Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

"Effetto domino" di Gianni Boradori

"Effetto domino" di Gianni Boradori

1.859 22

"Effetto domino" di Gianni Boradori

Gianni Boradori

Commenti 22

  • Gianni Boradori 20/12/2010 17:26

    Grazie ragazzi,quando le discussioni vanno così, ben vengano!!!!!!
    Un carissimo saluto a tutti quanti....
    :-)))))))
  • laura fogazza 10/12/2010 14:47

    ...si la foto fa sorridere...è vero...ed è sicuramente ben realizzata....ma il bn...anche per me è....spento e piuttosto chiuso...
    non ho visto l'interpretazione di Claudio Allia....e non mi piace molto quella di Rosalba...

    per cui vi dò la mia personale interpretazione....con una inquadratura differente....perché quella dell'autore la trovo si cinematografica....ma un po' dispersiva....(gusto personale!)



    laura :-)))
  • Arnaldo Pettazzoni 09/12/2010 23:10

    Come la vedo mi fa sorridere...anzi ridere,. ci si potrebbe scrivere un romanzo, sembra un ciac di un ottimo regista, e se la foto è un'istantanea rubata per strada l'apprezzamento vale il doppio.
    Complimenti autore....anche per il soggetto anonimo in fondo, completa stupendamente l'inquadratura, ha una forza nel suo insieme incredibile.
  • Rosalba Crosilla 09/12/2010 19:09

    @l'Autore:
    Sicura? Assolutamente no! Infatti ho esordito dicendo:
    "Io c'ho provato, per quel che può valere. Ho pensato che l'aumento dei contrasti potesse rendere più "profonda" l'immagine. Questa una seppur vaga idea di ciò che intendevo"
    ;-)
  • Maricla Martiradonna 09/12/2010 18:53

    INTERVENTO DELL'AUTORE:
    "@ Carlo: Ma che fai? Non prendiamo Agorà troppo sul serio, siamo qui x divertirci... :-)))))

    @ Claudio: Grazie del contributo, vedo una leggera differenza nelle alte luci; alla fine tutto dipende, in questo caso, dalla taratura del proprio monitor e anche dal gusto personale.

    @ Rosalba: Sei proprio sicura che con tutto questo contrasto (o maschera di contrasto) la fotografia ne abbia tratto beneficio ? Io la vedo "strappata" e credo che se l'avessi postata così, allora altro che peli...
    :-)))))))
    Grazie ancora ragazzi!!!!!!
  • Rosalba Crosilla 08/12/2010 19:50

    Io c'ho provato, per quel che può valere. Ho pensato che l'aumento dei contrasti potesse rendere più "profonda" l'immagine. Questa una seppur vaga idea di ciòche intendevo:

    In realtà somiglia molto alla versione fatta da Allia, forse la mia è ancora più contrastata...
    E' una questione di gusto personale? Forse.
    Ribadisco, comunque, che non è mai stata mia intenzione insegnar nulla a nessuno, soprattutto perchè proprio non sarei in grado. Piuttosto, ripeto, imparar a vedere e, vedendo, apprendere ;-)
  • Maricla Martiradonna 08/12/2010 19:11

    INTERVENTO DELL'AUTORE:
    "Allora, per fortuna la discussione ha toni molto pacati e viene richiesto un intervento dell'autore; eccolo.
    @ Carlo-Rosalba: questo scatto, come del resto nella stragrande maggioranza dei casi, ha avuto degli aggiustamenti, soprattutto per valorizzare il B/N altrimenti di minore esaltazione.
    Francamente il risultato ottenuto (parere personale, ovviamente, ma anche non solo mio), mi sembra accettabile per una istantanea di strada che vuole essere gradevole ma che non può competere nel "world press" dell'anno in corso. Francamente non saprei nemmeno come fare ad ottimizzarla nel senso di poter annullare o ridurre la "piattezza", motivo della gradevole discussione.
    A questo proposito invito Carlo o magari anche Rosalba a fare quello che viene fatto spesso, postare la foto con gli aggiustamenti suggeriti per valutarne le differenze.
    A questo punto sono veramente incuriosito.
    @ Francesco: l'obbiettivo è il 70/300 utilizzato da una bella distanza col diaframma tanto chiuso da non far passare uno spillo, ma con tutti i piani in zona "infinito".
    Grazie ancora per il garbo della discussione, buona giornata a tutti".
  • Carlo Pollaci 08/12/2010 17:11

    Indubbiamente con l'intervento proposto da Claudio Allia la foto guadagna qualcosa.

    Ribadendo che l'intento con cui mi accosto alle foto in Agorà è tutt'altro che quello di "cercare il pelo nell'uovo", ritengo opportuno
    SOSPENDERE I MIEI INTERVENTI IN AGORA'.

