Tutte le vostre domande sulle tecniche fotografiche.
Discussione Ultimo messaggio Riposte / Clic
Giorgio Marzari

ALTA DEFINIZIONE e STAMPANTE LASER

?
25.01.14, 17:57
?
620 Clics
Obidiego

Canon eos 7D MARK2

http://www.webnews.it/2013/12/17/canon-eos-7d-mark-ii/
771 Clics
Naty88

Come fotografare i pesci negli acquari

Nel caso di riprese attraverso il vetro, è d'obbligo usare la messa a fuoco in manuale. Adoperando l'autofocus è quasi certo che i riflessi di luce posti sulla "superficie del vetro dell'aquario" falsi la distanza di messa a fuoco.
Immagina quanto sarebbe stato grave se avessi usato uno dei primi apparecchi autofocus funzionanti con il sistema di messa a fuoco ad ultrasuoni e fotografare un bel paesaggio attraverso un finestrino, (treno, aereo, ecc.) risultato: un disastro!!!
Per la luce invece è d'obbligo usare un flash quanto più lontano dal tuo punto di ripresa.
Molte stupende foto che vedi anche su riviste scientifiche, sono costruite "artificiosamente" si fa per dire con
l'aggiungere all'interno dell'aquario, un vetro poco distante da quello esterno, facendo sì che la distanza dove nuotano i peschi sia limitata a quella regolata sull'obbiettivo e il gioco è fatto.
Un cordiale saluto.
1.797 Clics
Andrea Mingarini

Obbiettivo macro

chiedo scusa...ho superficialmente chiesto che tipo di macro ti interessava senza rendermi conto che la domanda, per chi è agli inizi, è del tutto senza senso: la macrofotografia è un termine fotografico tanto vago quanto lo è la corsa parlando di atletica leggera ;-)

ma partiamo intanto con le cose certe: un limite di circa 500€ limita la scelta ai "soliti sospetti": tamron 90/2,8 ( c'è anche stabilizzato ), sigma 105/2,8, tokina 100/2,8 e canon 100/2,8

come qualsiasi altro obbiettivo macro a focale fissa sono tutti come minimo molto buoni, lunghezza focale e luminosità sono altrettanto simili come del resto lo è l'ingrandimento massimo ( con l'eccezione del canon mpe65, correggetemi se sbaglio, tutti gli obbiettivi macro a focale fissa raggiungono il rapporto di riproduzione di 1:1, il che significa un'area inquadrata di circa 16x24mm )

nel gruppo si fa notare il nuovo tamron 90/2,8VC per la presenza dello stabilizzatore, se a me servisse un obbiettivo simile sceglierei tra i due tamron: la versione "liscia" per risparmiare o la versione stabilizzata per avere il massimo della versatilità ( in fondo le lenti macro sono ottime anche per le foto non-macro )

...purtroppo l'esperienza ( e il conto in banca ) mi ricorda che un obbiettivo simile proprio non mi servirebbe a nulla, (s)fortunatamente la stagione della caccia agli insetti è finita, a favore di quella ai cinghiali, quindi ci sono ancora diversi mesi di tempo per guardarsi attorno

per quanto riguarda il treppiede...se lo usi con cura non dovresti correre rischi particolari, in futuro potrebbe pure tornarti utile per altro...resta comunque una cinesata da 30€ da comprare solo se strettamente necessario

ciaociao
01.10.13, 19:32
chiedo scusa...ho superficialmente chiesto che tipo di macro ti interessava senza rendermi conto che la domanda, per chi è agli inizi, è del tutto senza senso: la macrofotografia è un termine fotografico tanto vago quanto lo è la corsa parlando di atletica leggera ;-)

ma partiamo intanto con le cose certe: un limite di circa 500€ limita la scelta ai "soliti sospetti": tamron 90/2,8 ( c'è anche stabilizzato ), sigma 105/2,8, tokina 100/2,8 e canon 100/2,8

come qualsiasi altro obbiettivo macro a focale fissa sono tutti come minimo molto buoni, lunghezza focale e luminosità sono altrettanto simili come del resto lo è l'ingrandimento massimo ( con l'eccezione del canon mpe65, correggetemi se sbaglio, tutti gli obbiettivi macro a focale fissa raggiungono il rapporto di riproduzione di 1:1, il che significa un'area inquadrata di circa 16x24mm )

nel gruppo si fa notare il nuovo tamron 90/2,8VC per la presenza dello stabilizzatore, se a me servisse un obbiettivo simile sceglierei tra i due tamron: la versione "liscia" per risparmiare o la versione stabilizzata per avere il massimo della versatilità ( in fondo le lenti macro sono ottime anche per le foto non-macro )

...purtroppo l'esperienza ( e il conto in banca ) mi ricorda che un obbiettivo simile proprio non mi servirebbe a nulla, (s)fortunatamente la stagione della caccia agli insetti è finita, a favore di quella ai cinghiali, quindi ci sono ancora diversi mesi di tempo per guardarsi attorno

per quanto riguarda il treppiede...se lo usi con cura non dovresti correre rischi particolari, in futuro potrebbe pure tornarti utile per altro...resta comunque una cinesata da 30€ da comprare solo se strettamente necessario

ciaociao
626 Clics
vers
le haut