Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

fotocommunity.it


Community Manager

"Scene da un matrimonio" di Aldo Feroce

di Aldo Feroce

Commenti 28

  • Vincenzo Galluccio 04/02/2010 11:35

    Non e' un "capolavoro" ma è certamente ua immagine ironica che ci ricorda che la fotografia non e' solo "esercizio struggente".
  • Carlo Pollaci 01/02/2010 15:21

    A mio parere, quello bravo, ma veramente il più bravo, è stato il fotografo, che è riuscito in un solo magistrale scatto a immortalare e rappresentare, con intelligente malcelata ironia, quanto di allegramente ridanciano e anche kitsch è dato di assistere in occasioni simili.
    Ancora bravo al fotografo: indubbiamente la "migliore" foto dell'album.
  • lorenza ceruti 31/01/2010 11:02

    per me un album di foto da matrimonio dovrebbe avere anche queste foto non solo quelle pesanti e ridicole con i colombi e con teatrali messinscene che spesso tradizionalmente si fanno e che ti devi sorbire quando vai a casa di amici! :DDD
    foto che sembrano ammuffite già...il giorno dopo che ti sei sposato...
    almeno con questa foto...una risata o comunque un sorriso, affiorerà sicuramente sulle labbra di chi la riguarda.
    ADORABILE!
  • laura fogazza 29/01/2010 12:09

    ....prima di tutto....da assoluta profana di matrimoni....vedendo la serie mi viene subito alla mente la domanda: "...ma cosa avrà detto mai l'autore a questo gruppo di amici (perché secondo me sono gli amici....non so perché...) per ottenere quest'immagine iniziale della serie (un po' forzata in effetti...) ....con i pugni in alto?.....cosa volevano...."rappresentare"?....evviva ce l'abbiamo fatta?...."

    poi la seconda cosa che noto, scorrendo la sequenza, è l'evidente stato di "euforia" soprattutto dello sposo...ed infatti è lui, secondo me, l'artefice del "cambiamento" nell'attitudine del gruppo e soprattutto nell'inizio dello "scioglimento" della rigidità della sposa....(momento colto e realizzato nell'immagine 4).

    l'ultima immagine, poi, ci mostra questo tenerissimo e allegro sguardo "filtrato dagli occhiali scuri" (dettaglio questo che caratterizza non poco le immagini della sequenza) che esprime plasticamente la conclusione di un movimento che sfocia nell'espressione (anche un po' "tenerona"...vedi piedino destro della sposa che si ritae istintivamente....) tangibile dell'affetto tra i due sposi.....

    ....certo l'immagine che "parla" di più è proprio quella proposta dall'autore qui su Agorà....

    anche se, vedendo tutta la serie,...il sentimento finale che emerge non è certo solo il kitch (che ovviamente c'è......)....ma anche una sorta di "burrosa" tenerezza e armoniosa allegria (forse addirittura ironia?) che emerge da tutto ciò....

    ....che cosa ci dimostra tutto ciò?....che l'immagine dell'autore ha colto un momento "teatrale" in cui probabilmente i soggetti stessi ironizzano o più semplicemente scaricano la tensione di una situazione che per moltissimi versi ha un lato "innaturale" e "kitsch"....e che il tutto è il risultato di una "sana" atmosfera di "euforica" goliardia.....

    :-))))
  • Arnaldo Pettazzoni 29/01/2010 8:18

    Dipende con che spirito si osserva la foto, dal solito formale, solita dolcezza a volte coatta ...coatta come in certe eleganze sia maschili che femminili.... in questa foto si legge la gioia e l'allegria che auguro personalmente perenne a tutto il gruppo.
  • Francesco Marino 28/01/2010 20:47

    Bravo Autore!!
    Gusto personale,piace n.2 e n.5.
  • paolo pasquino 28/01/2010 17:31

    .. :)) ..ora credo di sapere cosa intendesse l'autore.. :)))
  • Tommaso Vicomandi 28/01/2010 17:17

