Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

Carlo Schicchio


Pro Membro, Firenze

Semplicemente .......per ricordare......

Grazie a tutti gli Amici di FC che lasceranno un loro
Pensiero. Chi volesse approfondire con immagini
su tale argomento .lo invito a visitare la Mostra On LINE
NON ERI TU FUCILE eseguita con gli AMICI
MORENO BRANDI e ALDO CONSANI
SE possibile e' gradito un eventuale commento
UNn Saluto a tutti e BUONA VISIONE............

Commenti 37

  • Alessandro Rovelli 07/05/2008 22:10

    Carissimo Carlo, torno ora dopo due settimane all'estero...posso solo ringraziarti, in ritardo , per questo tuo atto di memoria, qualità direttamente legata alla dignità....Un grosso abbraccio!
  • Vincenzo Galluccio 04/05/2008 12:35

    Carlo e' un uomo e fotografo sensibile, e ricordando ci regalato storie, racconti, idee che fanno bene all'anima.
    Il senso piu' profondo della storia e' quella di poterla raccontare, per cui ho molto apprezzato tutti coloro che hanno raccontato storie personali e non, ricordandoci che la libertà e' una fatica, una conquista quotidiana e non un dono divino.
    Gianfranco Fini ha "onorato", da Presidente della Camera, il 25 aprile, ma non ha mai pronunciato la parola "resistenza", ed Epifani, in un commento ha chiosato "...e' che ci girano intorno".
    Un abbraccio a tutti.
  • maria teresa mosna 01/05/2008 7:18

    Bellissima foto, bravo per questo ricordo!!!
    Complimenti e un saluto!
    Maria Teresa
  • Maria Luisa Runti 30/04/2008 15:14

    Rispetto, libertà, valorizzare le piccole grandi cose che ci circondano, ricordare il passato per essere migliori nel futuro, dando soprattutto l'esempio ai nostri giovani. Grazie Carlo:)))
  • andrea hallgass 30/04/2008 1:10

    Onore a te per la proposta del ricordo Carlo .... forse è bene ricordare di tanto in tanto che la libertà non è un dono divino bensì è un obbiettivo non ancora completamente raggiunto e per il cui conseguimento ciascuno ancora è chiamato a fare la sua parte.
    brabo e un saluto

  • Raoul Ant. 29/04/2008 12:15

    Semplicemente..bravo
  • biagio donati 28/04/2008 23:45

    ciao Carlo
    vedo ora questa tua..
    ho notato di come ormai a poche persone, almeno qui in zona, interessi il 25 Aprile..
    io personalmente non posso dimenticarmene in quanto abito proprio in via xxv Aprile... e amo la libertà.. se qualcuno me l'ha data.. non posso che amarlo e ringraziarlo...
    un caro saluto
    Bodha
  • Luca Ciardiello 28/04/2008 19:08

    Non voglio mancare al tuo appello.
    Questo 25 aprile l'ho trascorso a Ferrara.
    Una ricorrenza particolarmente sentita .... enorme il piacere di vivere questa data in un'altra città e pensare che l'Italia, quella vera, è ancora perfettamente in piedi !!
    Grazie.
    Luca
  • toti clemente 28/04/2008 11:27

    Bravo Carlo.
    Importante oggi proporre questi messaggi che sembrano andare controcorrente.
  • Mauro Moschitti 27/04/2008 12:36

    Semplicemente?... e pensare chi semlicemente sene frega!!!!
    Un motivo in piu' per piangere e disperarsi!
    Speriamo in un futuro migliore...
  • Franco Senestro 26/04/2008 23:16

    Bravo, questo pensiero ti fà onore, grazie da me e da tutti quelli che ci hanno creduto e ci credono.
    Franco
  • mario gabbarin 26/04/2008 15:05

    Grazie Carlo, bel documento.
    Non c'è futuro senza memoria.
    Mario
  • Carla Paci 26/04/2008 8:45

    bravo Carlo ai fatto molto bene a commemorare il25 Aprile, una data che deve essere sempre al primo posto nella storia di questa nostra Italia , perchè segna la fine di una atrocità mostruosa come è stata l'ultima guerra io l'ò vissuta da bambina credetemi è la cosa più spaventosa che possa esserci, ci ho perso uno zio sul fronte russo di soli 20 anni, mandato la lontanissimo a morire , perchè sta scritto in diversi libri che specialmente gli ultimi 100mila di cui mio zio faceva parte sarebbero morti tutti, ma furono mandati ugualmente perchè dice che gli sarebbero serviti al tavolo della pace , ma quale pace se si continuava a morire, nel mio paese nella notte dell'8 marzo 44 furono prelevati dalle loro case e dalla frabbrica 22 uomini e mandati nel campo di sterminio di MATHAUSEN, ne ritornarono solo 4 ma malati , questo solo e ci sarebbe tanto altro da dire, ma non posso dilungarmi tanto perciò diciamo tutti assieme un grande EVVIVA IL 25 APRILE FESTEGGIAMOLO SEMPRE PER NON DIMENTICARE TUTTI SONO STATI LIBERATI DALLA GUERRA E LE ATROCITA' DEL NAZIFASCISMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! UN GRANDE EVVIVVA LA PACE. GRAZIE ANCORA CARLO PER AVERLO RICORDATO CARLA
  • Luca Mollica 26/04/2008 0:35

