Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?

Alessandro Rovelli


Honorary Membership Membro, Usmate Velate

CLICCCCCCCCCKKKKKKKKKKKKKKK (tre)

...In un raro attimo di silenzio l'unico rumore è quello dell'otturatore della fotocamera....
ATTENZIONE: questa uscita non era inizialmente prevista: le pressioni editoriali (il Camocardi) e d il Vs edicolante vi regalano questo extra -bonus!
Non mancate l'ultima puntata: non sarà possibile l'acquisto di arretrati!






(numerica '07, training patafisico)

Commenti 14

  • Geo Portaluppi 26/10/2008 23:46

    Qui è d'uopo citare la lungimirante didascalia dell'autore anche se (Ale non volermene) l'ho un po' accorciata.

    "...In un raro attimo di silenzio .... (Entità Superiori)... vi regalano questo extra -bonus!"

    È vero, c'è una pausa di riflessione che richiede silenzio. Ci è stata offerta una ultima change (l'extra-bonus).
    È ritornato l'Uomo (non si capisce se sia uomo o donna, non serve) è l'Uomo che interroga sè stesso se quello che ha fatto (la Tecnologia) sia Bene o Male.
    Porta una macchina fotografica che è la memoria visiva della storia umana, ma forse ha le mani congiunte per pregare (si rivolge alla religione) o forse vanno le dita ratte al borsone che porta a tracolla per assicurarci che vi siano custoditi i soldi, non a caso viene dalla Kassa.
    Fede e Potere Economico, su quale dei due fare affidamento?
    Ma la gamba destra dell'uomo sta già facendo un passo avanti, che abbia già deciso e il tempo incantato della riflessione sia finito?
    Lo sapremo nell'ultima puntata.
    Colori paradisiaci o infernali, fate voi, vanno bene entrambi per illustrare l'altissima ideologia rovelliana, qui chiaramente all'apice di questo viaggio intrapreso per arrivare là dove nessun uomo era mai giunto prima, capitano James T. Kirk permettendo.

    Geo
  • DSK 18/09/2007 9:10

    ++++++++++

    Klasse

    LG DSK
    ________________________________________
  • Maurizio Zoldan 16/09/2007 22:16

    .. Ecco il complice... Scappa dalla Kassa col resto del bottino; data la vlocità, la foto risulta mossa... Ma non si deve disperare, la soluzione è vicina...
    MauZ
  • GiorgioL. 14/09/2007 17:27

    bello il mosso e quel giallo così intenso. tutte e tre mi piacciono. bravo
  • Nicola Giaretta 14/09/2007 15:23

    clap clap..
  • Massimo Camocardi 14/09/2007 14:33

    E tre!!!!
    Immaginatele esposte in serie sulla parete bianca di una mostra...
    A me piacciono da impazzire..quanto vuoi Ale per tutta la serie?
    Max
  • Luca Jacopini 14/09/2007 14:17

    Ormai ricnosco bene le tue foto, già solo dai colori.
    Poi i titoli fanno il resto nèh... :o)

    Mi piace molto questa serie, complimenti davvero.
    Lc.
  • Margherita Vitagliano 14/09/2007 14:04

    Pataforte.....bravo
  • Alberto Peroni 14/09/2007 13:49

    Urgh! Qui abbiamo un fil jaune che percorre la serie in maniera forte e patafisicamente determinante. La staticità della struttura è la padrona assoluta della scena. Il particolare umano solo una macchia di passaggio di cui non rimarrà traccia.....
    Agghiacciante!
  • Alessandro Della Casa 14/09/2007 13:36

    Questa foto mi lascia perplesso, forse è troppo patafisica per i miei limitati canoni culturali...
    Però non posso fare a meno di notare un chè di camocardico in essa...
  • Marco Agazzi 14/09/2007 13:16

    La poesia dei "non luoghi" non è facile da recitare! Concordo con Leopoldo, certe cose bisogna sentirle e saperle vedere dove altri invece avrebbero sorvolato, sta tutta qui la forza dello scatto patafisico!

    Marco:)

  • Claudio Solera 14/09/2007 11:37

    Un'altra genialata, Well done! :-))))
  • Leopoldo Civolani 14/09/2007 11:30

    Il giallo è il colore che fa da filo conduttore in questa tua interessantissima serie che si potrebbe definire onomatopeica. Il giallo è un colore che normalmente viene associato alla luce solare, una luce radiante capace di trasmettere calore, movimento, forza. E tu ci sei riuscito benissimo, catturando l'anima, l'essenza dei suoi fugaci protagonisti in questo non-luogo della nostra modernità.
  • Stefano Sartori 14/09/2007 10:36

    PaTarrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr..
    PaTawwrooooommmmm..
    PaTaclickkkkkkkkkkkkk..
    PaTa.................PaTaTa..?
    Dai, diMMi che è suLL'ultimo numero..? ^_^

    Ciao Ciao .sTE-