"Il buio dentro gli occhi" di Arnaldo Pettazzoni

"Il buio dentro gli occhi" di Arnaldo Pettazzoni

740 10

"Il buio dentro gli occhi" di Arnaldo Pettazzoni

di Arnaldo Pettazzoni

Commenti 10

  • Chiara De Giovanni 24/11/2009 14:41

    Mi piace.

    Credo che il primo impatto sia il momento in cui capisco se una foto è FOTOGRAFIA o no.
    Questa lo è.

    Analizzando successivamente la composizione e la tecnica posso concordare sulla mia prima impressione.
    Mi piace lo sguardo nascosto dai capelli e la simmetria tra la parte scura e la parte chiara della composizione.
    Ottima!
  • Luca Ciardiello 19/11/2009 12:55

    Sono la persona meno adatta a commentare ritratti, soprattutto in taglio stretto, non perchè non mi piacciano, anzi, ma perchè non rientrano in un genere che sento mio ed in un certo qual modo riesco a gestire .....
    Il sapore di "antico" traspare !! :-))
    Concordo con Massimo, che un pò di luce negli occhi avrebbe reso un senso di speranza in più nella foto ... ma è un personale modo di vedere la vita e staremo discutendo di un'altra cosa.
    Depongo la tastiera e seguo la discussione :-))
    Luca

  • Maricla Martiradonna 19/11/2009 8:28

    INTERVENTO DELL'AUTORE:
    "Non so se dire 'purtroppo è analogica' sia sufficiente per essere giustificabile, lo dico per rispetto verso le persone che hanno lasciato testimonianza scritta del proprio parere in merito all'immagine... ma la foto in originale è quella, intendo foto perché di foto si tratta... un bianco e nero in originale chiuso da un po' di tempo in un cassetto. Qualche dato tecnico per chiarire come fu impressionata la pellicola.
    Il taglio lo feci in macchina, non è specchiato e tanto meno corretto in post, non ricordo le tempistiche diaframma/tempo, mentirei, ma l'ottica sì, un 80/200 a luce ambiente.
    LEI... modella, dunque non foto rubata, cercata per il suo sguardo, importante per una sequenza, il fine di questa sequenza era il buio, il vuoto, persa nella tristezza dei suoi occhi, occhi che raccontano una storia a cui disperatamente vuole dare una fine. L'immagine presa singolarmente può creare incertezze questo lo ammetto... ecco la mia presunzione nella comunicazione del titolo.
    Preciso che ritroverà il sorriso, splendido sorriso anche nella finzione, figuriamoci nella naturalezza....quello era ancora più bello".
  • giancarlo crocicchia 18/11/2009 19:17

    Devo dire la verità: Se dovessi seguire un filo logico leggendo il titolo , sarebbe impossibile la foto non rispecchia il titolo e viceversa. Se di comunicazione si tratta , perchè dal punto di vista tecnico trovo che ci siano delle imprecisioni, il buio forse non riesce a farlo venir fuori, l'autore /autrice gli ha dato un significato tutto personale, semmai ci trovo altri sentimenti . Un ritratto credo debba far venir fuori tutte le perfezioni e le imperfezioni del volto, la pelle, l'incarnato, la nitidezza del contorno del viso, la profondità allora anche dello sguardo.
    In questo scatto che allora poteva essere stato fatto da lontano , manca l'impatto con l'immagine, si perdono i particolari ma condivido l'azzardo del taglio che mi piace.
  • Francesco Torrisi 18/11/2009 18:34

    E' inutile dire il come ed il perchè... ma ho scoperto solo dopo i miei interventi (mi si era comunque accesa una lucetta) di avere in casa mia un libro dove c'è appunto questo scatto, anzi ben tre molto simili tra loro.
    Quindi mi tocca confermare che ciò che vedo in video e ciò che vedo sulla carta stampata..sono due storie differenti.
    Prendete questo mio intervento come umile testimonianza a favore dell'autore che solo io ho bene in chiaro, è anche vero che voi potete vedere e commentare solo questa postata ed è giusto riferirsi a questa soltanto.
    (...e non mi chiedete chi è l'autore...ho avuto già un cicchetto dal channelmanager, grazie)
  • laura fogazza 18/11/2009 18:07

    il taglio dell'immagine mi piace ma non del tutto....avrei personalmente eliminato dall'inquadratura un po' più di naso....oppure l'esatto contrario...perché così quella zona appena accennata dell'occhio destro un po' mi disturba;
    ....non mi piace, inoltre, la granulosità del bn...non so da cosa dipenda (scelta o meno dell'autore) ma a me in questo caso non piace;
    ....anche l'espressione del soggetto ed in particolare le labbra piuttosto "serrate" non danno un aspetto complessivamente piacevole o naturale al soggetto rappresentato.....
    ...il titolo....non spiega molto....ammenocché non si riferisca al fatto che gli occhi sono neri e quasi non percettibili.....ma in questo caso sarebbe un titolo....piuttosto "superficiale"......
    laura
  • Carlo Atzori 18/11/2009 15:16

    Buona l'idea del taglio, abbastanza piacevole l'assimetria creata e non disturba. Ma in questa foto manca assolutamente la qualità, l'incarnato, gli occhi solo parzialmente a fuoco, anzi veramente uno si ed uno no, quindi concordo con l'idea di Claudio che probabilmente di tratta di un riflesso su uno specchio e l'omra dipense dalla direzione della luce.....tutto sommato, un disceto ritratto in BW, con una leggera parvenza di foto scannerizzata e quindi da stamapa cartacea ma non ci scommetterei nemmeno un centesimo, a volte i programmi di elaborazione ingannano anche lo sguardo più allenato.
    Questa foto è promossa in parte .
  • Francesco Torrisi 18/11/2009 11:49

    Leggo solo ora il titolo (dopo altri 3 commenti)..il buio dentro gli occhi...non condivido affatto..mi sembra più un titolo a giustificazione di una carenza dello scatto. Se fosse stato preponderante il concetto del titolo, la resa non è adeguata, sempre se...
    Forse sono un intransigente, mio grosso difetto riconosciuto e riconoscibilissimo...

    Mi sembra sia una scansione da stampa...e mi sorge anche un dubbio...che quello che vediamo qui non è quello che si vede su carta...
  • Massimo Fiore 18/11/2009 11:02

    Poco prima, in un altro commento, ho fatto ammenda mettendo in discussione ciò che penso dei titoli.
    A rifaccio ammenda e torno sulle mie posizioni!!
    Il commento di Francesco sarebbe valido, ma l'Autore ci ha detto a chiare lettere che è vero, si, che di occhi si parla, ma del "buio" negli occhi.
    Un senso di tristezza, promana dagli intenti.
    Anche io, come Francesco, avrei gradito in post mascherare e far venir fuori la "luce" dallo sguardo, ma sarebbe un'altra cosa.
    Taglio compositivo che mi piace (mia Suocera mi dice che taglio le teste, le facce, i piedi e mi rimprovera...), con un leggero eccesso di bianco sul naso e sulla fornte.
    Avrei anche schermato leggermente il "brillare" delle labbra, perchè fa piuttosto glamour e ci fa pensare ad un make up che mal concilia con l'oscurità propostaci.
    Saluti
  • Francesco Torrisi 18/11/2009 9:47

    Mi piace molto il taglio..meno la resa sotto il profilo tecnico.
    Poco dettaglio, luce (forse ambientale) che non aiuta a far venire fuori la parte principale di comunicazione in un ritratto "taglio stretto" ...GLI OCCHI !!!!! (l'occhio in questo caso...)