Il metodo 'Russell Brown'

<123>
Partecipa nella discussione! Registrati gratuitamente!
Registrati gratuitamente
Noi trattiamo i tuoi dati con la massima cura!
Annunci Google Annunci Google
Daniele Marzocchi Daniele Marzocchi Messaggio 1 di 40
2 x grazie
Link
Praticamente tutte le fotocamere digitali sono munite della impostazione b&w che simula la presenza di una pellicola in bianco e nero. In realtà i risultati sono spesso deludenti o, quanto meno, sono gli stessi che potremmo ottenere con PS trasformando la foto in scala di grigi. Per giunta in uno scatto in b/n non sarà più recuperabile il colore. Il consiglio è quindi sempre quello di scattare a colori e poi elaborare l'immagine con PS per ottenere un buon bianco e nero.

Questa operazione è un'arte e ognuno usa il suo metodo e ha i suoi segreti per ottenere neri profondi, bianchi non bruciati e grigi non piatti. Una delle tecniche più usate ed efficaci è il cosiddetto metodo 'Russell Brown' che prende il nome dal suo ideatore.

Personalmente ritengo che questo sia il sitema più accurato ed efficace perchè permette un controllo assoluto su come un singolo colore sia trasformato nel corrispondente tono di grigio.

1. Dopo aver aperto l'immagine ed effettuate le correzioni generali (rotazione se necessaria, taglio, eliminazione di imperfezioni come granelli di polvere ecc.) aggiungiamo un livello di regolazione tonalità/saturazione, in questo modo:
Livello > Nuovo livello di regolazione > Tonalità/saturazione
Questo livello lo chiameremo 'filtro' adottando il metodo di fusione 'colore' (queste impostazioni le effettueremo dalla maschera che si aprirà all'impostazione del livello). Quando daremo l'Ok si aprirà un'altra maschera che, per il momento non andremo a modificare, quindi diamo ok e proseguiamo.

2. Ora aggiungiamo un secondo livello di regolazione allo stesso modo del precedente solo che lo chiameremo 'pellicola' ed il metodo di fusione lo lasceremo sul default 'normale'. Quando avremo dato ok e si aprirà la seconda maschera, regoliamo la saturazione a -100 (praticamente togliamo tutto il colore e l'immagine si presenta in b/n).

In pratica abbiamo creato un supporto 'pellicola' in bianco e nero e, col secondo livello, abbiamo creato uno strumento che ci permetterà la regolazione dei toni esattamente come fa un filtro.

3. Ora apriamo la palette 'livelli' (in alto a destra nell'area di lavoro) e ci si presenteranno i tre livelli: sfondo - filtro - pellicola. Clicchiamo su filtro per aprire la maschera di controllo.
Ora possiamo scegliere il metodo che più ci soddisfa tra una modifica 'composita' (di default) che, in pratica andrà a modificare tutti i colori della foto, oppure selettiva con la quale andremo ad agire sui singoli colori.
In entrambi i casi agiremo principalmente sul cursore 'tonalità' che è quello che modifica maggiormente l'immagine e, se necessario, useremo anche la saturazione e, raramente, la luminosità.
Spostiamo il cursore tonalità tutto a sinistra e lentamente, guardando il risultato, lo sposteremo verso destra fino alla fine annotandoci il numero, o i numeri, di percentuale che ci soddisfano maggiormente. In questo modo abbiamo avuto una panoramica di tutte le possibili variazioni. Scegliamo quindi una di quelle che abbiamo annotato e diamo l'ok.

La variante al metodo 'composita' consiste nel selezionare un colore ed agire sulla tonalità nel modo spiegato in precedenza. I colori da tenere in considerazione sono gialli, verdi e blu.

Come si è visto il medoto è semplice (sicuramente più semplice a farsi che non a spiegarlo) quello che è richiesto sono un po' di pazienza ed impegno per ottenere il bianco e nero più adatto continuando a provare finchè non escalmeremo la fatidica frase: 'è questo quello che cercavo'.

