Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

Carlo Schicchio


Pro Membro, Firenze

Una Vespa........e la sua ombra

Incontro ......con la Mitica Classe 1948...



A tutti gli Amici di Fotocommunity che passeranno di qui' prego lasciare aneddotti o storie della Mitica.....
Nota personale parziale: Io ho sempre possieduto La Vespa dal primo Cinquantino...1967 fino alla nuova 50 ET...1997 trenta anni son passati e tutt'ora adopero la 50 ET che risolve egregiamente i problemi di traffico caotico.....A voi cari Amici anedotti , racconti e testimonianze che io con piacere inseriro' nella vetrina della mia personale delle Vespe e dei vespini di tutte le Epoche coraggio sara' spero una raccolta unica e Mitica perche' la VESPA non e' un Mezzo e' un Simbolo unoco nel suo Genere vi ringrazio anticipatamente........un saluto a tutti Carlo

Commenti 38

  • Vitória Castelo Santos 13/10/2009 17:18

    BELLA!!!!!!!!!!!!!
  • Haselmann Peter 02/07/2009 10:27

    Hallo Carlo,
    die Vespa mit Freundin und ein paar Lire für Benzin.
    Das war der Traum.Ich konnte mir damals leider nur eine Reise nach Italien per Autostop leisten.
    Schöne Erinnerungen kommen da hoch.
    Tschau
    Peter
  • Marco Ciampani 17/06/2008 8:24

    "vespa" .....un mito una storia che non si perdera' mai....io personalmente son cresciuto con questo mito......son cresciuto vedendo mio padre lucidare la sua splendida vespa e la mattina ripartire a consegnare la posta sempre con la sua vespa tirata a lucido e lui con la divisa super pulita quasi a non voler sfigurare sulla sua "piccolina". Il mio sogno da piccolino era di fare il postino e di poter girare come faceva mio padre con la vespa :).
    gli anni son passati e la vespa l'abbiam divisa ...la mattina la prendeva lui x lavoro ed il pomeriggio era tutta mia x respirare l'aria di liberta'.
    tutto questo è andato avanti x molti anni fino a quando a causa di un incidente la mitica vespa che ci accompagnava dal 1980 non è andata distrutta.
    la mia passione x le due ruote e per la vespa non è mai andata persa anzi .... finalmente dopo 6 anni abbiam deciso di riportare la nostra vespa a nuova vita......un mese di lavoro......ma una grande soddisfazione nel vederla di nuovo come prima lucida e con la sua storia da raccontare......viva la liberta'
    ciao marco
  • francesca ficara 12/06/2008 8:23

    ....'Vacanze romane'...un'acerba
    Audrey Hepburn ed uno scanzonato Gregory Peck in sella ad una Vespa o Lambretta ( poco importa ) a scorribandare per le strade di Roma...
    il tutto in bianco e nero...
    poesia...d'altri tempi...
    grazie
    francesca
  • Maria Teresa Buccarella 04/06/2008 23:14

    Wow che meraviglia..... e quanti ricordi!!!
    Bravissimo
    ciao mt
  • Vincenzo Galluccio 03/06/2008 13:49

    Una foto da "imnnamorato" che racconta di quegli amori sempre presenti, mai sopitio. A volte le cose hanno un'anima perche' mantengono relazioni con chi non dimentica. Quell'ombra e' forse la nostra relazione con le storie già vissute e mai dimenticate.
    Ciao
  • Roberto Lampis 01/06/2008 0:15

    Carlo. Purtroppo non ho mai usato una vespa, anche se penso che ci siano pochi al mondo che non la conoscano, ormai è un mito come la 500. Posso dirti però che avrei voluto usarne una
  • Fabrizio Caratelli 31/05/2008 15:47

