Questo sito usa cookie per offrire una serie di funzionalità, per personalizzare eventuali inserimenti pubblicitari e per analizzare gli accessi. Usando il sito di fotocommunity dai il tuo consenso all'utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni  OK

Cosa c'è di nuovo?
86 6

Aldo Moglie2313


Basic Membro, Ancona

Caos primordiale.

Tale materia informe ed originaria, da cui provengono tutte le cose si trova anche dentro di noi, e domina quell'energia magmatica e inconscia che ci abita e su cui si muove instabile il nostro Ego, ne siamo venuti consapevoli con Freud. Forse è proprio per questa provenienza dal caos che esiste nel nostro pensare una radicale tendenza alla distruzione.
Non è quindi cosi strano, come afferma Mancuso, che ci si ritovi con il cuore diviso tra due idee guida che attraggono il nostro pensare, per cui certe volte prevale in noi il desiderio di ordine, altre volte invece ha prevalenza il desiderio opposto, quello di scompaginare l'ordine stabilito.

Il compito attuale dell'arte è di introdurre il caos nell'ordine.
(Theodor Adorno)

Requiem for a dream - Mozart
https://www.youtube.com/watch?v=AorGH8NJIaU

Commenti 6

  • Renée 42 01/02/2018 21:11

    La foto è splendida. Dalla creazione in poi, innumerevoli volte dal caos si è poi pervenuti all'ordine. Per quel che vale il mio parere, dissento quindi dalla teoria di Adorno
  • Paolo Barbaresi60 01/02/2018 20:10

    Io penso che il compito dell’arte sia invece introdurre l’ordine,sopratutto in fotografia.
    Penso anche che per sconfiggere il caos bisogna distruggerlo.L’immagine mi disorienta e non riesco a collocarla nello scritto di Adorno,mio limite.
    • Aldo Moglie2313 02/02/2018 14:06

      Nel rispetto pieno delle opinioni, proverò a risponderti cercando di chiarire meglio qualche punto oggetto delle tue perplessità.
      La foto innanzitutto, con tutti i suoi limiti che riconosco, nel mio immaginario voleva rappresentare quella energia magmatica scaturita dopo il Big Bang iniziale, di conseguenza sul titolo mi è venuto di scrivere la didascalia.Il ragionamento cosi che l'ho impostato è un un poco filosofico e si impronta sul concetto di antinomia, e delle sue logiche contrapposte che, secondo molti grandi pensatori regolano il mondo e l'universo tutto, come a dire che caos e ordine, e follia e saggezza nella contrapposizione contribuiscono al nostro costante sviluppo e progresso , e sono legati inscindibilmente l'uno all'altro nella ricerca di assoluto e di perfezione.
      In questo contesto la frase di Adorno, che tra l'altro risale agli scritti degli anni sessanta, mi era sembrata proponibile ancor oggi, tenuto conto che da parte del sistema dominante c'è un forte tentativo d'imporre società sempre più omologate e un chiaro ritorno all'ordine, e allora a chi se non all'Arte e agli artisti, ancora una volta con le loro opere demandare il compito di creare il contrapposto.
      In questo ho la netta sensazione che gli artisti contemporanei si siano resi conto del momento e della situazione, in questi ultimi anni parte del mondo artistico sta proponendo opere sempre più provocatorie e scioccanti che vanno nella direzione di forte contrapposizione e di denuncia.
      Quanto detto non so se ti abbia dato qualche elemento in più, spero solo abbia approfondito un pochino quello che giustifica quanto più o meno assennatamente ho scritto.Lo stesso Nietzsche sosteneva che: "Dobbiamo, qualche volta, rallegrarci della nostra follia per poter essere contenti della nostra saggezza."
      Aldo
  • Giorgio Montani 01/02/2018 18:54

    L'immagine si lega molto bene al pensiero espresso. Sulla condivisione avrei qualche dubbio.
  • giorgio busignani 01/02/2018 18:31

    Il mistero della dualità dell'Essere, ben rappresentato.
    ***
  • claudine capello 01/02/2018 18:20

    bisogna distruggere per potere costruire....è stato parte del manifesto di diversi movimenti artistici del 900 pero credere che dopo avere distrutto ricominci da capo secondo me è un illusione Rimani sempre l erede di quello che è prima di te e se ti distacchi troppo della realtà arrivi presto a " la pagina bianca " di mallarmé! interessante riflessione! cl

Informazione

Sezione
Clic 86
Pubblicato
Lingua
Licenza

Exif

Fotocamera Canon EOS 300D DIGITAL
Obiettivo 18.0-55.0 mm
Diaframma 3.5
Tempo di esposizione 0.4
Distanza focale 18.0 mm
ISO 400

Apprezzata da

Preferite pubbliche