Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!
Castello Gemona del Friuli

Castello Gemona del Friuli

3.038 8

Efrem Picco


Free Account, BORDANO - GEMONA del FRIULI (UDINE)

Castello Gemona del Friuli

Pellicola diapositiva fuji sensia 100 iso.
Aggiunto filtro rosso e cross creen (assieme) sull'obiettivo.
La stella non è altro che il sole dietro una finestrella del castello accentuato dal cross creen.
Eseguito scansione con scanner Canonscan 8800F.

Gemona, già abitata nell'antichità, fu sede di arimannia in epoca longobarda e come tale è ricordata nel 611. Citata in un documento del 1001, a partire dal XII secolo si sviluppò rapidamente, grazie anche ai rapporti commerciali con i paesi nordici. Il castello fu infeudato ad una famiglia di origine probabilmente tedesca che ne assunse il nome e che in seguito si denominerà di Prampero. Gemona, difesa da una cerchia di mura di cui nella zona nord dell'abitato rimangono alcune tracce, dovette subire numerosi attacchi e si trovò più volte al centro di importanti imprese belliche, soprattutto contro la vicina Venzone. Con il terremoto del 1511 il castello rovinò e con parte delle sue pietre venne costruito il nuovo palazzo comunale. Come l'intera cittadina, la rocca soffrì gravissimi danni a causa dei terremoti del 1976. Attualmente sono in corso lavori al castello che porteranno alla ricostruzione della torre, delle carceri e della "torate". In estate è aperto al pubblico il parco del colle dove è posto il castello da cui si ha una bella vista panoramica. A Gemona, fra vari edifici di pregio, va ricordato il duomo dalla gotica facciata scenografica (con una statua gigantesta di S. Cristoforo, una galleria delle statue raffiguranti una scena dell'Epifania e tre rosoni) e che risale al XIII-XIV sec.

Commenti 8