Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

1798yt-2GMP  __IMPOSSIBLE__

1798yt-2GMP __IMPOSSIBLE__

2.691 16

1798yt-2GMP __IMPOSSIBLE__

https://youtu.be/kK0rpKOEAt0

Le poesie più belle sono state scritte sugli amori impossibili, come io immagino sia quello tra la Luna e il Sole:
"So molto bene che non ci sarai.
Non ci sarai nella strada,
nel mormorio che sgorga di notte
dai fanali che la illuminano,
neppure nel gesto di scegliere il menù,
o nel sorriso che alleggerisce il “tutto completo”
nei libri prestati e nell’arrivederci a domani.
Nei miei sogni non ci sarai,
nel destino originale delle parole,
nè ci sarai in un numero di telefono
o nel colore di un paio di guanti, di una blusa.
Mi infurierò, e non sarà per te,
e non per te comprerò dolci.
All’angolo della strada mi fermerò,
quell’angolo a cui non svolterai,
e dirò parole che si dicono,
mangerò cose che si mangiano
sognerò sogni che si sognano.
So molto bene che non ci sarai,
nè qui dentro al carcere dove ti tengo,
nè la fuori, in quell'intrico di strade e ponti.
Non ci sarai per nulla, neppure un ricordo,
e quando ti penserò, sarà un pensiero
che oscuramente cerca di ricordarti."
(Parole di Cortazar, traduzione libera di amc)

Commenti 16

  • Malon- 04/04/2019 11:28

    Non solo fotografia qui...ma arte, pittura, poesia ecc!!! che dire...ammiro! 
    Come essere seduti comodamente, un bicchiere in mano ...musica avvolgente ...mentre lo sguardo si riempie delle immagine che riempiono le pareti...super brava ann..ciao:-)
  • federico ravaldini 24/03/2019 18:37

    Dopo aver letto tutto ciò...... quasi mi vergogno a dirti semplicemente.... ma che brava che sei!!!
    Comunque te l'ho detto...Ciao neh!!!!
  • Gianpaolo Rossi 23/03/2019 23:21

    Ciao Cris propongo una piccola variazione da una leggenda popolare di Anonimo,

    Il mondo non esisteva ancora, e nel giorno in cui Dio lo creó decise che il Sole lo avrebbe illuminato di giorno e la Luna di notte.
    Il Sole e la Luna si trovarono obbligati a vivere separati e caddero in una profonda tristezza, quando si resero conto che non si sarebbero mai piú incontrati.
    La Luna e il Sole seguono ciascuno il suo destino: lui, solitario, ma forte; lei, accompagnata dalle stelle, ma debole
    Vedendoli cosí innamorati e cosí soli, Dio decise che nessun amore, in
    questo mondo, dovesse essere impossibile, neppure quello della Luna e del Sole.
    E fu per questo che Egli creó l’ECLISSI.
    Oggi il Sole e la Luna vivono nell’attesa di questi istanti, di questi rari momenti che è consentito loro di incontrarsi.
    • ann mari cris aschieri 24/03/2019 21:47

      Grazie!
      Un epilogo poetico... Mettiamoci dunque in attesa della prossima eclissi...   Ma per quando è prevista ???  :)))))
    • Gianpaolo Rossi 24/03/2019 23:34

      Eclissi lunare parziale – 16 luglio 2019
      Eclissi solare anulare – 21 giugno 2020
      Eclissi solare anulare – 10 giugno 2021
      Eclissi solare parziale – 25 ottobre 2022
      Eclissi lunare parziale – 23 ottobre 2023
      Eclissi solare parziale – 29 marzo 2025
      Eclissi lunare totale – 7 settembre 2025
      Eclissi solare totale – 12 agosto 2026
      Eclissi lunare parziale – 28 agosto 2026
      Eclissi solare totale – 2 agosto 2027
  • Renée 42 23/03/2019 18:54

    Eccomi qua, sempre in ritardo: elaborazione di gran classe, ma non è necessario che te lo dica io, poesia molto bella ( complimenti per la traduzione libera) e, pur confessando un'ignoranza somma riguardo a questo tipo di musica, ho apprezzato molto anche il brano. Che dire di più? Ciao
  • Io 22/03/2019 14:04

    Non so scrivere, sono un "parlatore". Ma so scegliere...brani..

    https://youtu.be/WD8hJ-awjBc
    • ann mari cris aschieri 22/03/2019 18:38

      Molto bella ma non la preferisco a David, i Pink, Roger, Dire Straits. Mi ci devo fare l'orecchio: purtroppo quando piace un tipo di musica, si tende poi a privilegiarne l'ascolto a discapito di altri generi.

      Io - va bene che non sei uno "scrittore" - ma essendo un esperto e tu stesso un musicista, sarebbe molto interessante qualche opinione aggiunta. alle tue proposte.
      Credo che il gusto musicale sia influenzato da molti fattori, tipo l'epoca in cui ci si è fatti una formazione musicale, Il sound che ha caratterizzato quegli anni,  il mood che anima una precisa scelta da abbinare piuttosto di un'altra  e tanto altro. Perchè non condividerle qualche volta?
      CIAo, grazie sempre dell'attenzione, alla prossima ;)
    • Io 22/03/2019 18:47

      Beh, ma non siamo in un sito di musica, non vorrei esagerare...ho scelto questo brano perché il titolo in italiano è "Senza meta", e mi sembrava adattabile al concetto che tu esprimi qui. Purtroppo molti dei testi dei brani che hanno fatto viaggiare noi rockettari sarebbe meglio non tradurli mai perché a volte sono davvero scarsi, per usare un eufemismo :-) gli Zeppelin, tra i miei più cari, non fanno eccezione, i 3/4 del loro materiale sono storie d'amore in chiave sessuale. Questo brano è una singolarità, e poi è meraviglioso... ;-)
    • ann mari cris aschieri 22/03/2019 20:23

      Massì dai esageriamo, sono finiti i vecchi tempi della dittatura...

      Per risponderti: infatti ho letto il testo e proprio quello mi ha leggermente disorientato. Per me non è un particolare trascurabile.
      Negli anni 70/80 si teneva conto principalmente della musica non essendoci ancora internet a fornire le traduzioni dei testi... ahahahah Si capiva qualche parola e il resto del contenuto rimaneva per lo più misterioso, ognuno poteva farsi le sue fantasie :)

      Concordo con te sulla musica del brano: è meravigliosa
      CIAo!
    • Io 22/03/2019 20:28

      Sono contento! Adesso sto bevendo un bicchiere di Primitivo in un fantastico posto praticamente dietro casa prima di andare a cena con amici. Il sottofondo è John Coltrane, sublime...sarà il Primitivo? Buona serata Cristina :-)
  • claudine capello 22/03/2019 4:02

    la nature est un temple.......dit baudelaire dans coresondances! Je crois  qu en français les deux plus grands poétes sont Baudelaire et Racine , auteurs qu on étudie tjrs moins à l école afin de mieux " integrer" ceux de langue maternelle étrangère ....  Bientôt vour renoncerez  à dante  pour les mêmes raisons je suppose comme est partie l europe...avec le rapp q on considère de la poésie ( et de a musique !) les graff  de l art ... etc... bel hommage cl