Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

fotocommunity.it


Community Manager

"Sipario" di Paola Tarozzi

Cala l’improvvisato sipario
un ultimo saluto
e lo spettacolo si chiude

Dati di scatto: Canon EOS 40D – Canon 24/105 – Lunghezza focale 105 - F4 – 1/30 – ISO 400.

di Paola Tarozzi

Commenti 18

  • Michele Brusa 01/07/2009 17:36

    Bellissima!
  • Gesy D'Acca 29/04/2009 9:11

    Grazie Sara ,bellissima questa tua foto :-)
  • Dafne Mellera 01/01/2009 21:35

    Ma che meraviglia, Paola !!!
  • Antonello Venturelli 25/11/2008 9:06

    cara Paola , di sicuro come sempre hai fatto un bel lavoro, ovviamente parlo x me che sono un dilettante autodidatta.....e non un profe. ciao e vederne di lavori cosi' !!!! hops ...scusate ....e' in posa!!!
    CIRCUS...la donna cannone...
    CIRCUS...la donna cannone...
    Antonello Venturelli
  • Valeria Bazzan 14/11/2008 23:56

    Per quel che può valere a discussione conclusa io ero lì a fianco di Paola quando ha scattato questa foto, e potrei postare la mia ripresa appena un po' più di lato, sfocata e micromossa a dimostrarlo :-)
    Posso garantire a tutti i fotografi di FC che il mimo faceva il suo numero senza mettersi in posa per nessuno. Il momento colto era quello di chiusura del numero, ecco perchè è rimasto fermo in questa posa per qualche secondo.
    Valeria
  • Paola Tarozzi 13/11/2008 10:01

    Grazie mille a tutti,
    mi fa molto piacere che uno scatto
    così diverso dai mie abituali
    possa essere piaciuto.
    Paola
  • Carlo Atzori 08/11/2008 14:10

    Senza avviare nessuna polemica, vorrei porre l'attenzione che scaturisce da questo bel dibattito.
    Se una foto ha un senso, nel momento esatto dello scatto, quel senso deve essere la prima impressione che si ha, dopo, nel guardare attentamente la foto.
    In questo caso, lo scatto è notevole, perchè eseguito in un ambito di "strada", dove non sempre è possibile riuscire a controllare i parametri tecnici, come la perfetta esposizione o il controllo totale della composizione.
    La luce, in questo caso, gioca un ruolo predominante.
    Se siamo di fronte ad un soggetto, che per vari motivi, è in presenza di una scarsissima luce, dobbiamo riuscire ad intervenire regolando la macchina fotografica secondo il risultato che vogliamo ottenere.
    Mi pare azzardato presupporre una posa voluta quando non si hanno a disposizione dati che possano restiture quell'attimo reale fermato nella foto.
    Per me questa è una splendida foto, a prescindere dal taglio e dalla pozione del mimo.
    E' un bianco e nero indovinato nell'uso completo dei toni di grigio e riesce a trasmettere quell'attimo, nulla togliendo a qualsiasi difetto tecnico evidente ad uno sguardo più attento.
    Se una foto emoziona, a volte dobbiamo tralasciare i difetti e se il risultato finale è buona, allora ben vengano anche i piccoli difetti.

  • Geo Portaluppi 07/11/2008 22:27

    Ringrazio sia Franco Farina e sia L'Autore per la cortese attenzione rivolta al mio commento, anche perché entrambi esprimono pareri corretti e garbati nei miei riguardi.
    Caro Franco hai ragione, io sono antico e esprimo opinioni antiche che, se mi consenti, vorrei mantenere in quanto le reputo ancora valide e sono comunque pronto e contento a confrontarle con chi vuole farlo.
    Discutibili quindi senz'altro, obsolete no, perché si deve dimostrare che il nuovo ha posto fuori gioco il vecchio: troppe volte si inneggia a novità la cui validità dura poco.
    Il mio commento, come il tuo, dice che la foto è ben fatta, riuscissi anch'io a essere così bravo, quello a cui mi oppongo, in generale e non solo per questa foto, è che si pone maggiore attenzione all'aspetto estetico e non ai significati o ai concetti da trasmettere. Non che le foto solo esteticamente belle non debbano esistere, ben vengano, mi pare però che si ecceda in tale senso, in altri termini è solo una questione di misura, ecco perché sono e resto all'antica, legato a valori e tradizioni che non debbono troppo prematuramente essere definite obsolete.
    Con riferimento alla precisazione dell'Autore, ovvero che il ballerino sta mimando (e quindi enfatizzando), trovo l'immagine decisamente più gradevole (perché questa precisazione non è stata posta nella didascalia) e pertanto, come mi è stato richiesto dall'Autore, rivaluto il mio voto che diventa 3 su 5 (prima non sapevo che il massimo fosse 5 e per questo ho precisato quale fosse la mia base)
    Grazie per l'attenzione.
    Geo
  • Maricla Martiradonna 07/11/2008 14:00

    --------------------------------------------------------------------------
    RISPOSTA DELL'AUTORE A GEO PORTALUPPI:

    La scena ripresa si riferisce ad un artista di strada, un ballerino di hip hop per l'esattezza che sta ultimando il suo numero utilizzando l'ombrello come un immaginario sipario (da cui è nato il titolo e come spiegato nella didascalia).
    Invito il sig. Geo a non trarre considerazioni affrettate e soprattutto a non accusare di artifizi senza cognizione di causa. Grazie.
    ----------------------------------------------------------------------------
  • Geo Portaluppi 07/11/2008 12:50

    È chiaramente in posa, nessuno cade in questo modo teatrale, nemmeno se ha preso un forte purgante.
    La foto è quindi artefatta e questo va contro ai dettami primari del mondo della fotografia, tradendo pertanto la sua stessa natura, origine e scopo.
    A poco o nulla serve che sia ben realizzata con cognizione e tecnica, e nemmeno che si creino rimandi e connessioni tra il tappetino in BN su cui, con una fortuna oltre ogni probabilità, il pagliaccio va a cadere, oppure la falsa cornice dell'ombrello.
    La suola della scarpa denuncia una posizione innaturale, in questo modo si cade solo nei telefilm americani dove un finto pubblico ride a ogni banalità.
    L'ardimento del pagliaccio a tenere, solo con il polso, il manico dell'ombrello ci intristisce assai.
    Voto 3 su 10.
    Geo
  • Giulia Atzori 06/11/2008 21:15

    Molto teatrale, espressiva e bellissimo B/N..voto 4
  • Alberto Cherubini Magni 06/11/2008 20:03

    l'ombrelle lo mette dal riparo dalla pioggia e la foto anche dalle critiche. mi piace
    voto 4,5
  • Lergovic 06/11/2008 18:27

    Una scena teatrale ben rappresentata acompagnata da un B/W da urlo.
    A mio avviso perfetta anche l'inquadratura.
    Una scena emozionante e particolare.
    Complimenti
    VOTO:5
  • Carlo Atzori 06/11/2008 13:45

    BELLISSIMO BW DOVE ILFOTOGRAFO E' RIUSCITO A COGLIERE UN ATTIMO INTENSO.
    MI PIACE LA COMPOSIZIONE, MOLTO BELLA ED IL VIRAGGIO PRECISO ED EMOZIONANTE.
    VOTO: 5
  • Angelo Facchini 06/11/2008 11:39

    Ottima scena teatrale. Buon bn. 4