 alle 10,00: sarà possibile fotografare durante il Make-up inoltre daremo nozioni sulla gestione della luce in interno, per capire, interpretare e portare a proprio vantaggio i continui cambiamenti della luce …e delle ombre, introduzione alle location e modalità di scatto;
- dalle ore 10,00 alle 12,30 - 1° sessione shooting Glamour, lingerie, portrait, e trasparenze e durante lo shooting affronteremo il tema dal punto di vista interpretativo mettendo la tecnica al servizio della creatività, con le prime 2/3 scenografie;
- dalle dalle 12,30 alle 14 Buffet – debriefing e cambio makeup;
- dalle ore 14,00 alle 16,30 - 2° sessione shooting Glamour, lingerie, portrait,e trasparenze, durante lo shooting affronteremo il tema dal punto di vista interpretativo mettendo la tecnica al servizio della creatività, con le ulteriori 2/3 scenografie;
- alle 16,30 fine lavori e saluti
Costo: € 100,00 una sessione e 150,00 due sessioni - Obbligo versamento della quota alla prenotazione, per essere sicuri del posto, non saranno effettuate prenotazioni senza versamento. Le modalità del versamento vi verranno comunicate all'atto della prenotazione.
Per garantire la massima serietà non saranno ammessi accompagnatori o visitatori.
L'organizzazione si riserva il diritto di variazioni a causa di problematiche tecniche, o non da noi dipendenti. I partecipanti saranno a numero chiuso, max 10 fotografi a sessione.
Viene rilasciata liberatoria per scopi non commerciali.
Per prenotazioni e info:
info@maxgiorgetta.it cell. 388/5873872 Max
160 Clics
e.motion photoworkshop

Workshop di fotoreportage con Stefano De Luigi Santarcangelo

Per il quinto anno torna la fotografia d’eccellenza al Festival Internazionale del Teatro in Piazza, il più antico festival italiano dedicato alle arti della scena contemporanea e uno dei più significativi appuntamenti europei nell’ambito del teatro e della danza.

Nel week end 8-10 Luglio 2016, sarà Stefano De Luigi (http://www.stefanodeluigi.com/) a condurre il workshop di fotoreportage diretto ad esplorare visivamente l’evento.

Il fotografo, membro di VII PHOTO (http://viiphoto.com/) e uno tra i più stimati reporter a livello internazionale impegnati a testimoniare i grandi temi di attualità della nostra epoca, metterà a disposizione la sua esperienza e la sua passione per la fotografia per aiutare i partecipanti ad affinare il proprio sguardo e mettere alla prova le proprie capacità espressive. Assieme a lui verranno analizzate e commentate le immagini realizzate durante il week end e selezionati gli scatti che meglio sapranno raccontare il Festival ed i suoi protagonisti, artisti e pubblico.

Un’occasione unica per conoscere, confrontarsi ed ammirare i lavori di un grande professionista e rappresentante del mondo della fotografia.

Le opere realizzate, con la disponibilità degli autori entreranno a far parte dell’archivio del Festival.


Informazioni e iscrizioni
Il laboratorio intensivo avrà inizio venerdì 8 luglio alle 16.00 per terminare domenica 10 luglio alle 16.00 e sarà tenuto interamente in lingua italiana.

Per informazioni su location, costi e modalità d’iscrizione inviare una mail a:
e.motionphotoworkshop@gmail.com