    PALLINA; la mia prima Vespa si chiamava così ed era la sorella gemella di quella che hai fotografato.
    Semplicemente MITICA, ci ho girato tutta l'Italia. Roma-Trento tutta una tirata, senza autostrade !!! Ci avevo montato;perchè non lo aveva, un tachimetro che cambiava colore dell'illuminazione a seconda della velocità.
    La mia era già vecchiotta quando l'acquistai, anzi non l'acquistai ma la ebbi in cambio di un periodo di lavoro in un negozio di moto, era 125 cc e vincevo sempre nelle gare con mio fratello che aveva una Lambretta .
    150, nuova di zecca.
    Altra cosa peculiare era che con la sola chiave fornita in dotazione, semplice chiave a tubo fatta a T si poteva fare qualsiasi intervento di manutenzione.
    Cambio a Bacchetta, si chiamava così, che con una serie di leve e snodi dal manubrio arrivava a comandare i tre rapporti, e si cambiava tranquillamente anche senza frizione, se si rompeva il filo(molto spesso) partenza in corsa e Vai..........in giro per i favolosi anni .....60
    Tra le altre cose, per i viaggi, avevo montato una radio portatile, A VALVOLE, in similmadreperla.
    Grazie per avermi fatto rivivere quei tempi.
    Fabrizio
    P.S. naturalmente avevo sempre con me la mia "Bencini COMET"
  • Gianni Boradori 29/05/2008 19:19

    Subito dopo la guerra,negli anni cinquanta,il mio babbo aveva una motofficina autorizzata Innocenti,quindi per noi la Vespa era un temibile concorrente e si tifava tutti per la Lambretta.Si cercava anche di evidenziarne i difetti,come la tenuta di strada ostica poichè il motore disassato imponeva una condotta di guida diversa fra le curve a sx e quelle a dx.Cmq l'affidabilità meccanica dei modelli Piaggio era di gran lunga superiore e questo lo sapevano in molti,tanto è vero che l'evoluzione dell'azienda di Pontedera è stata continuativa,mentre tutti sanno com'è andata a finire l'Innocenti e la Lambretta.......
    :-((((((
    Bravo Carlo,mi hai fatto tornare in mente tempi ruggenti
    Grazie,Gianni
  • Alfredo Mazzoni 29/05/2008 13:53

    Veramente MITICA e che colori e luminosità hai saputo dare a questo scatto, complimenti++++++
  • F.Barzanti 28/05/2008 22:58

    Caro carlo io delle vespe ne ho avute 3 la prima e' stata il primo modello della 150 quella con il faro alto
    ma quella che ricoedo di piu' una 125 di qualche anno
    dopo quando un pomeriggi di luglio sfondai uno sportello ad una seicento chee mi taglio la strada
    allimproviso e che porto ancora i segni pero'fa' sempre piacere rivedere
    spece questi modelli ciao franco
  • Alberto Valente 28/05/2008 7:55

    Questa è messa peggio...
  • Massimo Anselmi 28/05/2008 0:42

    Caro Carlo,
    anch'io ...qualche anno fa avevo una Vespa proprio come questa ( una 125 cc) ma di colore celestino ...... dire che è mitica è riduttivo perché ha contraddistinto veramente un epoca.
    Ciao
    Massimo
  • Enzo Righeschi 27/05/2008 21:26

    Agosto 1982 Montevarchi - Atene e ritorno : 3.500 Km.
    Una vacanza incredibile e bellissima insieme a mia moglie Rita che ovviamente allora avevamo poco più di 20 anni.... la mitica Primavera 125 è ancora ben conservata e perfettamente funzionante nel mio garage...
  • GABRIELE CHIODI 27/05/2008 21:02

    Avevo 16 anni e in una sera di fine Settembre con la mitica Vespa ho tamponato un caretto privo di segnaletica riportando la frattura di entrambi i femori. Quindi non bei ricordi. CIAO
  • Luisa I. 27/05/2008 19:47

    Ciao Carlo,
    io non ho aneddoti speciali sulla Mitica Vespa, perché questa io non l'ho mai vista se non nei raduni d'epoca. Quando si era nel 1977 mio padre mi regalò una vespa 125, perché avevo appena preso la patente per lo scooter. Ricordo che il modello si chiamava Primavera, ma io l'ho avuta in estate perché mio padre me l'aveva regalata per la promozione alla terza liceo :-)) Ricordo che era rossa come il fuoco e come l'adore e le speranze di quel periodo, per me felice.
    Alla seconda uscita ero ferma ad un semaforo e c'era un ragazzo che mi salutava, ed io, imbranata come poche, ho accelerato troppo e mollato di colpo la prima... risultato sono finita a terra con un sacco di tagli ed escoriazioni, ma il ragazzo è venuto a tirarmi su e a togliermi i capelli lunghi dal viso: abbiamo passato una bellissima estate insieme anche se la vespa ne ha risentito un po' :-))
    Grazie per avermi fatta ricordare :-))))))))
    Bellissima foto, Carlo
    ciao,
    Lou
  • PIERO BOZZONI 27/05/2008 18:09

