Utilizziamo cookies per personalizzare contenuti e inserzioni e per analizzare gli accessi ai nostri siti web. Condividiamo inoltre informazioni sui nostri siti web con i nostri partner per email, pubblicità e analisi. Visualizza i dettagli

Rimuovere la pubblicità? Diventa adesso Premium!
Cosa c'è di nuovo?
Bono (SS) sant'Andrìa

Bono (SS) sant'Andrìa

1.105 1

Domenico Cabiddu


Free Membro, Abbasanta

Bono (SS) sant'Andrìa

A Bono, comune di 3.696 abitanti nella provincia di Sassari, capoluogo della regione storica del Goceano, al limitare della provincia di Nuoro con la quale mantiene rapporti culturali ed economici molto forti, il 30 di novembre si tiene una festa popolare molto sentita: "sant'Andrìa". Una festa di antiche tradizioni pagane legata all’antico culto di Dioniso, il dio greco considerato l’inventore della vite, ovvero il romano Bacco dio del vino, chiamato in sardo (in questo luogo) sant’Andrìa. Nella serata e nelle prime ore della notte di tale giorno, i giovani portano per le vie del paese una zucca vuota ed intagliata con le sembianze di un volto umano con all'interno una candela accesa e al grido di: "a sant'Andrìa, a sant'Andrìa" bussano alle case, dove vengono offerti, ai più giovani, dolci tipici e frutta secca e ai più grandi il vino nuovo appena spillato.
La colonna sonora di Francesco Guccini e i tenores di Neoneli con "Procurad'e moderare barones sa tirannia" per ricordare Giovanni Maria Angioy il politico e rivoluzionario al quale Bono diede i natali.
Per saperne di più clicca su: http://www.youtube.com/watch?v=5ESsd_ShjsQ&feature=share&list=UUUKeB40BmdsvaZ2k40JHhrQ
© domenicocabiddu 2013

Commenti 1

Informazione

Sezione
Clic 1.105
Pubblicato
Lingua
Licenza

Exif

Fotocamera DMC-FZ20
Obiettivo ---
Diaframma 2.8
Tempo di esposizione 1/40
Distanza focale 6.0 mm
ISO 200