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/121474854930809/

STEFANO DE LUIGI
Stefano De Luigi (Colonia, 1964) è fotografo professionista dal 1988.
Vive a Parigi dal 1989 al 1996 dove lavora per il Museo del Grand Louvre.
Nel 1998 realizza un lavoro sull'universo della moda: Celebrities.
In questi anni espone in collettive: Edinburgo, Parigi, Arles e personali: Braga e Savignano.
Nel 2000 riceve la Honorable Mention del Leica Oskar Barnack Award. Nello stesso anno comincia il progetto Pornoland, un viaggio fotografico sui set della pornografia nel mondo. Nel 2004 Pornoland diventa un libro con testo di Martin Amis, edizioni Contrasto, Thames and Hudson, Knessebeck, La Martinière. Pornoland viene esposto alla galleria REA (Parigi, 2004), alla Galleria Santa Cecilia (Roma, 2005), al Lanificio (Napoli 2006) al Festival Transphotographiques (Lille, 2007), NYPF Photofestival (New York 2011). Altre mostre personali in questi anni sono al WHO (Ginevra 2010), VII Gallery (New York 2010), Galleria 10b (Roma 2010), MART (Rovereto 2011), Photofestival ( Atene 2012), Fondazione Stelline (Milano 2013) Parigi Mois de la Photo (2014) .
Dal 2003 al 2006 lavora a Blindness, progetto fotografico sulla condizione della cecità nel mondo. Blindness riceve il patrocinio del WHO e vince il W.E. Smith Fellowship Grant nel 2007.
Nel 2006 inizia a lavorare al progetto Cinema Mundi, un’indagine sul World Cinema, tutte le produzioni cinematografiche alternative ad Hollywood come Cina, Russia, Iran, Argentina, Nigeria, Corea del Sud e India. Pubblicato su oltre 30 riviste internazionali Cinema Mundi viene trasformato in un cortometraggio di 7 minuti e invitato ad aprire il Festival del cinema di Locarno il 4 agosto 2007.
Stefano De Luigi ha vinto quattro World Press Photos in diverse categorie (1998-2007-2010- 2011). Nel 2009 vince il Moving Walls della Fondazione Soros che lo espone a New York e Washington. Nel 2010 il Days Japan International Photojournalism Award ed il Getty Grant for Editorial Photography. Sempre nel 2010 Blindness diventa un libro: BLANCO (ed. Trolleybooks), che vince il POYi Best Photography Book Award 2011.
Nel 2013 vince il Days Japan (Special Jury Prize) ed il Prix du Festival de St- Brieuc e nel 2015 il Syngenta prize.
I suoi reportage sono pubblicati dai Più importanti magazine internazionali tra cui Stern, Paris Match, Le Monde2, Time, The New Yorker, EyeMazing, Geo, Vanity Fair, L’Espresso, Internazionale, El Pais, Sunday Time Magazine.
Stefano De Luigi fa parte dell’agenzia VII dal 2008. Vive a Parigi.
11.05.16, 19:54
Per il quinto anno torna la fotografia d’eccellenza al Festival Internazionale del Teatro in Piazza, il più antico festival italiano dedicato alle arti della scena contemporanea e uno dei più significativi appuntamenti europei nell’ambito del teatro e della danza.

Nel week end 8-10 Luglio 2016, sarà Stefano De Luigi (http://www.stefanodeluigi.com/) a condurre il workshop di fotoreportage diretto ad esplorare visivamente l’evento.

Il fotografo, membro di VII PHOTO (http://viiphoto.com/) e uno tra i più stimati reporter a livello internazionale impegnati a testimoniare i grandi temi di attualità della nostra epoca, metterà a disposizione la sua esperienza e la sua passione per la fotografia per aiutare i partecipanti ad affinare il proprio sguardo e mettere alla prova le proprie capacità espressive. Assieme a lui verranno analizzate e commentate le immagini realizzate durante il week end e selezionati gli scatti che meglio sapranno raccontare il Festival ed i suoi protagonisti, artisti e pubblico.

Un’occasione unica per conoscere, confrontarsi ed ammirare i lavori di un grande professionista e rappresentante del mondo della fotografia.

Le opere realizzate, con la disponibilità degli autori entreranno a far parte dell’archivio del Festival.


Informazioni e iscrizioni
Il laboratorio intensivo avrà inizio venerdì 8 luglio alle 16.00 per terminare domenica 10 luglio alle 16.00 e sarà tenuto interamente in lingua italiana.

Per informazioni su location, costi e modalità d’iscrizione inviare una mail a:
e.motionphotoworkshop@gmail.com

