Mostra collettiva Menghi-Orsini "Quartieri Spagnoli" - 1.

Mostra collettiva Menghi-Orsini "Quartieri Spagnoli" - 1.

8.287 17

Mostra collettiva Menghi-Orsini "Quartieri Spagnoli" - 1.

http://www.youtube.com/user/andromedasei?feature=mhum#p/u

fulvia menghi

Commenti 17

  • salvo DI PINO 27/02/2011 12:36

    ...l'ho guardata per bene, due volte... alcune le trovo "fortissime"... tantissimi complimenti!!!
  • salvo DI PINO 27/02/2011 12:24

    FOTOGRAFIA!!! ®
    (diffidate dalle imitazioni)
  • Vincenzo Galluccio 26/02/2011 18:50

    Una straordinaria sequenza di immagini , una scrittura fotografica univoca per una parte di città, che più delle altre, è anima e disperazione di un popolo.
    Tra le cose più belle degli ultimi tempi.
  • Angelo Facchini 23/02/2011 15:51

    Vi faccio i miei complimenti. Una mostra che mi sono goduta tutta. Ogni foto un racconto in un impeccabile bn come ci avete abituato. Un racconto esauriente dei vicoli. Ho molto apprezzato le situazioni, i volti, i particolari. Bravi.

    Angelo
  • Carlo Atzori 14/02/2011 19:19

    Due tra i miei fotografi preferiti che si uniscono in una lavoro di simbiosi perfetto, intenso ed equilibrato......
    da ammirare in religioso silenzio, con un inchino alla vostra bravura.
    Carlo
  • Marco Polticchia 14/02/2011 14:43

    Ammiro... imparo... e saluto !!
    complimenti.
  • Massimo Carolla 12/02/2011 12:55

    Se la fotografia e' linguaggio questo e' un gran bel racconto....Inizia e termina con uno sguardo verso il cielo...(Epanadiplosi ? ) ;-) Nel mezzo tanti bei capitoli , ottimi b/n a proposito, che ci raccontano ci fanno riflettere, quanta Umanita' in queste fotografie.....
    Eccellente lavoro , magistralmente eseguito, grazie per avercela proposta, Massimo
  • Barbara Orienti 12/02/2011 12:23

    Ragazzi, i miei più sentiti complimenti per questo splendido reportage!!!
    Vi ammiro!
    Barbara
  • francesca dibartolo 11/02/2011 23:16

    Immagine incredibile, la definisco potente!
  • Ambra Menichini 11/02/2011 9:43

    ..........ogni volta che la rivedo mi scuote dentro.......mi squassa..........una croce di nuvole su un mondo che vive nei vicoli quasi senza sole............

    grazie Fulvia per condividere emozioni

    A & G
  • lucy franco 10/02/2011 23:20

    Ho letto una volta che Napoli è una città violenta ed emotiva.
    Mi è tornata in mente questa definizione mentre guardavo questa serie di fotografie, un reportage "violento ed emotivo" che mi ha accompagnato attraverso un quartiere che non conoscevo, circondandomi con i suoi suoni.

    Proprio la scelta di questa particolare traccia musicale, vorrei sottolineare per prima cosa: le voci, i rumori , quella cadenza ostica eppure così armoniosa che sapremmo riconoscere dall'altro capo del mondo. Nessuna altra scelta musicale sarebbe stata altrettanto in sintonia con le immagini, fino a diventarne necessario completamento, perchè nell'immaginario collettivo , come nella diretta esperienza, Napoli E' anche voci , suoni, musica, rumori, clacson , grida, che sono parte integrante della città, diventano anch'essi la città.

    La sequenza di fotografie è un magnifico e terribile affresco, a due mani.
    Non mi soffermo sulla tecnica fotografica o sulla validità del b/n....sarei quasi ridicola a discettare su qualcosa che mi sovrasta alla grande, su esempi di grandi lezioni di fotografia, da cui prendere umilmente appunti.
    Mi limito, nel mio piccolo, a notare come queste fotografie, ognuna di esse, riporti all'interno, sempre,tutto un universo , straordinario ed unico.
    Inconfondibili, quindi, diventano queste immagini:
    stendini, muri senza intonaco, sedie di casa, direttamente poggiate sulla strada, quasi fossero un proseguimento naturale dell'abitazione, giochi di bimbi, e bimbi, tra auto e passanti, una partita a carte direttamente fuori dalla porta, gli immancabili , iconografici panni stesi da lato a lato, sopra la testa delle persone, i cestini calati dai balconi, insomma, uno stile di vita inconfondibile, esplicito, che "in ogni forma e modo" si esprime, come nella vicinanza al dolore, così in tutte le espressioni di vita. E poi gli abitanti dei quartieri, e i loro sguardi che da soli valgono tutta la storia.

    Scorrendo le fotografie ho cercato di indovinare chi fosse l'autore , tra Fulvia e Renato.
    Ci sono riuscita.
    Segno che pur nella medesima scelta di un magistrale b/n , dai tratti decisi, il segno di ciascuno rimane originale.
    Per Fulvia , deciso, estremamente diretto nell'inquadratura, per Renato più soft, più "laterale"
    entrambi efficacissimi nel raccontare esattamente quello che si erano prefissi.

    Una serie che non può restare solo qui.

    lucy






  • Franco Giannattasio 10/02/2011 22:13

    Complimenti ad entrambi..una delle più belle mostre viste in FC senza togliere niente a nessuno...troppo bravi.
  • - René - 10/02/2011 9:24

    Un lavoro stupendo, meritevole di grande attenzione!
    Uno di quei lavori che dà lustro a FC e che da solo giustifica il permanere in questo sito.
    Bravissimi!
  • lorenza ceruti 10/02/2011 7:11

    Ognuna di queste fotografie è già da sola un reportage, ognuna di queste fotografie narra, narra una storia "dura", una storia dura raccontata dai due autori con grande sensibilità e rispetto.
    Ognuna di queste foto è facilmente attribuibile alla menghi o ad orsini, ognuna è peculiare del loro personale modo di affrontare la fotografia, ma nel frattempo vivono legate l'una con l'altra quasi fosse una sorta di "simbiosi"
    MOLTO AMMIRATA!;-)
  • maurizio bartolozzi 09/02/2011 23:38

    Un reportage di notevolissima fattura e contenuti,
    splendido il b/n di queste immagini intrise di verismo.
    Complimenti vivissimi ad entrambi!