Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

Roberta Corsi


Free Membro, Riccione

- piro piro boschereccio -

Amo tantissimo questo controluce, so perfettamente che questa non è una buona foto per la tecnica, la composizione etc etc ed esce da tutte le regole della fotografia naturalistica.
Desidero comunque farvi partecipi di questo mio attimo dell'aprile 2008 quando ancora non avevo la giusta ottica ma... gironzolavo in compagnia di Paola e Carlo soprattutto per comprendere il mondo dell'avifauna e non tanto per portare a casa scatti.
---------------------------------------
Valle Bertuzzi - RA
---------------------------------------
Canon EOS 400D - Canon 55-200@200mm - ISO 200 - F5,6 - 1/4000 - mano libera da capanno - luce naturale -

Commenti 9

  • Sara Vanoni 13/01/2014 21:01

    ottimo scatto con queste luci che brillano sull'acqua e fantastica e quel uccello che plana, ciao da Sara
  • Franco Folgori 31/03/2009 19:37

    Complimenti....beccare un uccello in volo sappiamo quanto è difficile....in più in controluce...brava
  • Ivano Gazzi 30/03/2009 21:53

    A me pare una foto ben riuscita, forse un colpo di flash, scherzo.
    Molto bella e grazie di averla postata.
    Ciao Aivan.
  • xp 30/03/2009 17:33

    a me piace tantissimo, con quei riflessi di luce, molto poetica
  • Mauro Borbey 30/03/2009 17:31

    piace anche a me
    davvero molto bello il controluce e l'attimo che hai colto del volo del piro piro
    brava
    ciao....mauro
  • Big L. 30/03/2009 13:40

    Io l'ottica giusta l'ho comperata, un giorno mi insegni?
  • roberto manicardi 30/03/2009 10:14

    fantastico controluce
  • Michele Ferrato 30/03/2009 9:56

    controluce molto ben gestito,brava Roby :-)
  • Andrea Grifoni 30/03/2009 9:07

    Molto bella anche questa, mi piace il luccichio sull'acqua.
    Un salutone, Andrea