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/121474854930809/

STEFANO DE LUIGI
Stefano De Luigi (Colonia, 1964) è fotografo professionista dal 1988.
Vive a Parigi dal 1989 al 1996 dove lavora per il Museo del Grand Louvre.
Nel 1998 realizza un lavoro sull'universo della moda: Celebrities.
In questi anni espone in collettive: Edinburgo, Parigi, Arles e personali: Braga e Savignano.
Nel 2000 riceve la Honorable Mention del Leica Oskar Barnack Award. Nello stesso anno comincia il progetto Pornoland, un viaggio fotografico sui set della pornografia nel mondo. Nel 2004 Pornoland diventa un libro con testo di Martin Amis, edizioni Contrasto, Thames and Hudson, Knessebeck, La Martinière. Pornoland viene esposto alla galleria REA (Parigi, 2004), alla Galleria Santa Cecilia (Roma, 2005), al Lanificio (Napoli 2006) al Festival Transphotographiques (Lille, 2007), NYPF Photofestival (New York 2011). Altre mostre personali in questi anni sono al WHO (Ginevra 2010), VII Gallery (New York 2010), Galleria 10b (Roma 2010), MART (Rovereto 2011), Photofestival ( Atene 2012), Fondazione Stelline (Milano 2013) Parigi Mois de la Photo (2014) .
Dal 2003 al 2006 lavora a Blindness, progetto fotografico sulla condizione della cecità nel mondo. Blindness riceve il patrocinio del WHO e vince il W.E. Smith Fellowship Grant nel 2007.
Nel 2006 inizia a lavorare al progetto Cinema Mundi, un’indagine sul World Cinema, tutte le produzioni cinematografiche alternative ad Hollywood come Cina, Russia, Iran, Argentina, Nigeria, Corea del Sud e India. Pubblicato su oltre 30 riviste internazionali Cinema Mundi viene trasformato in un cortometraggio di 7 minuti e invitato ad aprire il Festival del cinema di Locarno il 4 agosto 2007.
Stefano De Luigi ha vinto quattro World Press Photos in diverse categorie (1998-2007-2010- 2011). Nel 2009 vince il Moving Walls della Fondazione Soros che lo espone a New York e Washington. Nel 2010 il Days Japan International Photojournalism Award ed il Getty Grant for Editorial Photography. Sempre nel 2010 Blindness diventa un libro: BLANCO (ed. Trolleybooks), che vince il POYi Best Photography Book Award 2011.
Nel 2013 vince il Days Japan (Special Jury Prize) ed il Prix du Festival de St- Brieuc e nel 2015 il Syngenta prize.
I suoi reportage sono pubblicati dai Più importanti magazine internazionali tra cui Stern, Paris Match, Le Monde2, Time, The New Yorker, EyeMazing, Geo, Vanity Fair, L’Espresso, Internazionale, El Pais, Sunday Time Magazine.
Stefano De Luigi fa parte dell’agenzia VII dal 2008. Vive a Parigi.
118 Clics
Lello dAnna

Beauty_Full, mostra fotografica - Invito a partecipare

Nell'ambito di una serie di attività rivolte a tematiche sociali, l'associazione Street Kali organizza una mostra collettiva a Salerno, nel Complesso monumentale di Santa Sofia sul tema della donna, in particolare sulla donna di etnia e nazionalità diversa. L'idea è di raccogliere sul tema una molteplicità di punti di vista e sensibilità diverse.
Partecipazione, stampa e allestimento sono completamente gratuite, sono previste ulteriori esposizioni in accordo con gli Enti pubblici nell'ambito di manifestazioni o tavoli di discussione su temi sociali o di violenza di genere.
Il termine per partecipare è prorogato al 5 Giugno.

Per qualsiasi ulteriore informazione, questi i link alla pagina web per info e bando di partecipazione e pagina Facebook dell'associazione:

http://www.progettobeautyfull.it/beautyfull2016/

https://www.facebook.com/ProgettoBeautyFull/
90 Clics
05annalisa

INCONTRO D'AUTORE conADOLFO VALENTE

Per la prima volta a Roma, Adolfo Valente, fotografo e autore trevigiano, ospite presso Rimesse Fotografiche studio, con un incontro per far conoscere ed imparare il suo modo di fare fotografia.
Una fotografia leggera, che non s’impone, non vuole mai essere eccessiva, sfarzosa, intemperante. Una fotografia disegnata dalla luce morbida che accarezza i corpi della modella.
4 GIUGNO 2016

PROGRAMMA
ORE 9:00

"Tavola rotonda” tra i partecipanti e Adolfo Valente.
In un clima colloquiale, assolutamente non cattedratico ma improntato al confronto ed allo scambio reciproco di idee ed esperienze, si discuteranno diversi argomenti legati alla fotografia. In particolare si approfondiranno le seguenti tematiche mediante videoproiezioni:

A) Cosa vogliamo fare con le nostre fotografie. Creare un proprio linguaggio fotografico.
B) Preparazione di uno shooting: progettazione, studio, improvvisazione, scelta della modella e della location.
C) La luce: studiarla, capirla e adattarla alle nostre esigenze fotografiche. Differenze tra bianconero e colore
D) Il rapporto con la modella e la gestione della stessa, prima e durante gli scatti. Perché a volte una modella rende diversamente con alcuni fotografi rispetto ad altri? Cenni su come rapportarsi con le agenzie di modelle.
E) Tecniche ed accorgimenti in fase di ripresa. Gli stili e i metodi di alcuni grandi fotografi e tutti i piccoli “trucchi” in ripresa di Adolfo Valente.

