Mostra online Pollaci-Portaluppi "Immagini e storie: Cefalà Diana, Villafrati & Mezzojuso"

Mostra online Pollaci-Portaluppi "Immagini e storie: Cefalà Diana, Villafrati & Mezzojuso"

2.789 16

Mostra online Pollaci-Portaluppi "Immagini e storie: Cefalà Diana, Villafrati & Mezzojuso"

È l’alba di un giorno immaginario, che mai comparirà su qualsivoglia calendario.
Tuttavia è un giorno importante, foriero di una novella mai udita.
È un giorno virtuale lungo quanto basta all’avverarsi di tre distinti pellegrinaggi, in tre paesi geograficamente vicini però lontani per la loro dissimile natura.
È altresì l’alba di un giorno virtuoso, che vede due personaggi, un siciliano e un lombardo, procedere fianco a fianco, indispensabili l’uno all’altro, per riprodurre con veritiere immagini un posto incantato, un territorio ricco di informazioni, notizie, storie e insegnamenti, collocato nel cuore del palermitano.
All’alba scorgiamo all’orizzonte la nostra meta, Cefalà Diana. Qui la Storia ha elargito tre doni: le terme arabe, il castello normanno e il severo santuario sospeso tra la rocca del castello. È un viaggio che prosegue nella adiacente Villafrati, che ha saputo trovare in sé una forza lavoro che ha molto mitigato gli indesiderati effetti della Grande Migrazione, e alla fine del viaggio ci attende Mezzojuso, per farci festa essendo il paese celebrativo per eccellenza e dove è vibrante l’attesa di un qualcosa che presto, in termini storici, dovrà accadere.
A sorpresa la mite Cefalà Diana ci fatto percorrere un lungo tratto di storia siciliana, dagli albori della civiltà fino ai giorni nostri, e ciò è stato l’inizio per capire una realtà assai complessa, di certo non nota al di fuori dell’isola, e forse neppure all’interno. Esistono tuttora pregiudizi ed errati convincimenti che, innaffiati da chi sa trarne convenienza, sopravvivono sia al nord e sia al sud.

In questa mostra sperimentale di foto e annotazioni noi ne parliamo, con l’augurio che possa contribuire a incrinare prima e poi spazzare via i falsi pregiudizi che minano il futuro di questa traballante Italia.

Carlo Pollaci e Geo Portaluppi

Commenti 16

  • Renato Orsini 04/04/2010 22:59

    che coppia ragazzi!!! :-))
    complimentoni da dividere in due :-)))
  • manlio agrifoglio 25/03/2010 11:46

    Che Carlo Pollaci sapesse cogliere l'anima della sua terra, per me, era cosa scontata, ma che un lombardo come Geo Portaluppi riuscisse ad interpretare e vivere la cultura e lo spirito della Sicilia con tale maestria e sentimento è stata una grande e bella sorpresa.
    Complimenti ad entrambi!!!
    manlio
  • adriana lissandrini 25/03/2010 0:01

    Carlo e Geo ci hanno insegnato molte cose, di come si riproduce in immagini e di come se ne racconta la storia che le riempie di vita e significati nascosti. Un percorso molto interessante, un connubio esplosivo e esemplare, che sarebbe auspicabile avesse un futuro...
    Sposo in pieno l'ultima frase di Geo....
    Molti complimenti ad entrambi, una grande lezione che ho apprezzato molto,
    Adriana
  • Francesco Torrisi 24/03/2010 10:05

    Mi ci è voluto un po' di tempo per scorrere tutta questa mostra online...ma ne è valsa la pena !!!

    Occhi e sentimenti della nostra Terra che trovano origine nei due estremi dell'Italia...ma che convergono inevitabilmente su un unico punto: la Sicilia.

    Un lavoro ben fatto, intenso e profondo e confido sulla bontà d'animo degli autori nel permettermi, da siciliano, di esserne orgoglioso anch'io...come se ci avessi partecipato anch'io a quest'opera mettendoci un poco del mio.

    Immagini che ci parlano...testi che ci fanno vedere...emozioni vere e sincere...cosa si può pretendere di più ?

    Mi miei complimenti più sinceri a Geo Portaluppi e all'Amico Carlo Pollaci.

    Francesco
  • Guglielmo Antonini 23/03/2010 17:08

    una interessante ed affascinante mostra, scatti reali senza tempo, ottimo e descrittivo l'intenso Bn, un testo indovinato e ricercato.
    Complimenti e cari saluti, Guglielmo.
  • Vitória Castelo Santos 23/03/2010 13:14

    Bravo, complimenti a entrambi
    Tanti Auguri
  • Matteo Savatteri 23/03/2010 10:55

    Un lavoro decisamente ben fatto sia per quanto riguarda la qualità delle immagini che per i testi a corredo. Il fascino della nostra isola con la sua gente,le strade,le piazze tra antico e moderno fanno di questo racconto un opera meritoria e di grande impatto. Complimenti!
    Matteo
  • Mariano Arizzi Novelli 23/03/2010 9:05

    Fotografie che parlano della Sicilia odierna , ma che raccontano della Sicilia di sempre , immutata nel tempo.
    Solo un'automobile,anzi due ed un po' di cartelli stradali testimoniano l'attualita' e sintetizzano l'affascinante lavoro fototografico.
    Ottimo il contributo ed il connubio letterario di G.Portaluppi che impreziosisce l'opera ricordandoci ,oltretutto,i vari intrecci di razze nella secolare metamorfosi del popolo di Sicilia.
    Bravissimo Carlo,orgoglioso di esserti amico,
    Mariano
  • Fabio Sguazzin 23/03/2010 6:23

    un grande inpegno e progetto ottime le immagini ricche di emozione e di storia complimenti sinceri per tutto il vostro ottimo lavoro
  • Pascal Viyer 22/03/2010 22:37

    vivi complimenti !!
    amitié, Carlo
    p^v
  • Alfredo Mancini 22/03/2010 22:24

    Condivido le parole di Laura...complimenti per il bellissimo lavoro:-o)
  • Stefano Todde 22/03/2010 22:19

    complimenti .
  • Enrico Doria 22/03/2010 15:59

    progetto notevole,,,
    complimenti a entrambi.
  • Nazario Melchionda 22/03/2010 15:07

    Una bella e dotta "sonata a quattro mani". Complimenti per le fotografie che parlano.