    Buon proseguimento.
  • Francesco Torrisi 08/12/2010 0:41

    Corbezzoli...ho appena letto che l'autore afferma che è stato usato un "forte tele"...devo rivedere tutti i miei parametri. Giusto i tele hanno campi di messa a fuoco ridottissimi in contrapposizione ai wide dove a fuoco c'è quasi tutto... qui a fuoco ci sono decine di metri di profondità di campo...mi viene da gridare miracolo!!!!!!!!
    Autore ma che "mostro" di tele hai?..... ;o)
  • Francesco Torrisi 08/12/2010 0:36

    A me la forbice del campo di fuoco non mi suggerisce che sia stato usato un tele.
    Anzi, campi di fuoco così ampi mi sembrano più di pertinenza di ottiche inferiori ai 70mm.
    Non vorrei dire cazzate ma potrebbe essere stato usato un 50 se non un 35mm.
    Può essere che mi sbagli e giusto per questo scatto sia stato usato un tele a diaframma chiusissimo....tanto per farmi fare una magra figura... ;o)
    Autore?....a te la parola.
  • Rosalba Crosilla 07/12/2010 18:59

    @l'Autore: si, era evidente che quella che per me è un appiattimento dellì'immagine fosse dovuta all'obiettivo usato. D'altra parte, come giustamente dice Carlo Pollaci, è possibile attenuare l'effetto in post, esaltando ombre e luci o usando una mascheratura. Presumo (presumo perchè se il tele è davvero "forte", la mia presunzione cade di botto) che anche una diversa focale avrebbe funzionato, ammesso che le condizioni di luce lo permettessero.
    Giustissimo privilegiare la scena, rispetto alla tecnica, in una foto da strada, ma, ripeto, forse in post qualcosa si sarebbe potuto fare.
    @Massimo Fiore:
    Non cerco il pelo nell'uovo, ti assicuro. Posto su Agorà (dove sono stata spesso massacrata giustamente) e commento soprattutto per imparare e si impara anche analizzando le immagini e, magari, dicendo qualche fesseria ;-)
    Certo che parlare su una foto bella, che trasmette emozioni, come questa, è facile e piacevole, magari cercando il granellino che da bella l'avrebbe fatta diventare Ottima.


  • Carlo Pollaci 07/12/2010 13:49

    Massimo la tua è un'opinione come la mia.
    Sbagliato guardare il risultato finale in funzione del mezzo usato per ottenerlo: la foto, o meglio l'immagine finale, dovrebbe "parlare" da sola (o no?).
    A me, come ho scritto, l'immagine appare "piatta" (vuoi per la compressione dei piani, vuoi per il bn secondo me eccessivamente "chiuso" e in modo uniforme: qualche opportuna mascheratura avrebbe dato "vigore alla foto).
    Aggiungo, da "fotografo di strada", che l'uso del tele, in questo genere di foto, dovrebbe essere una mera eccezione: il fotografo di strada deve "vivere" dentro la scena.
    Quindi nessun "cercare il pelo nell'uovo" ma, al contrario, cercare di articolare un discorso partendo da una foto. Che può piacere o meno, a prescindere delle sue qualità tecniche.
    Ricambio il saluto.
  • Massimo Fiore 07/12/2010 8:01

    Cari signori, non voglio innescare alcunchè di polemico, ma mi sembra che occorra un chiarimento.
    E mi rivolgo anche all'Autore che mostra cedimenti...
    La foto non ha scarsa profondità di campo: piuttosto una compressione dei piani, per l'uso del tele, che non è la stessa cosa.
    La profondità, in questa frammento di vita raccontata, c'è tutta.
    Il fuoco, dal primo piano, giunge sin quasi all'ultimo soggetto seduto, dietro al signore anziano; questo soggetto, quinta definitiva della composizione, presenta il giusto fuoco per poterlo identificare ed è l'altro vertice cui lo sguardo perviene nella ricerca visiva che principia dal volto della ragazza, transita per l'anziano e termina dove ho appena detto.
    Lo stesso selciato, perdendo gradualmente nitidezza, rende molto bene l'idea della distanza.
    Questo scatto, o meglio il suo contenuto, realizzato con un'ottica medio grandangolare, sarebbe stata un'altra cosa, in primis per la presenza (necessaria) del fotografo in forte prossimità alla scena, che avrebbe perso i connotati del magic moment.
    Mi spiace che si cerchi il pelo nell'uovo, specialmente di questi tempi nei quali in Agorà si vede veramente di tutto.
    Saluti
  • Maricla Martiradonna 07/12/2010 7:12

    INTERVENTO DELL'AUTORE:
    "@ Massimo: la foto è un crop, voluto per porre attenzione sui soggetti addormentati.
    @ Laura: hai ragione, gli anziani hanno altro da fare e dormono sempre di meno......:-)))))
    @ Carlo Pollaci e Rosalba: la relativa scarsa profondità è data dall'uso di un forte tele e comunque, considerato l'attimo colto, mi pare di scarsa rilevanza, in quanto ho cercato di raccontare l'atteggiamento delle persone che compongono la scena, privilegiando il contenuto rispetto alla tecnica.
    @ Tommaso: il signore anziano è l'eccezione che conferma la regola ma io sono stato colpito dagli altri personaggi ed il titolo,come giustamente dici tu, conferma la mia visione...
    Grazie a tutti per la partecipazione, io speriamo che me la cavo...
    :-)))))"
  • Francesco Torrisi 07/12/2010 0:49

    questo è il classico scatto dove l'occhio dell'Autore ha fatto la differenza.