ORE 13:00
Pausa Pranzo.

ORE 14:30
Sessione di scatto in Location privata dotata di buona luce naturale: ritratto e nudo concettuale sullo stile del nostro relatore.

Durante tutte le riprese Adolfo lascerà il più ampio spazio possibile ai partecipanti, i quali, seppure seguiti, scatteranno in piccolissimi gruppi, o se possibile addirittura singolarmente, in modo che ciascuno abbia la possibilità di realizzare le proprie fotografie quasi come se fosse in un set singolo.

Foto di gruppo
Consegna degli attestati di partecipazione
saluti

Numero massimo di Partecipanti: 12
Attrezzatura Fotografica:
obiettivi fino a un 135 mm - fino ad un medio tele
focali per allontanare il soggetto ed inserirlo nella stanza

Per info e prenotazioni:
Rimesse Fotografiche di A.A. Bonafede
Piazza Donato Palmieri, 9
00060 Formello RM
Contact us:
rimessefotografiche@gmail.com
phone: 333.75.38.721
05.05.16, 08:12
Per la prima volta a Roma, Adolfo Valente, fotografo e autore trevigiano, ospite presso Rimesse Fotografiche studio, con un incontro per far conoscere ed imparare il suo modo di fare fotografia.
Una fotografia leggera, che non s’impone, non vuole mai essere eccessiva, sfarzosa, intemperante. Una fotografia disegnata dalla luce morbida che accarezza i corpi della modella.
4 GIUGNO 2016

PROGRAMMA
ORE 9:00

"Tavola rotonda” tra i partecipanti e Adolfo Valente.
In un clima colloquiale, assolutamente non cattedratico ma improntato al confronto ed allo scambio reciproco di idee ed esperienze, si discuteranno diversi argomenti legati alla fotografia. In particolare si approfondiranno le seguenti tematiche mediante videoproiezioni:

A) Cosa vogliamo fare con le nostre fotografie. Creare un proprio linguaggio fotografico.
B) Preparazione di uno shooting: progettazione, studio, improvvisazione, scelta della modella e della location.
C) La luce: studiarla, capirla e adattarla alle nostre esigenze fotografiche. Differenze tra bianconero e colore
D) Il rapporto con la modella e la gestione della stessa, prima e durante gli scatti. Perché a volte una modella rende diversamente con alcuni fotografi rispetto ad altri? Cenni su come rapportarsi con le agenzie di modelle.
E) Tecniche ed accorgimenti in fase di ripresa. Gli stili e i metodi di alcuni grandi fotografi e tutti i piccoli “trucchi” in ripresa di Adolfo Valente.

ORE 13:00
Pausa Pranzo.

ORE 14:30
Sessione di scatto in Location privata dotata di buona luce naturale: ritratto e nudo concettuale sullo stile del nostro relatore.

Durante tutte le riprese Adolfo lascerà il più ampio spazio possibile ai partecipanti, i quali, seppure seguiti, scatteranno in piccolissimi gruppi, o se possibile addirittura singolarmente, in modo che ciascuno abbia la possibilità di realizzare le proprie fotografie quasi come se fosse in un set singolo.

Foto di gruppo
Consegna degli attestati di partecipazione
saluti

Numero massimo di Partecipanti: 12
Attrezzatura Fotografica:
obiettivi fino a un 135 mm - fino ad un medio tele
focali per allontanare il soggetto ed inserirlo nella stanza

Per info e prenotazioni:
Rimesse Fotografiche di A.A. Bonafede
Piazza Donato Palmieri, 9
00060 Formello RM
Contact us:
rimessefotografiche@gmail.com
phone: 333.75.38.721
80 Clics
Luisa Briganti

presentazione libro: czech fundamental

PRESENTAZIONE LIBRO
Czech Fundamental
Fotografia Ceca di avanguardia e contemporana dal 1920 a oggi

Gabriele Agostini curatore della mostra Czech Fundamental in Italia, ha il piacere di presentare il catalogo della mostra presso gli spazi del Csfadams .
Vi racconterà come è nato il progetto fotografico e la gioia di aver avuto a che fare con oltre 160 fotografie di diversi autori come Miroslav Tichy, Jaroslav Rossler, Josef Sudek,Jan Saudek, Ivan Pinkava, Vaclav Chocola e tanti ancora. Un successo di critica e pubblico che a breve porteremo in altre città italiane. Il libro potrà essere acquistato direttamente al CsfAdams ad un costo di euro 20,00
MARTEDI 24 MAGGIO ORE 20.30
Si consiglia prenotazione.

