Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!
Cosa c'è di nuovo?
1.222 13

Paolo Liguori


Free Membro, Napoli

Scala.....

...larga, di scalini bassi, alberata, in leggera salita....fosse sempre così la vita!!!

Commenti 13

  • Guglielmo Rispoli 20/01/2009 23:13

    Bravo
    anche questo scatto
    risulta
    intelligente e creativo
    ciao

    Guglielmo
  • Geo Portaluppi 07/01/2009 22:17

    Questa scala ha sorretto nei secoli il peso di notevoli accadimenti. Su questi gradini larghi hanno calcato il piede uomini e donne con i loro affanni, hanno salito la scala con passo pesante, trasferendo nel passo il peso delle loro tribolazioni, i gradini si sono incurvati, un poco si sono sconnessi, i quadrucci di porfido hanno perso il contatto gli uni con gli altri, però hanno retto, grazie anche al sostegno di Madre Terra. Il primo tratto è alberato. Coperto. Il viandante è celato alla vista di chi dovesse scrutarlo dall'alto, offrendogli la possibilità di tornare indietro, qualora non avesse l'ardimento di affrontare il cimento della intera scala. Alla fine degli alberi c'è un tratto intermedio che pare piano, quasi un'isola dove riflettere sul da farsi: se decidi di continuare ti sarà negata la possibilità di un ripensamento, di un ripiegamento. Il terzo e ultimo tratto di scala è quello più ripido, quello più duro, senza cedimenti: lì sarai solo, faccia a faccia con i patimenti di una vita, e quei gradini dovrai percorrerli in fretta, senza voltarti a vedere la sicurezza che un dì t'avevano offerto le piante. La meta è rappresentata dai vetri di una finestra balcone, vetri azzurri, promettenti ma freddi come la morte, imperscrutabili. Cosa ci sarà dietro? Beh, lasciatemi almeno salire la scala, consentitemi d'arrivare in cima, poi vi dirò: è una promessa.
    Il post, se c'è stato, è fatto con tocco leggero, vellutato, in armonia con il soave silenzio della scala, davvero encomiabile. Geo
    La bici degli amici spazzacamini
    La bici degli amici spazzacamini
    Geo Portaluppi
  • adriana lissandrini 07/01/2009 10:09

    Mi piace il significato che hai attribuito a questa tua interessante immagine, ottima la prospettiva creata e l'elaborazione.
  • zannini vincenzo 06/01/2009 15:46

    PREMETTENDO CHE IO AMEREI LA VITA COME UNA BELLA PASSEGGIATA SULLA SPIAGGIA CALDA E SENZA SALITA...........DEVO DIRE CHE QUESTA FOTO E' ASSOLUTAMENTE FAVOLOSA...MI REGALA SERENITA'. BRAVO PAOLO!
  • noemi goglia 05/01/2009 15:54

    Che bella immagine...trasmette molta serenità, mi piacciono i colori e l'elaborazione..e poi nella vita un pò di salita leggera ci vuole altrimenti sai che noia ;-)))
    Complimenti!!!
  • ivano Azzini 05/01/2009 10:11

    mi piace bravo Paolo, bello anche il post.
    ciao un abbraccio Ivano.
  • Enrico Maria Ranaldi 04/01/2009 19:02

    Bella foto con un'ottima elaborazione in post.
  • Luciano Gervasoni 04/01/2009 18:49

    Anche a me piace la tua metafora e la foto
  • Carlo Atzori 04/01/2009 18:46

    Bellissima fot, splendide parole, un racconto che rimane.
    Bravissimo.
    Carlo
  • Marialbi 04/01/2009 18:02

    eh si dici bene paolo...un percorso di vita così come lo presenti in questa immagine é un sogno...purtroppo la realtà offre anche scale molto ripide...
    ottimo scatto
    maryte
  • Daniela Cognigni 04/01/2009 17:36

    Purtroppo a volte non ci sono neanche le scale e il percorso è molto in salita e non ci sono neanche gli alberi che possono abbellire questo percorso.
    Bella immagine ,molto significativa.
    Ciao Paolo, buona serata.
  • Bianca Altamura 04/01/2009 17:34

    Grande scatto, ottimo il lavoro di post! Bravo!
    Mi piace molto la metafora con la vita!
    Complimenti, mi piace molto!
    Ciao. B