Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

fotocommunity.it


Community Manager

Commenti 8

  • Massimo Mannucci 05/06/2008 23:14

    Una mostra molto interessante e raffinata, sempre alla ricerca di un particolare.
    Complimenti sinceri per l'originalità e l'eleganza.
    Ciao
    Massimo
    :o)
  • biagio donati 05/06/2008 19:24

    Aleggia la solitudine e la staticità... la tazzina vuota e rotta.. la freddezza del marmo ed il b/n accentuano il desiderio di presenza...
    ogni foto ha una sua vita...
    :))
  • Luisa Masala 05/06/2008 16:45

    una bella e pulita Mostra !!!! Luisa
  • Salvo Zannelli 05/06/2008 15:34

    GG E ORMAI FAREMO ANCHE NOI PARTE DEGLI ASSENTI
    STILE INCONFONDIBILE E PER QUESTO RARO
    UN CARO SALUTO UNO DEI RAGAZZI DEL 2006 :)
  • Alexio Caprara 02/06/2008 21:02

    ottimo scatto
    bellissimi i grigi e i riflessi
    complimenti
    Alexio
  • Donata Casiraghi 02/06/2008 16:05

    Una narrazione fotografica che conduce il nostro sguardo all’interno di un’abitazione, questa raccolta di immagini presentata da Gian Giacomo Stiffoni.
    Nello spazio delle camere illuminate dalla luce naturale di finestre socchiuse possiamo notare oggetti legati alla quotidianità e ad abitudini e gusti personali.
    E’ molto delicata la descrizione dell’ambiente ; non si tratta tuttavia di semplici raffigurazioni, ma di ciò che queste rappresentano. La simbologia è chiara, come quando Gian Giacomo ci mostra una caffettiera non piccola, ma solo una delle due tazze visibili contiene del caffè.
    Una lampada con decoro floreale, una vestaglia rossa appesa, la trama del tessuto di una candida tenda, e la coperta scostata che pare ancora tiepida evocano l’assenza di qualche persona cara.
    Il senso del tempo appare slegato dalla realtà: ciò che può risultare un fatto remoto per il calendario, può essere recente, se non ancora presente nel sentimento.
    Nella storia della letteratura mondiale il tema del rapporto di assenza, oppure della nostalgia di un amore lontano, ha sempre dato origine a capolavori nelle varie culture.
    L’interpretazione dell’autore non sconfina amaramente nella tristezza, ma nella speranza.
    . La luce continua a entrare nell’abitazione, a prescindere dagli eventi. E’ evidenziata da un sicuro controllo tecnico-fotografico sugli elementi esposti.
    Ci parla di apertura a quello spiraglio, e al non voler oscurare lo spazio rimasto vuoto.
  • Stefano Spagnolo 02/06/2008 11:42

    Questa è la più emotivamente eloquente. Qui il segno dell'assente, per contrasto, è più presente che altrove: la piena tazzina. Un'immagine sapiente e bella.
  • Edoardo Ponselé 02/06/2008 9:41

    da rimanere incantati per la relazione con il titolo. bella davvero