Info
Centro Sperimentale di Fotografia Adams
Via Biagio Pallai 12
Roma
csfadams@tiscali.it
06/5344428 - 338/5785977

http://www.csfadams.it/eventi/czech-fun ... alogo.html
80 Clics
Luisa Briganti

Relazione d'artista al csfadams

RELAZIONE FINALE SULLA RESIDENZA D’ARTISTA AL CSFADAMS
Gaia Adducchio residente per un anno

MARTEDI' 10 MAGGIO ORE 20.30
ingresso libero (consigliata prenotazione)
Gaia Adducchio e Luisa Briganti faranno un resoconto di quest'anno intenso in cui si è sviluppato il progetto fotografico di Gaia a cui ancora non è stato dato un nome . Verranno mostrate fotografie, vi spiegheranno come le hanno realizzate e con quali tecniche sono state realizzate. Vi racconteranno la bella esperienza che hanno vissuto al festival di Praga dove hanno avuto un grande successo di pubblico e di critica.
Presenta il curatore Gabriele Agostini


Info Centro Sperimentale di Fotografia Adams
Via Biagio Pallai 12
Roma
00151

http://www.csfadams.it/news/relazione-f ... adams.html
73 Clics
Black And White International Award

Black&White International Award

L’Associazione culturale Immagine Latente ha lanciato per la prima volta su territorio nazionale ed internazionale un concorso interamente dedicato alla fotografia in bianco e nero.
I candidati Potranno inserire le loro immagini sia in formato analogico che digitale. ROMA sarà sia il punto di partenza che il punto di arrivo del contesto. Ai vincitori del premio saranno assegnati viaggio e alloggio in città o in alternativa 1000€ In contanti.
Attraverso l’uso di un linguaggio universale come quello della fotografia il concorso vuole promuovere il dialogo tra le diverse culture e persone.
Inoltre, l’ obiettivo è quello di migliorare su larga scala la divulgazione e la riscoperta dell’arte in bianco e nero , una fonte di bellezza e potere evocativo in grado di donare immortalità alle immagini e di esprimere ogni giorno l’intensità della vita e dei sentimenti .

Sito Web : http://www.blackandwhiteaward.com

Tema del concorso : Fotografia in Bianco e Nero

Scadenza del Concorso Fotografico : 30 Giugno 2016

Chi giudicherà le foto in concorso : Giuria

Quota di iscrizione : 10€

Primo Premio : 1000-1300€

Altri Premi : Viaggio e soggiorno a Roma
Esposizione Spazio Tetenal
Macchina fotografica Fujifilm X30 12 MP, X-TRANS CMOS II 2/3″, Zoom 4X 28-112mm, f/2.0-2.8, Black
130 Clics
WSP Photography

Pro-photographer: incontro e workshop con Paolo Marchetti

Associazione Culturale WSP Photography

Presenta

“Pro-Photographer”
Incontro con Paolo Marchetti e presentazione del workshop



Venerdì 29 aprile ore 19:30



WSP Photography presenta un incontro gratuito e aperto a tutti con il fotografo di fama internazionale Paolo Marchetti, che si svolgerà il prossimo 29 aprile dalle ore 19:30 presso la sede dell’associazione.



L’incontro sarà occasione per presentare il workshop Pro-Photographer, in programma al WSP photography dal 21 al 22 maggio 2016 e conoscere il lavoro di Paolo Marchetti, fotografo in collaborazione con il National Geographic USA e recente vincitore, per la terza volta in questa categoria, del primo premio al POYi nella categoria “Photographer of The Year”.
Il workshop è destinato a coloro che vogliono trasformare la passione per la fotografia in mestiere. Marchetti analizzerà la definizione di “Pro Photographer”, al fine di svelare i passaggi necessari ad un cambiamento radicale nel proprio percorso di fotoamatore e condividerà la sua esperienza, per capire come poter pubblicare le proprie storie sui magazine di tutto il mondo e come competere negli Award e i Grant più importanti al fine di affacciarsi al mercato editoriale internazionale.