    Aggiungo per Luciano Patella che a dispetto di qualsiasi revisionismo queste sono feste che una parte della nazione, e dico purtroppo solo una parte, continuerebbe a festeggiare: oggi a Milano in piazza Duomo e' stato ricordato come a dispetto del non festeggiamento del Primo Maggio in tutte le case del popolo e in molte abitazioni private avvenissero ugualmente i festeggiamenti per la ricorrenza.
    Il mio e' un invito a fare della Resistenza una resistenza permanente a qualsiasi revisionismo, si dovesse ricominciare casa per casa.
  • Luca Mollica 26/04/2008 0:29


    Leggo i vostri interventi, voglio portare una testimonianza della mia presenza alla manifestazione di Milano. Niente falci o martelli, ma mi e' capitato sul sensore uno striscione di una associazione che, nel nome di certe liberta' anch'esse presenti nel significato piu' pieno e meno locale el 25 Aprile, tenta di regalare un pezzo di speranza nel mondo.
    Avrei molte riflessioni da fare in merito a cose viste, ma mi piace portare qui questa sola immagine, Milano e la sua gente a manifestare e onorare quella che e' la medaglia d'oro della Resistenza consegnata alla citta' tanti tanti anni fa.

    Ovviamente in questo c'e' anche un grazie a te, Carlo, per la visita alla mia immagine.
  • elena zanella 26/04/2008 0:29

    grazie , bisogna sempre ricordare per non ripetere gli errori del passato
    io credo che i nostri genitori , nonni , parenti e altri che sono sopravissuti alle guerre
    sanno cos'è stato veramente il sacrificio ,i patimenti, ma hanno avuto tanta speranza e voglia di vivere che hanno vinto su tutti gli orrori della guerra
    GRAZIE.........GRAZIE....
  • Ombretta Ercolani 26/04/2008 0:08

    Ritengo che questa ricorrenza, nostro malgrado, non sia più sentita, ora.
    Vi racconto un particolare della mia vita.
    Fino a 12 anni fa facevo parte della banda misicale del mio paese, quindi ad ogni avvenimento eravamo reclutati ... e uno di questi era il 25 Aprile. Ho visto reduci di guerra, con tanto di medaglie al petto che piangevano quando si posava la corona d'alloro o quando qualche politico diceva due battute, quasi nell'incuranza delle persone magari capitate lì per caso.
    Uno di questi reduci era il mio nonno ... marinaio all'epoca della guerra, ritornato nel viterbese da Napoli a piedi e giunto a casa senza scarpe ... subito dopo la Liberazione. E lui fin quando ha potuto, mi ha sempre raccontato che per lui e per tanti come lui, ricordare quel brutto ... ma anche bel momento, dato che lo potevano ancora raccontare, era come poter rivivere il "ritorno a casa", anche con la sicurezza di dover fare la FAME quella nera proprio per le gravi conseguenze della guerra.
    E mi ha sempre detto ... "ricordati di quello che si è fatto perchè chi lo ha fatto, lo ha fatto con il cuore ... donando anche la propria vita".
    Proviamo ora anno 2008 a domandare ad un ragazzo di 15/16 anni cosa voglia dire il 25 aprile, secondo me la prima risposta è "un giorno di festa a scuola" ....
    Come Repubblica Italiana abbiamo tanta storia alle nostre spalle e ogni avvenimento ogni episodio deve essere ricordato per quello che è ... il nostro passato per garantirci il nostro vivere il presente.
    .... questo è stato da sempre il mio pensiero.
    Ciao
  • Roberto L. 25/04/2008 23:47

    Un caro saluto, e un grazie per questo tuo messaggio!
    Roby
  • salvatore.rizzon 25/04/2008 22:38

    ....è importante non solo ricordare ...! ma rinforzare le nostre radici, con il rispetto di tutti i nostri simili..!!
    Dovrebbe essere ogni giorno il "25 aprile"per ricordare il prezzo della "LIBERTÀ"..
    Bravissimo...non bisogna che la storia si ripeta...!!!!!
    Buon W.E. a presto...Salva..:o)))
  • Renzo Roveda 25/04/2008 19:28

    Grazie Carlo"Un popolo che non ha memoria può ricadere nelle stesse disgrazie"
  • Roberto Lampis 25/04/2008 16:19

    Complimenti Carlo, ottima foto e ottima mostra, come sempre. Lascio anche io un ricordo per questa giornata
  • Enzo Righeschi 25/04/2008 14:13

    Bravo Carlo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Max Sartori 25/04/2008 12:57

    Il 25 Aprile per ricordare tutti gli uomini e le donne
    che hanno lottato per la liberta'
    La lotta partigiana come momento di orgoglio nazionale
    Bellissimo.
    Max

  • Andrea bandini 25/04/2008 11:09

    Bravo, ricordiamo... non dimentichiamo!!!
  • Antonio Silenzi 25/04/2008 10:18

    Bella iniziativa, la tua, per far partecipare anche noi di FC ad un ricordo di una data importante per la nostra vita. Un amichevole saluto.
    Antonio