Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!
Cosa c'è di nuovo?

Oltraggiata opera del pittore Cesare Giuliani Vasto (Ch).

Cesare Giuliani nasce a L’Aquila nel 1944 vive e lavora a Vasto. Inizia precocemente ad interessarsi d’arte,influenzato dal nonno,artista di professione e discepolo di Teofilo Patini. Giovanissimo fa parte del gruppo dei pittori aquilani e con loro partecipa alla vita artistica cittadina. Nel 1966 si trasferisce a Vasto,dove affianca all’attività di geometra quella artistica. Fino al 1975 espone con successo in collettive e nel periodo Natalizio con personali tra Rivisondoli e Roccaraso. Dal 1975 al 1995 si chiude in se stesso,sono anni duri di meditazione e di riflessione. Nel 1995 torna a dipingere con l’antico amore,ma in tema religioso. Nel 2003 gli viene dedicata una mostra antologica a L’Aquila,promossa dall’associazione “ Aquilarte ”, Regione e Provincia nella sala Celestiniana di S. Maria di Collemaggio. Nel 2008 esegue una Pala “ S. Giuseppe Lavoratore ” per la chiesa della S.S. Annunziata di Vasto benedetta dall’Arcivescovo dell’Aquila Giuseppe Molinari. Nel 2009 partecipa a Viareggio alla mostra “ Le Costellazioni ” organizzata dal Comune e dall’associazione Caleidoscopio. La rassegna ha visto esposti 51 artisti protagonisti della scena contemporanea come : De Chirico , Sironi , Sughi , Vespignani , Matta , Romani , Schifano , Marcheggiani , Arman , Mastroianni , Morlotti , Vedova ecc. Nel 2008 e 2010 partecipa al 41° e 43° Premio Vasto. Dal 2010 è presente ogni anno alle collettive organizzate da Pescarart presso il Museo d’Arte Moderna “ Vittoria Colonna ” di Pescara. Nel 2012 e 2014 è presente al “ Premio Sulmona ” presieduto dal Prof. Vittorio Sgarbi. Sempre nel 2012 è alla VI Triennale di Arte Sacra di Lecce e lo stesso anno esegue l’opera “ Il Martirio di S. Lorenzo ” per la chiesa omonima di Vasto,benedetta dall’arcivescovo di Chieti Bruno Forte. Nel 2014 Storia Patria presenta a Vasto un Crocifisso di notevoli dimensioni e lo stesso anno la città di Vasto gli conferisce il Premio “ S. Michele 2014 ” e nel 2017 l’autorevole Premio “ HISTONIUM D’ORO 2017 ” per meriti artistici.

Commenti 0