Progettualità, Editoria e Mercato, Grant & Awards, Photoeditor e Festival, Editing come stato mentale e Identità, questi i punti cruciali del workshop in cui Marchetti condividerà la sua esperienza raccontandoci cosa ha funzionato nel suo percorso al fine di costruire una carriera internazionale, dalla collaborazione con Getty Images, l’agenzia americana fino alla collaborazione con il National Geographic USA.


Il workshop “Pro Photographer” si svolgerà il 21 e il 22 maggio è rivolto ai fotografi che vogliono concretizzare il desiderio di mostrare le proprie storie ad un pubblico ampio e riuscire in uno degli intenti più alti della fotografia, quello di innescare una reazione nei lettori e spingerli ad interessarsi con curiosità alle storie raccontate e – solo in seguito – vedere quelle immagini sulle pagine di un magazine o premiate dai più importanti grant e award internazionali.
Costo entro il 30 aprile: 200 euro
Costo dal 30 aprile al 15 maggio: 230.


Obiettivi del workshop

- Distinguersi in un approccio professionale e acquisire la progettualità necessaria per evolvere nella propria passione.

- Imparare a confrontarsi con la realtà editoriale internazionale e con quella dei concorsi fotografici, al fine di concretizzare l’intento di una globale diffusione delle proprie fotografie.



Programma e argomenti trattati

Il programma prevede lo sviluppo da parte di Paolo Marchetti del concept centrale del workshop, la definizione di “Pro Photographer”, attraverso l’analisi dei passaggi necessari e concreti per trasformare la propria passione per la fotografia in qualcosa di più, fino a poter divenire un mestiere.
Saranno affrontati i punti cruciali della professione del fotografo che oggi, data la saturazione del mercato, richiede requisiti essenziali per ottenere il massimo dalle proprie fotografie. Un approfondimento intensivo sarà dedicato all’editing, oltre il suo consueto e limitante significato confinato nel concetto di selezione e sequenza.
L’editing interpretato come stato mentale, e considerato come presupposto necessario all’attitudine visionaria per indurre se stessi nella ricerca della propria identità di fotografo.
Saranno affrontati tutti gli argomenti basilari come la scrittura, l’importanza di un concept, di un titolo, delle didascalie, di una propria vocalità narrativa al fine di far risuonare insieme tutti questi elementi.

Nello specifico gli argomenti trattati saranno:

L’editoria e le sue regole.
Le modalità di utilizzo dei molteplici canali mediatici.
L’analisi delle possibilità di finanziamento dei propri progetti.
La partecipazione ai concorsi fotografici al fine di migliorare le proprie capacità narrative.
Le diverse tipologie di awards, concorsi e grant che possono concretamente introdurre in un mercato sempre più difficile.
L’analisi dei diversi profili concettuali dei concorsi per capire come affrontarli e migliorare le possibilità di ottenere un riconoscimento.
I festival di fotografia: come usarli.
Come affrontare un colloquio con un photoeditor, un gallerista, un cliente per un corporate o un giornalista in assignment.

Paolo Marchetti è un fotogiornalista rappresentato dall’agenzia Getty Images, ha lavorato per circa tredici anni nel campo cinematografico, ricoprendo ogni ruolo del reparto “Operatori” al fianco di alcuni tra i più autorevoli direttori della fotografia italiani e stranieri e inizia in contemporanea i suoi studi fotogiornalistici prestando particolare attenzione alle tematiche politiche ed antropologiche. Marchetti pubblica i suoi lavori nei magazine internazionali tra cui Time Magazine, Newsweek, New York Times, Vanity Fair, 6MOIS, Sunday Times, British Journal of Photojournalism, Guardian, Geo, De-Spiegel, National Geographic USA, e molti altri. Negli ultimi anni Marchetti ha ricevuto numerosi Grant e riconoscimenti internazionali tra cui: 7 POYi, 6 PDN, 9 NPPA Best of Photojournalism, il Sony Awards, il Leica Photographer Awards, 3 volte il Lens Culture, 4 volte il MIFA – Moscow Award, il Getty Images for Editorial Photography, l’Alexia Foundation Grant, l’SDN, il Days Japan e il World Press Photo e nel 2016 viene nominato dal POY come “Photographer of the Year”. Il suo progetto principale lo ha realizzato in Europa, affrontando un’analisi politico-antropologica sul sentimento della rabbia e sul risveglio del fascismo chiamato “FEVER”. Questo progetto è stato pubblicato per 24 volte in tutto il mondo e ha ricevuto più di 20 Awards.
Ricordiamo che WSP Photography è un’associazione culturale affiliata all’ENAL pertanto l’ingresso e tutte le attività, anche quelle gratuite, sono riservate ai soli soci con tessera.È possibile associarsi il giorno stesso dell’evento.
Il costo della tessera annuale è di 3 euro.
21.04.16, 17:45
Associazione Culturale WSP Photography

