I segreti della fotografia naturalistica
Discussione Ultimo messaggio Riposte / Clic
Christian Patrick Ricci

Inaugurazione Oasi palude fotografica

Il parco lame del Sesia con Photofarm Scuola di fotografia naturalistica e reportage
in collaborazione con ATL Novara, EBN Novara.

Vi invitano all’inaugurazione della stagione di attività presso l’Oasi di Casalbeltrame
Domenica 19 Settembre 2010
Ore 9:00 – 17:30


Inaugurazione dell’Oasi Palude di Casalbeltrame

La palude si rinnova.

Il 19 Settembre 2010

Appuntamento in oasi Ore 9:00

presso la palude.


Programma:

Inaugurazione del programma della scuola con i fotografi di Oasis

Christian Patrick Ricci, Fabio Liverani, Mirko Sotgiu

Visita del nuovo tunnel completamente chiuso studiato per la fotografia naturalistica e osservazione ornitologica di 200m (lineari)

Aula didattica di 150mq per l’insegnamento delle scienze naturali e della fotografia, alimentata a energia solare.

Presentazione del calendario photoday e workshop presso la Palude per il 2011.

Presentazione dei corsi in aula, base, avanzato, post produzione digitale, fine art printing

http://www.oasipalude.it
http://www.photofarm.it/wp/?p=1340
267 Clics
Utente cancellato

AIUTO!!! Rapaci in volo

Quoto in parte quello che ha scritto Ettore,persona di grnade esperienza e che sà quello che dice.
L'errore più grosso come hai già capito da te stesso è stato l'utilizzo di un valore di iso così elevato non giustificato tra l'altro,2000 iso con un D50 è un suicidio ma poi con quella luce così dura,non hai scritto l'ora di scatto ma credo che non sia proprio prima mattina a giudicare le ombre così dure.
Tempi di 1250" sec. sono più che sufficenti per congelare il movimento di un volatile specialmente se si ha l'ausilio dello stabilizzatore,gli iso tienili possibilmente sempre a 200 e come punti di messa a fuoco meno sono meglio è,più preciso e più veloce l'AF,purtroppo non conosco il sistema canon ma io con nikon mi comporto in questo modo e sono riuscito in molte occasioni di fotografare soggetti che mi venivano incontro usando l'AF-C ovviamente.
Con una lente di 200mm di focale hai dei tempi di sicurezza intorno a 1/320" se teniamo presente del fattore di moltiplicazione 1,6 se non erro per la 50D,poi se valutiamo che hai anche una lente stabilizzata altri 3 stop dovresti recuperarli quindi parti da questo punto,fermare un'azione con i mezzi utilizzati proprio per stare largamente su valori di sicurezza 1/640-1/800" ti dovrebbero bastare anche a mano libera e cerca di sfruttare le ore del primo mattino e non quelle centrali.
Questo ovviamente è il mio modestissimo parere frutto della mia esperienza che può essere diversa da quella di un'altra persona.
Ecco un'esempio di foto realizzata ad 1/800" iso 200 ma con focale 550mm Nikkor AF-S 400mm f/2,8 Vr + Tc 14 a mano libera

http://www1.nital.it/uploads/ori/201006 ... aschio.jpg
11.07.10, 17:52
Quoto in parte quello che ha scritto Ettore,persona di grnade esperienza e che sà quello che dice.
L'errore più grosso come hai già capito da te stesso è stato l'utilizzo di un valore di iso così elevato non giustificato tra l'altro,2000 iso con un D50 è un suicidio ma poi con quella luce così dura,non hai scritto l'ora di scatto ma credo che non sia proprio prima mattina a giudicare le ombre così dure.
Tempi di 1250" sec. sono più che sufficenti per congelare il movimento di un volatile specialmente se si ha l'ausilio dello stabilizzatore,gli iso tienili possibilmente sempre a 200 e come punti di messa a fuoco meno sono meglio è,più preciso e più veloce l'AF,purtroppo non conosco il sistema canon ma io con nikon mi comporto in questo modo e sono riuscito in molte occasioni di fotografare soggetti che mi venivano incontro usando l'AF-C ovviamente.
Con una lente di 200mm di focale hai dei tempi di sicurezza intorno a 1/320" se teniamo presente del fattore di moltiplicazione 1,6 se non erro per la 50D,poi se valutiamo che hai anche una lente stabilizzata altri 3 stop dovresti recuperarli quindi parti da questo punto,fermare un'azione con i mezzi utilizzati proprio per stare largamente su valori di sicurezza 1/640-1/800" ti dovrebbero bastare anche a mano libera e cerca di sfruttare le ore del primo mattino e non quelle centrali.
Questo ovviamente è il mio modestissimo parere frutto della mia esperienza che può essere diversa da quella di un'altra persona.
Ecco un'esempio di foto realizzata ad 1/800" iso 200 ma con focale 550mm Nikkor AF-S 400mm f/2,8 Vr + Tc 14 a mano libera