    @ Francesco
    è ovvio che raw o jpg non sono la stessa cosa .
    però mi sembra che per la riuscita di un servizio matrimoniale non sia la cosa fondamentale anche se importante .
    .... tutto qui.!
    sviluppare un file raw con camera raw o lightroom non mi sembra sia poi la fine del mondo ..... mi sembra piu difficile , ripeto, organizzare un buon servizio fotografico ... magari in analogico..... :-)))
  • laura fogazza 28/01/2010 17:15

    ....mi scuso in anticipo con l'autore....credo fermamente che fotografare matrimoni non sia affatto una cosa facile...né dal punto di vista tecnico, né (ancor di più) dal punto di vista....."tematico"....si può facilissimamente cadere nel banale...nello stereotipato...e...nel kitsch....
    ...poi bisogna aggiungere ovviamente gusti, "fisicità" e "attitudini" della committenza.....per cui.....veramente difficile!!! (non durerei 2 secondi in questo campo!!)
    Detto questo....visto che di goliardia e allegria si parlava....personalmente una foto del genere ....in questo modo sì mi suscita il riso:



    con allegria, laura:-))
  • Francesco Marino 28/01/2010 16:08

    Per l'autore:
    guarda che non e' una foto cretina
    sarei curioso di vedere tutta la raffica,(avevo indovinato che era una serie)
    per quanto riguarda lightroom,programmino rapido e dagli ottimi risultati, rimane pur sempre un ACR alleggerito e compresso....siamo davvero convinti della riuscita finale???
    un altro punto saliente:possiamo davvero giudicare un singolo scatto,non sarebbe meglio postare su Agora' un mini-portfolio,che so.....5 foto su uno stesso tema per ogni autore?
    Non hai deluso nessuno Autore,questo te l'assicuro
    e l'allegria non e' difficile da riprendere,e' difficilissima....ma con un po' di fortuna....
    Francesco
  • Maricla Martiradonna 28/01/2010 15:51

    INTERVENTO DELL'AUTORE:
    "Ho scelto per Agorà foto sicuramente sempre all'altezza del suo spirito, cercando di offrire il meglio del mio archivio.
    Eseguo lavori di vari generi fotografici, come ad esempio quelli marimoniali.
    Perché ho postato questa foto?
    La trovo bella nella sua semplicità,nella sua non malizia, nella sua spontaneità.
    La foto è un raw, non c'è flash... ma anche se ci fosse stato non sarebbe un problema, altresì la foto è stata solo convertita da raw a jpg con lightroom... la foto ovvero lo scatto è stato inserito nel fotolibro maggiormente scontornato e con tutta la sequenza che porta a questo sollevamento del vestito.
    Trovo l'istante determinante... ci potremmo perdere in tanti tecnicismi ma ognuno la pensa a modo suo.
    E' una foto cretina, è vero, ma anche da questa possiamo prendere spunto... l'allegria è cosa alquanto difficile da riprendere o no?
    Spero di non avervi deluso".
  • Francesco Marino 28/01/2010 15:51

    @Tommaso Vicomandi
    Ah si',il tempo e' lo stesso per elaborare un jpeg o SVILUPPARE un raw?
    E,secondo te,il risultato finale e' lo stesso partendo da un file sorgente raw piuttosto che jpeg?
    Se cosi' fosse,potremmo tutti insieme telefonare alla Nikon o Canon o altre case produttrici dicendogli: o bischeri,ma che spendete a fare miliardi sull'implementazione dei raw,noi con il jpeg facciamo lo stesso,con lo stesso tempo....
    Non ci sto',ormai,personalmente,ho adottato l'idea che offrire sempre il MEGLIO delle mie possibilita',nella fattispecie le foto di matrimonio,alla fine paga sempre....
    (fino ad ora)
    rispondo alla tua domanda sui guadagni:io scatto sempre in raw,eccetto ovviamente quando e' giocoforza usare il jpeg,vedi eventi sportivi....impiego il doppio di tempo e manodopera piuttosto che scattare in jpeg,con il quale potrei guadagnare la stessa cifra con la meta' dello sbattimento.....ma la qualita' finale?
    Non scendo a compromessi
  • Francesco Torrisi 28/01/2010 15:15

    mi astengo...(dal criticare)...bastano già i commenti sopra espressi.