Presenta

“Pro-Photographer”
Incontro con Paolo Marchetti e presentazione del workshop



Venerdì 29 aprile ore 19:30



WSP Photography presenta un incontro gratuito e aperto a tutti con il fotografo di fama internazionale Paolo Marchetti, che si svolgerà il prossimo 29 aprile dalle ore 19:30 presso la sede dell’associazione.



L’incontro sarà occasione per presentare il workshop Pro-Photographer, in programma al WSP photography dal 21 al 22 maggio 2016 e conoscere il lavoro di Paolo Marchetti, fotografo in collaborazione con il National Geographic USA e recente vincitore, per la terza volta in questa categoria, del primo premio al POYi nella categoria “Photographer of The Year”.
Il workshop è destinato a coloro che vogliono trasformare la passione per la fotografia in mestiere. Marchetti analizzerà la definizione di “Pro Photographer”, al fine di svelare i passaggi necessari ad un cambiamento radicale nel proprio percorso di fotoamatore e condividerà la sua esperienza, per capire come poter pubblicare le proprie storie sui magazine di tutto il mondo e come competere negli Award e i Grant più importanti al fine di affacciarsi al mercato editoriale internazionale.

Progettualità, Editoria e Mercato, Grant & Awards, Photoeditor e Festival, Editing come stato mentale e Identità, questi i punti cruciali del workshop in cui Marchetti condividerà la sua esperienza raccontandoci cosa ha funzionato nel suo percorso al fine di costruire una carriera internazionale, dalla collaborazione con Getty Images, l’agenzia americana fino alla collaborazione con il National Geographic USA.


Il workshop “Pro Photographer” si svolgerà il 21 e il 22 maggio è rivolto ai fotografi che vogliono concretizzare il desiderio di mostrare le proprie storie ad un pubblico ampio e riuscire in uno degli intenti più alti della fotografia, quello di innescare una reazione nei lettori e spingerli ad interessarsi con curiosità alle storie raccontate e – solo in seguito – vedere quelle immagini sulle pagine di un magazine o premiate dai più importanti grant e award internazionali.
Costo entro il 30 aprile: 200 euro
Costo dal 30 aprile al 15 maggio: 230.


Obiettivi del workshop

- Distinguersi in un approccio professionale e acquisire la progettualità necessaria per evolvere nella propria passione.

- Imparare a confrontarsi con la realtà editoriale internazionale e con quella dei concorsi fotografici, al fine di concretizzare l’intento di una globale diffusione delle proprie fotografie.



Programma e argomenti trattati

Il programma prevede lo sviluppo da parte di Paolo Marchetti del concept centrale del workshop, la definizione di “Pro Photographer”, attraverso l’analisi dei passaggi necessari e concreti per trasformare la propria passione per la fotografia in qualcosa di più, fino a poter divenire un mestiere.
Saranno affrontati i punti cruciali della professione del fotografo che oggi, data la saturazione del mercato, richiede requisiti essenziali per ottenere il massimo dalle proprie fotografie. Un approfondimento intensivo sarà dedicato all’editing, oltre il suo consueto e limitante significato confinato nel concetto di selezione e sequenza.
L’editing interpretato come stato mentale, e considerato come presupposto necessario all’attitudine visionaria per indurre se stessi nella ricerca della propria identità di fotografo.
Saranno affrontati tutti gli argomenti basilari come la scrittura, l’importanza di un concept, di un titolo, delle didascalie, di una propria vocalità narrativa al fine di far risuonare insieme tutti questi elementi.

