Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!

Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

Soggetti / Mostra collettiva

14. Il colore della notte...

Un'escursione a Tivoli in una calda serata estiva è l'occasione per la nostra tredicesima mostra collettiva, "Notte di colore a Villa d'Este", realizzata da Alessio Buzi, Max Giorgetta, Aurelio Migneco e Onorino Paluzzi. Capolavoro del Rinascimento italiano, patrimonio dell'umanità per l'Unesco, la Villa fu voluta dal cardinale Ippolito II d'Este e inaugurata nel 1572 alla presenza del papa Gregorio XIII. Dopo decenni di abbandono, da metà Ottocento ha ritrovato il suo splendore.
Franz Liszt le ha dedicato tre brani delle sue Années de Pèlerinage (Troisième année: Aux cyprès de la Villa d'Este, Aux cyprès de la Villa d'Este, Les jeux d'eaux à la Villa d'Este). Dal 1918 è passata allo Stato italiano, che l'ha aperta al pubblico.
Le condizioni di luce comprensibilmente non facili sono state una sfida per cogliere e rendere tutta la gloriosa bellezza della location.
Alessio, Max, Aurelio e Onorino sono riusciti a restituirci tutti i colori con cui Villa d'Este risplende nella notte: i verdi, i viola, i bianchi, i blu, i dorati si declinano in mille sfumature diverse, componendosi in forme maestose e solenni e in riflessi leggeri ed evanescenti, in un contrappunto mirabile di materia e luce.
La magia dei luoghi e delle atmosfere è esaltata dalle prospettive scelte dagli autori, a volte vertiginose, a volte imponenti e severe, Quasi incombenti, sempre ammalianti.
Auguriamo buon viaggio a tutti i visitatori...
19 Foto | Pagina 1 di 1