http://www1.nital.it/uploads/ori/201006 ... aschio.jpg
1.094 Clics
Io Foto

Io Foto è una raccolta fotografica

Io Foto è una raccolta fotografica che vuole raccontare, illustrare e promuovere espressioni artistiche, ai fini della condivisione di idee e tecniche relative al mondo della fotografia.

È’ l’occasione per concedere spazio all’estro ed alla fantasia, all’interesse ed al talento. E’ l’opportunità attraverso cui chiunque può realizzare il sogno di rendere visibile un lavoro, un momento o una sensazione. E’ l’iniziativa che premia l’ingegno e le migliori intuizioni. Senza trascurare la tecnica.

Al progetto possono partecipare, in forma completamente gratuita, sia professionisti che appassionati di fotografia. Persone che intendano raccontare e comunicare attraverso l’incanto di uno scatto.
La proposta è, infatti, rivolta a quanti abbiano maturato una profonda passione per questa forma d’arte ed intendano promuoverne i risultati attraverso pagine raccolte in un volume distribuito nelle migliori librerie italiane ed on line (sul sito www.iofoto.net).
Inoltre, per aumentare la visibilità degli autori, il libro sarà distribuito per conoscenza a grandi aziende del settore moda, design, casa e bellezza,
con lo scopo di creare nuovi contatti e nuove iniziative editoriali.

Per aderire all’iniziativa, è necessaria l'iscrizione al sito www.iofoto.net, compilando l'apposita form nella sezione "registrati".

I partecipanti potranno inviare massimo tre scatti per ognuno
dei seguenti temi: Donne; Food; Luce.

L’opera più meritevole sarà pubblicata in copertina.

Partecipate!


Info e contatti: www.iofoto.net - info@iofoto.net
01.07.10, 14:28
Io Foto è una raccolta fotografica che vuole raccontare, illustrare e promuovere espressioni artistiche, ai fini della condivisione di idee e tecniche relative al mondo della fotografia.

È’ l’occasione per concedere spazio all’estro ed alla fantasia, all’interesse ed al talento. E’ l’opportunità attraverso cui chiunque può realizzare il sogno di rendere visibile un lavoro, un momento o una sensazione. E’ l’iniziativa che premia l’ingegno e le migliori intuizioni. Senza trascurare la tecnica.

Al progetto possono partecipare, in forma completamente gratuita, sia professionisti che appassionati di fotografia. Persone che intendano raccontare e comunicare attraverso l’incanto di uno scatto.
La proposta è, infatti, rivolta a quanti abbiano maturato una profonda passione per questa forma d’arte ed intendano promuoverne i risultati attraverso pagine raccolte in un volume distribuito nelle migliori librerie italiane ed on line (sul sito www.iofoto.net).
Inoltre, per aumentare la visibilità degli autori, il libro sarà distribuito per conoscenza a grandi aziende del settore moda, design, casa e bellezza,
con lo scopo di creare nuovi contatti e nuove iniziative editoriali.

Per aderire all’iniziativa, è necessaria l'iscrizione al sito www.iofoto.net, compilando l'apposita form nella sezione "registrati".

I partecipanti potranno inviare massimo tre scatti per ognuno
dei seguenti temi: Donne; Food; Luce.

L’opera più meritevole sarà pubblicata in copertina.

Partecipate!


Info e contatti: www.iofoto.net - info@iofoto.net
247 Clics
vers
le haut