Nello specifico gli argomenti trattati saranno:

L’editoria e le sue regole.
Le modalità di utilizzo dei molteplici canali mediatici.
L’analisi delle possibilità di finanziamento dei propri progetti.
La partecipazione ai concorsi fotografici al fine di migliorare le proprie capacità narrative.
Le diverse tipologie di awards, concorsi e grant che possono concretamente introdurre in un mercato sempre più difficile.
L’analisi dei diversi profili concettuali dei concorsi per capire come affrontarli e migliorare le possibilità di ottenere un riconoscimento.
I festival di fotografia: come usarli.
Come affrontare un colloquio con un photoeditor, un gallerista, un cliente per un corporate o un giornalista in assignment.

Paolo Marchetti è un fotogiornalista rappresentato dall’agenzia Getty Images, ha lavorato per circa tredici anni nel campo cinematografico, ricoprendo ogni ruolo del reparto “Operatori” al fianco di alcuni tra i più autorevoli direttori della fotografia italiani e stranieri e inizia in contemporanea i suoi studi fotogiornalistici prestando particolare attenzione alle tematiche politiche ed antropologiche. Marchetti pubblica i suoi lavori nei magazine internazionali tra cui Time Magazine, Newsweek, New York Times, Vanity Fair, 6MOIS, Sunday Times, British Journal of Photojournalism, Guardian, Geo, De-Spiegel, National Geographic USA, e molti altri. Negli ultimi anni Marchetti ha ricevuto numerosi Grant e riconoscimenti internazionali tra cui: 7 POYi, 6 PDN, 9 NPPA Best of Photojournalism, il Sony Awards, il Leica Photographer Awards, 3 volte il Lens Culture, 4 volte il MIFA – Moscow Award, il Getty Images for Editorial Photography, l’Alexia Foundation Grant, l’SDN, il Days Japan e il World Press Photo e nel 2016 viene nominato dal POY come “Photographer of the Year”. Il suo progetto principale lo ha realizzato in Europa, affrontando un’analisi politico-antropologica sul sentimento della rabbia e sul risveglio del fascismo chiamato “FEVER”. Questo progetto è stato pubblicato per 24 volte in tutto il mondo e ha ricevuto più di 20 Awards.
Ricordiamo che WSP Photography è un’associazione culturale affiliata all’ENAL pertanto l’ingresso e tutte le attività, anche quelle gratuite, sono riservate ai soli soci con tessera.È possibile associarsi il giorno stesso dell’evento.
Il costo della tessera annuale è di 3 euro.
106 Clics
Luisa Briganti

Il CsfAdams al Prague photo 2016

Il Centro Sperimentale di Fotografia Adams partecipa alla 9° edizione del Prague Photo Festival.
Rappresentano la nostra organizzazione Gaia Adducchio e Luisa Briganti. Gaia che quest’anno ha svolto nella nostra sede una residenza d’artista per la realizzazione di questo progetto fotografico di oltre 50 fotografie. Le stampe sono state realizzate totalmente in analogico.
Dal 19 al 24 aprile dalle 10,00 alle 19,00 potrete vedere le loro immagini e quelle di oltre 50 fotografi, rappresentati da gallerie, scuole e curatori di molti paesi e stati.


Per maggiori informazioni
http://www.praguefoto.cz/



Gaia Adducchio
https://www.facebook.com/Adducchiogaia/?fref=photo

Luisa Briganti
http://luisabriganti.it/

http://www.praguefoto.cz/
78 Clics
Alina Grbac

NUDE, BOUDOIR, FASHION - ROVINJ, CROATIA

Cari amanti della fotografia,

è con grande piacere che la più grande comunità croata di moda New Faces vi invita ai workshop di fotografia, parte del programma del festival di fotografia Rovinj Photodays 2016.

I workshop tematici approcciano l' intrigante e sempre interessante mondo della fotografia di moda, boudoir e nudo artistico.
I partecipanti hanno l'opportunità di mostrare il loro potenziale creativo e artistico a prescindere dall'esperienza.

Partecipate il 6 e 7 maggio 2016, e fissate un appuntamento all'insegna del divertimento culturale, un lungo weekend di incontri, arte e bellezza nella splendida città di Rovigno.

Informazioni dettagliate sui workshop e prenotazioni sono disponibili sul seguente link:

http://bit.ly/rovinjphotodays-italian

Più informazioni sul festival Rovinj Photodays 2016 disponibili sul web:

http://bit.ly/rpd2016

Passaparola :)
109 Clics
vers
le haut