    ...mi ritornano tantissimi ricordi...che bei tempi...eravamo spensierati..e ai primi amori..bellissima..bravo ottimo soggetto...ciao
  • Luca Maria Ibba 27/05/2008 13:24

    La "Vespa"... son qui che ancora la rimpiango. Ultimo di quattro fratelli e abituato a oggetti, vestiti e quant'altro di seconda mano il giorno del mio diciottesimo compleanno mi sono visto arrivare la mitica Vespa Et3 125 nuova per di più... è stato un momento grandioso. Mi sentivo libero di viaggiare, percorrere chilometri e chilometri senza fatica... mete difficilmente raggiungibili ora a portata di mano. Com'era cambiato il mio mondo con l'arrivo della Vespa!
    Purtroppo dopo un mese la Vespa mi fu rubata... insieme ad altre quattro.
    Tornato alla bicicletta e poi alla macchina per anni ho desiderato riavere una mia Vespa ma per timore di riperderla o per mantenere viva quella sensazione del mio primo giorno a tutt'oggi sono rimasto senza.
    Viva la VESPA!!!
    Grazie Carlo per avermi dato la possibilità di rivivere queste sensazioni.
    Un caro saluto.
    Luca
  • Mauro Moschitti 27/05/2008 13:13

    Mai avuta una vespa...
    quel motore laterale mi ha sempre fatto paura... :-)
    Certo però è che mi son perso il vivere di prima persona una pagina che ha fatto storia!!!
    ...t'invidio...

    ps. però ho avuto la Diane6 :-)))))
  • Marco Bembo 27/05/2008 12:50

    Mai avuto una Vespa, non potevo permettermela. Mio padre per il sedicesimo compleanno mi regalò una più economica Lambretta 125 usata e truccata a 150 (lui non lo sapeva!). Da allora mai più viste Vespe, le lasciavo tutte dietro!!
    Ciao Carlo, complimenti per la foto. MB
  • Simona Carli 27/05/2008 10:44

    eh Carlo......mi fai venire un mente tantissime cose dell'adolescenza.....^_^...i tempi della scuola....o il mese di giugno quando finiva e me ne andavo a mare a Miseno con amiche o le sere d'estate a girare senza senso per tutta napoli...dai quartieri a Posillipo a Pozzuoli....o un viaggio assurdo fino a Peastum.... da panicoooooo x gli arti inferiori!!! :-))) ..che mito la Vespa!!......bei tempi passati....
  • Ombretta Ercolani 27/05/2008 10:22

    Il mio mito era il ciclomotore 50 a gas
    :o))
    sulla mitica vespa non ci sono mai salita, ma comunque è e rimane un mito.
    Ciao
  • biagio donati 27/05/2008 9:05

    Ciao Carlo
    sono stato un accanito vespista...
    la mitica, per me, è stata la Primavera 125,
    debitamente truccata e con marmitta a trombetta...
    la marmitta è durata poco.. la notte porta consiglio ma anche ladri.... e così una mattina sono andato dal meccanico.. smarmittato... per la gioia dei concittadini... ehehe.. vecchi tempi.. vecchie glorie.. vecchi amori... tanti......sulla mitica due ruote..
    :))



  • Luca Ciardiello 27/05/2008 8:18

    Da piccolo facevo di tutto per fare un giro stando avanti in piedi con le mani sul manubrio ..... poi dopo 20 anni di motocicletta e lunghi viaggi, guidare una Vespa, ancora oggi, mi fa venire il mal di mare.
    Ma i ricordi sono sempre più belli della realtà !! :-))
    Luca
  • Marco Lascialfari 27/05/2008 7:14

    Bravo Carlo, dalle mie parti è nato da circa un mese il club riguardo appunto alla Vespa, io ne possiedo una ma non sono un affezionato speciale anche se devo dirti che è un piacere immenso vedere pezzi di storia che rievocano il passato scarrozzare nelle strade di oggi dove tutto è così talmente diverso dalla storia passata del nostro paese.
    Con stima e rinnovando il mio piacere .........
    Marco