Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

497 1

Ivano Cheli (1)


World Membro, Zürich / Firenze

Limmat6

PENTAX 6X7
ILFORD FP4

Limmat5
Limmat5
Ivano Cheli (1)

Commenti 1

  • Mariana Magnani 18/02/2011 23:39

    So che verrai di neve lieve
    e vestirai l'aria di sogni.
    So che verrai,
    pace nell'alba,
    negli occhi miei, dentro i miei giorni.

    Oltre le rive,
    oltre le rive,
    sarò là.

    Ovunque sei,
    sarai per sempre.
    Abiti in me
    da sempre, e per sempre.

    Di neve lieve
    so che verrai, senza rumore.

    Oltre le rive,
    oltre le rive,
    sarò là.

    Ho vagato senza scopo e destino,
    fino alla fine dell'arcobaleno,
    nelle notti bagnate dal vino,
    finché ho sentito la mia voce di bambino.

    Oltre rive
    mi troverai come da sempre
    qui

    Sono tanti i campi semantici: l'innocenza; la sospensione; la leggerezza; la mestizia quale sentimento di afflizione contenuto e non resa esplicita; l'evasione; la redenzione; la fugacità del tempo e precarietà dell'esistenza.
    Un solo sentimento avviluppa: la commozione.

    Esecuzione impeccabile!
    Complimenti!
    M.