Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

kryne


Free Membro, torino

Time in jazz

No isco itte mi suzzedit candho arrivo in Sardigna a serentina.
Istraccu, calchi ia no isco mancu inue so e inue fia candho so ancora in altru e incominzan' a s' iere sas primas lughes de sa costera...Candho poi sos primos passos carignan sa terra su profum' e s' aera e de sos fiores m' ischidat e mi narat "BENENNIDU! ARRIVIDU A DOMO SES...".
Mi peso tandho a nou coment' e pro incantu e mi connosco intro cun sos ammentos chi mi giughen attesu a sa campagna e a sas pessones mias cun sos sonos chi connosco mezus de tottu, mezus de sa Musica chi fatto e chi mi giughet attesu. So cuntentu tandho, ca cuntresto cun custra terra e l' isco solu eo, comente che siat unu misteriu o unu pattu sizidu in tempus antigu. (...Hap' a torrare a morrer' inoghe...ispero...) mi naro, e so già pensendhe a candho poto tuccare un' attera olta!
Paolo Fresu


Non so cosa mi succede quando arrivo in Sardegna di sera.
Cosi stanco, qualche volta non so neanche dove sono e dove ero quando sono ancora in alto e si intravedono le prime luci della costa... Possiamo essere ovunque...mi dico, e meditando i pensieri seguono la loro corsa verso l'alto dei luoghi che non appartengono a nessuno ma sono del cuore e della notte profonda.
Quando poi i miei passi accarezzano la terra il profumo dell' aria e dei fiori mi sveglia e mi sussurra " BENVENUTO! SEI ARRIVATO A CASA...".
Mi ergo allora come nuovo per incanto e mi riconosco dentro con i ricordi che mi portano lontano, alla mia campagna e ai miei cari, con suoni che conosco più di ogni altra cosa, meglio della Musica che faccio e che mi porta lontano.
Allora sono contento, perchè parlo con questa terra e solo io so questo, come per un mistero o un patto segnato in tempo antico.
...Ritornerò a morire qui...spero... mi dico, e sto già pensando a quando potrò ripartire un' altra volta!

Commenti 13

  • Claudia Ruiu 29/07/2009 8:34

    Bellissimo ritratto! ;-) complimenti
  • gelinda Vitale 16/09/2007 19:18

    Grande scatto, grande artista. E' un ottimo ritratto e ci sento tutta l'anima del jazz.
  • Giacomo Solinas 03/09/2007 2:14

    Da sardo DOC ammiro Fresu da tempo, e come non dare una nota di merito anche a te che gli hai dato il giusto rilievo con questo tuo scatto.... Impossibile, complimenti!
    Giacomo.
  • Marcello Puddu 01/09/2007 23:50

    Straordinaria Immagine....perfetta...artista stimatissimo e di bravura indiscussa.......complimenti ancora...Marcello
  • Luca Mollica 31/08/2007 20:12

    Uno dei massimi musicisti italiani ... immortalato in un ottimo ritratto.
    Brava davvero, di scatto in scatto migliore !
  • Fabio Sguazzin 29/08/2007 7:21

    grande scatto +++
  • Giuliano Lussu 28/08/2007 23:26

    Mi sembra di sentire le note della tromba che mi vibrano nelle orecchie. Bella immagine, complimenti ..... e grande Paolo Fresu!
    Ciao
    Giuliano
  • Raffaele Cadeddu 28/08/2007 13:34

    davvero bella, cri, molto bella e densa di contenuto. brava :)
  • Edoardo Ponselé 27/08/2007 10:04

    Foto di una bellezza oserei dire lunare...
  • Gaetano Ficara 27/08/2007 0:53

    Complimenti.
    Un gran bel ritratto.
    Ciao,
    Gae
  • Bruno Fontana 26/08/2007 18:18

    Stupenda!
    Ciao, Bruno
  • Roberto Puddinu 26/08/2007 17:31

    Bello il primo piano del mitico trombettista jazz, e splendida la sua testimonianza di profondo legame con quella terra che gli ha dato i natali, e da cui ci si stacca sempre con profonda difficoltà, sempre pensando al giorno del ritorno.
    Ciao Roberto.