Roma segreta: la Torre del Giudizio

Roma segreta: la Torre del Giudizio

6.773 16

Mauro Stradotto


Premium (Pro), Roma

Roma segreta: la Torre del Giudizio

Nella località chiamata Piano delle due Torri,
accessibile dalla stretta via Teodora poco dopo il
suo inizio da via della Magliana, è una torre medievale
innalzata a ridosso del Tevere. La torre è costruita sui resti di un grosso sepolcro di epoca romana di cui resta solo il nucleo in opera cementizia con all’interno la cella.
In epoca medievale l’edificio venne trasformato in torre di avvistamento a controllo della navigazione fluviale, con funzione anche di guardia degli approdi commerciali ubicati lungo le sponde del Tevere, di cui restano a testimonianza resti di strutture di banchine localizzati lungo gli argini, come nella vicina zona di S. Passera.
Il sistema delle torri di guardia e difesa tra Roma e la foce del Tevere venne potenziato da papa Leone IV (847-855) che, come si legge nella sua bibliografia trattata nel Liber Pontificalis, all’indomani
dell’incursione dei Saraceni a Roma nelle basiliche di S.Pietro e S. Paolo fuori le mura dell’846, promosse la costruzione della cinta difensiva dell’area vaticana e avviò il restauro delle mura urbane e del sistema di fortificazione tra Porta Portese e la foce del fiume incentrato sulla presenza di torri a carattere difensivo e di avvistamento. Tra le torri ve ne erano due posizionate sulle rive opposte del fiume dotate di una catena di ferro, che all’occorrenza potesse sbarrare il passo alle imbarcazioni.
La torre di via S. Teodora si presenta non molto alta, è a base quadrata, contrafforta agli angoli e dotata di una scala esterna. Probabilmente fa parte di un complesso di due torri gemelle raffigurato nella mappa cartografica di Eufrosino della Volpaia del 1547, il cui ricordo rimane documentato dalla toponomastica della zona risalente già ad epoca rinascimentale: tra i dati di archivio riportati dal Tommasetti, il più antico risale al 1545 e consiste nell’atto d’acquisto da parte di un certo Lentulo Lentuli di un prato confinante con “un casale dei doi Torri”.

Commenti 16