Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!
Tea Time. - Only for mad people.

Tea Time. - Only for mad people.

11.905 69 Galleria

Joana Sorino


Free Account, Castellaneta

Tea Time. - Only for mad people.

AUTORITRATTO.

Vorrei felicemente annunciarvi che sono stata pubblicata sulla rivista nazionale italiana di fotografia FOTOCULT, il numero di ottobre dove sono presente è in edicola da ieri!
J.

Commenti 69

  • Monique Leone 19/01/2012 20:35

    complimenti sinceri +++
  • argento M M 13/01/2012 22:34

    STUPENDA !!! COMPLIMENTI !
  • Mariana Magnani 30/12/2011 23:21


    Pittura di genere
    alla Caravaggio;
    la frutta e l'acqua dalla tazza lucente
    dicono tutto.



    Tra il dionisiaco
    e l'apollineo.



    Con bon ton maestro
    insegni l'arte
    della gentilezza,
    ma ti sei perso con estro
    in questa parte
    che nessuno apprezza.



    Quanti Fiori si estinguono nel Bosco -
    o periscono dalla Collina -
    senza il privilegio di sapere
    che sono Bellissimi. -
    Quanti lanciano un Baccello senza nome
    sulla più vicina Brezza -
    inconsapevoli del Carico Scarlatto -
    che produrrà per altri occhi. -

    If What we could /
    were what we would

    Ripongo il Cappello - piego lo Scialle. -
    Con scrupolo - adempio ai piccoli doveri della vita, -
    come se il più minuto
    fosse l'infinito - per me. -
    Metto i Fiori freschi nel Vaso -
    e butto via - i Vecchi. -
    Scaccio dalla Gonna un petalo
    che là s'era ancorato - valuto
    il tempo che resterà fino alle sei: -
    così tanto ho da fare. -
    Eppure - l'esistenza - tempo addietro -
    Si arrestò - colpì - il mio ticchettio - da parte a parte -


    Emily Dickinson



    Dimenticavo
    come profumano le rose,
    non come i letti d’ospedale
    ed i marciapiedi sporchi di periferia.
    Che colore abbiano le rose dei giardini,
    non come l’opaco delle ferite di una guerra
    o il nero del greggio sulle spiagge.
    Le rose che ricordo crescono nell’animo,
    non come l’indifferenza di taluni
    o l’odio pitturato sui volti dei violenti.
    Come profumano le rose
    quando cercano il sole
    e si schiudono all’aria fresca del mattino:
    non come il disperato pianto di un neonato abbandonato;
    non come i deboli lamenti di una terra violentata;
    non come la paura maledetta
    di incrociarsi in uno specchio
    e non trovare uno sguardo conosciuto.
    Come profumano le rose,
    anche se fa freddo;
    anche se il giardino è spoglio
    e tutto appare senza vita.

    Le rose fioriscono nel cuore
    e le spine ci impediscono di dimenticarlo.



    S-t-r-a-o-r-d-i-n-a-r-i-a!
    Complimenti!
    Mariana
  • Benedetta Tarroni 26/10/2011 1:21

    Subito avrei detto che era una atmosfera anni '30...poi ho visto la testa di Barbie!! Mad people... :)
  • manlio agrifoglio 09/10/2011 15:37

    Complimenti!!!
  • Ivano Cheli (1) 08/10/2011 17:59

    Contento sia passata, non ne ero molto sicuro. Straordinarie storie ci racconti. Grazie
  • tnt 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    ++++
  • Giulia Riccobono 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    pro, geniale
  • fabrizio caron 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    pro
  • carla ippoliti 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    +++
  • Giuseppe Iannaccio 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    s
  • mike snead 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    pro
  • axes 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    p
  • Jutta S 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    +
  • Paolo Zappa 08/10/2011 11:14 Commento di voto

    +

Informazione

Sezione
Visto da 11.905
Pubblicato
Lingua
Licenza

Exif

Fotocamera NIKON D3100
Obiettivo ---
Diaframma 3.8
Tempo di esposizione 1/60
Distanza focale 24.0 mm
ISO 2200

Premi

Galleria (Giovani)
08/10/2011 83 Pro / 67 Contra

Preferite pubbliche