"Il re della foresta" di Carmelo Bonanno

"Il re della foresta" di Carmelo Bonanno

1.218 5

"Il re della foresta" di Carmelo Bonanno

Da me, in Sicilia, non ci sono né leoni né foreste piuttosto qui è una "giungla" dove tutto è sotto controllo così come l'animale nella foto, che pare dominare dall'alto ed invece sta lì supino, etichettato ad aspettare chissà quale triste evento.

di Carmelo Bonanno

Commenti 5

  • Luca Ciardiello 09/11/2009 20:10

    ... finalmente sei arrivato !!! :-))
    Grande Carmelo.
    Luca
  • Carlo Pollaci 04/11/2009 20:01

    Una delle migliori foto viste in Agorà.
    Unico apunto: perché così piccola?
  • Guglielmo Rispoli 04/11/2009 18:53

    racconto titolo immagine
    che induce a pensare
    la foto in sè è bella per il contrasto e un buon uso della tecnica in BW
  • Alberto Cherubini Magni 31/10/2009 22:12

    bellissima foto, per me perfetta,
    t'amo pio bove... e mite un sentimento di pace....
    ma in sicilia niente pace, ma non solo in sicilia , vedo dappertutto uno stato da tragedia. tutti sotto il grande fratello. complimenti .
  • Maricla Martiradonna 31/10/2009 17:46

    Commenti ricevuti:

    Francesco Torrisi:
    A me piace....assai...!
    anche a cercarci il pelo io non lo trovo...
    E' un B&W con uno stile che sento mio...(l'autore/ice mi permetta questa paternità da presuntuoso..)
    E poi è apertamente dichiarato che si è in Sicilia...!!!!!!!!

    Carlo Atzori:
    L'unico vero neo di questa foto sono le dimensioni
    ridotte, spero quando sarà postata dall'autore riesca a
    postarla in modo adeguato....
    Bella foto, sembra quasi un quadro, perfettamente riuscito il controllo della luce, l'ambientazione originale,
    potrebbe essere facile cadere in foto banali con soggetti come questi, eppure in questa foto si respira la natura, l'immagine rmane nell osguardo, riesce a dare serenità, come esserci davvero in quest'angolo bellissimo della sicilia.
    Ottimo il viraggio ed il controllo dei grigi, tutto appare
    perfetto.
    Complimenti all'autore/autrice.
    Carlo

    Arnaldo Pettazzoni:
    Bhe!!! trovare qualcosa di negativo, negativo inteso come sbagliato.. si fa fatica. Da un'insieme di stile, di
    raffinatezza, di cura maniacale, azzarderei quasi
    sicuramente di firmarla con il suo nome. Aspetterò paziente la fine.

    Luca Ciardiello:
    Dimensioni a parte, sia di conforto per Francesco, dalla
    miniatura ero convinto che fosse un lavoro targato
    "Torrisi" fino a quando non ho visto il suo intervento
    :-))))
    Effettivamente difficile trovare punti deboli ......
    Bello il bianco e nero e la composizione nel suo complesso
    ........
    Mi siedo accanto ad Arnaldo ed aspetto anche io ... la
    stessa persona .......:-))

    Arnaldo Pettazzoni:
    La prossima volta leggerò i commenti esistenti prima di
    commentare e soprattuto il nome di chi li ha fatti... prima di azzardare l'autore..... avrei evitato un abbaglio.

    Luca Ciardiello:
    @ Arnaldo;.... allora aspetto da solo ;-)))

    Arnaldo Pettazzoni:
    Luca.....ho guardato solo la foto e non ho letto il
    commento di Francesco...pensavo fosse lui l'autore.
    Comunque se vuoi compagnia.... aspetto insieme a tè.

    Francesco Torrisi:
    scusate se non vi faccio compagnia..ma ho già beccato l'autore ed ho avuto conferma..
    sarà per la prossima volta...
    voi intanto ordinate anche per me...

    Primoeffe:
    Io in questa splendida fotografia,e nella didascalia che
    l'accompagna, ci vedo una meravigliosa e drammatica
    metafora della realtà siciliana.......e italiana.
    .

    Laura Fogazza:
    concordo pienamente con Primoeffe......è un'immagine che con un sottile gioco ironico tragico sia nella didascalia che nell'immagine....ci parla con una atmosfera "al crepuscolo" di una realtà che è siciliana, ma forse addirittura umana (non solo italiana)....è un mondo da "crepuscolo degli dei"...un mondo dove non si può essere più eroi....la nostra giungla e appena una
    collinetta....il nostro leone un bue mansueto,
    accovacciato, marchiato e.....forse prossimo al
    macello.....una condizione terribile.....una fine che ci
    accomuna tutti.....tragica e impietosamente....senza
    eroismi.....
    immagine bella e densa di significato!
    laura