Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!

Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

EraS Perani


Free Membro, Bergamo
[fc-user:1999235]

Su di me

Erasmo è il mio nome per intero ma mi chiamano EraS e va benissimo così.
Raramente commento le fotografie, al massimo lascio il segno del mio passaggio, scusate ma faccio fatica a dialogare senza guardare negli occhi i miei interlocutori con il rischio di essere frainteso.

Cito un grande amico: "Le immagini non sono ciò che mostrano, il loro apparire come oggetti le rende cosa del mondo, ma ciò che mostrano non è il mondo.
La fotografia di una mela è una rappresentazione della mela, non è la mela, anzi, ancor di più, ne sottolinea l'assenza." (Virgilio Fidanza)

“Una bella fotografia non è la fotografia di qualcosa di bello" lo diceva Luigi Ghirri.

Henri Cartier-Bresson sosteneva che la fotografia è un'azione immediata ... non sono d’accordo, la fotografia è e deve essere un’azione “pensata” e/o "cercata".


La fotografia è un “atto consapevole”.
Fotografia, nell'immaginario riflette sistematicamente un “dogma”, la fotografia è “cogliere l’attimo”.
Mi son chiesto più volte se questo modo di pensare fosse vero, la conclusione, seppur tutta personale, è che non può esserlo anche se detto da un grande della fotografia.
Cogliere l’attimo, così come inteso, è tutta casualità, cosa tutt'altro che veritiera se pensiamo a come, anche chi lo sosteneva, preparava e andava cercando le sue fotografie avendo ben chiaro in mente cosa cercare.
Questo sta a significare che, anche se il caso ti pone davanti a un fatto, una situazione dove “cogliere l’attimo” possa essere necessario, se non sei preparato a quanto capita davanti all'obiettivo, quell'attimo non sarà mai colto.
Pensare e/o cercare la fotografia vuol poter dire anche questo; non necessariamente si costruisce su un set fotografico (questo escludendo i set per servizi pubblicitari e simili ma in questo caso si parla di fotografia in un altro senso), siamo circondati da set, reali se parliamo di street, immaginari se parliamo di concept.
In sostanza, in qualsiasi modo la si guardi, la fotografia è un “atto consapevole” e in quanto tale “cercata” o “pensata”.

Un linguaggio per immagini, nessun tipo di fotografia, che sia paesaggistica, concettuale, street, naturalistica, fashion o altro, fa eccezione.
La fotografia è un ologramma creato dalla mente, è un mezzo per comunicare e per comunicare necessita di riflessioni, di pensieri, di progetti.

L’abecedario delle immagini ha le sue linee guida, comporre parole che abbiano un senso significa pensarle, rivederle e il più delle volte cestinarle.

Giacomelli diceva: “La fotografia è una cosa semplice, a condizione di avere qualcosa da dire”, e si suppone non si parli a sproposito.

EraS PeranI

Commenti 105

  • Giorgio Montani 09/04/2017 10:12

    Per Oscar, intendo l'omonimo premio cinematografico. Ciao Eras.
  • Andy Kaja 03/04/2017 20:46

    Non avevo capito proprio. Grazie e in bocca al lupo per la mostra!
    Saluti Andy
  • Andy Kaja 25/03/2017 22:13

    Ciao Eras, oggi durante un viaggio mi sono divertita a fare foto ai tralicci :-))))) grazie e buona domenica, Andy
  • Giorgio Montani 10/03/2017 13:41

    Grazie Eras dell'apprezzamento. Giorgio
    Pioggia
    Pioggia
    Giorgio Montani
  • Giorgio Montani 20/02/2017 20:33

    Ciao Eras. Io sono l'eccezione che conferma la regola: il WWF mi identifica con una specie in via d'estinzione. Buona serata. Giorgio.
  • Andy Kaja 19/02/2017 19:40

    Allora è giustificata :))))
    Buona serata, Eras.
    Andy
  • Giorgio Montani 18/02/2017 23:29

    Caro Eras, mi riesce difficile perché il mio matrimonio risale a 50 fa e a quel tempo i palloncini non si usavano.Purtroppo non sono aggiornato. Ti ringrazio per il chiarimento. Giorgio
  • Giorgio Montani 16/02/2017 10:20

    Ciao Eras, ti ringrazio per gli apprezzamenti. Buona giornata . giorgio
    Tra le brume del Casentino
    Tra le brume del Casentino
    Giorgio Montani
    emozioni
    emozioni
    Giorgio Montani
  • ALICE GUARDA I GATTI 15/02/2017 12:40

    Omertà
    Omertà
    ALICE GUARDA I GATTI

    Grazie Eras per essere passato!
    Un saluto
    Alice
  • Andy Kaja 14/02/2017 22:01

    Grazie Eras! saluti Andy
  • Cima III 13/02/2017 23:11

    ..Grazie x l'apprezzamento.. mi fa molto piacere!..
    Ciao..
  • Giorgio Montani 13/02/2017 21:04

    Certo Eras, ma questo l'avevo premesso. Se non sei mentalmente ben disposto puoi fare solo foto per il cestino. Buona serata. Giorgio
  • Giorgio Montani 12/02/2017 10:46

    Ciao Eras, mi fanno sempre un grande piacere i tuoi apprezzamenti. Grazie
    Noi due soli
    Noi due soli
    Giorgio Montani
  • ann mari cris aschieri 11/02/2017 19:34

    Ah sì, Eras, le ho ritirate già da un po' e sono venute benissimo. Però stanno ancora nell'armadio, in attesa che qualcuno venga a piantarmi i chiodi. Magari ti faccio una fotina da smontate, così ti fai un'idea.
    CIAo!
  • Andy Kaja 10/02/2017 14:06

    Eras, hai ragione, non farò più quel "errore" l'ho pensato spesso anch'io, sai che nei miei temi a scuola cerco di evitarlo, trovo sempre altri sinonimi, grazie mille! Un caro saluto, con stima Andy

Abilitá

  • Fotografo/a (Professionista)

Attrezzatura

una zappa full frame
un rastrello analogico
un sacchetto rigorosamente di plastica
due badili compact
...
e qualcos'altro ancora