Ogni ulteriore contributo è, come sempre, graditissimo.



Messaggio Modificato (06-03-06 18:00)
Marino Mannarini Marino Mannarini Messaggio 2 di 40
2 x grazie
Link
Daniele, che ne pensi del miscelatore canale?? io lo uso molto.
Vincenzo Di Cristina Vincenzo Di Cristina Messaggio 3 di 40
1 x grazie
Link
Anche io specialmente in monocromatico per il restauro.
:-) ...
Daniele Marzocchi Daniele Marzocchi Messaggio 4 di 40
1 x grazie
Link
Concordo nell'efficacia. Io personalmente ho più dimestichezza col metodo 'Brown'. Quindi per il suo ottimale utilizzo rimando a voi la spiegazione.
Vincenzo Di Cristina Vincenzo Di Cristina Messaggio 5 di 40
1 x grazie
Link
Marinooo! a te l'onore.....
Utente cancellato Utente cancellato Messaggio 6 di 40
1 x grazie
Link
Il metodo Russell Brown non l'avevo mai provato. Grazie Daniele per l'esauriente spiegazione. Proverò subito....
Vincenzo Di Cristina Vincenzo Di Cristina Messaggio 7 di 40
1 x grazie
Link
Non è che ci sia tanto da spiegare, come ho detto sopra uso il miscelatore canale in monocromatico principalmente sui restauri, dopo la ricostruzione delle parti graffiate rotte o mancanti, applico il miscelatore canale per pulire l'immagine dalle sue impurità tipo macchioline di ruggine parti ingiallite ecc....
Procedendo in questo modo: apro (su PS) immagine/regola/miscelatore canale, e si apre una finestrella, spunto la voce monocromatico e muovo le freccette di costante e canale sorgente fino ad ottenere la tonalità dei grigi che mi serve e dò l'ok, a questo punto l'immagine risulta pulita, dopo apro immagine/regola/bilanciamento colore, e si apre una nuova finestrella, muovo le freccette dei colori cyan magenta giallo ecc... fino ad ottenere il (cosiddetto viraggio di Salvuzzo & Marcuzzo) della tonalità che più si addice al soggetto della foto.
Questo sistema lo uso qualche volta anche per fare di una foto a colori un B&N.
Provateci è divertente.
Ciao A tutti
Provate
Marino Mannarini Marino Mannarini Messaggio 8 di 40
1 x grazie
Link
Vincenzo ha detto tutto. aggiungo che per la prima parte, l'uso del miscelatore, richiede di provare molto attentamente la miscelazione dei tre canali sorgenti, l0effetto puo cambiare drammaticamente...ma trovo il risultato straordinario, specie per gli scatti in studio con luce tungsteno.!
Vittorio Dercole Vittorio Dercole Messaggio 9 di 40
1 x grazie
Link
Ciao a tutti,ho notato una cosa,poco fa mente leggevo i consigli di Daniele:Le foto pubblicate su fc non corrispondono nelle tonalita' originali.

Solo con se stesso Solo con se stesso Vittorio Dercole 07.05.06 7
questoB/N sulla pagina del sito risulta un po' slavata,con dei neri poco profondi,mentre l'originale e' piu' incisiva.Come mai ?avete notato anche voi il fenomeno?
Marco Fiorentini Marco Fiorentini Messaggio 10 di 40
1 x grazie
Link
Anche io uso il miscelatore canali, pero' adottando un livello di regolazione distinto. La stessa cosa per la regolazione di luminosita' e contrasto e per il bilanciamento colore (3 livelli distinti).
In aggiunta (ma per gusto mio personale) utilizzo molto l'aggiunta di un disturbo per aumentare la grana.
Manuela Cenci Manuela Cenci Messaggio 11 di 40
1 x grazie
Link
PS sarebbe Photoshop?
Salvo Zannelli Salvo Zannelli Messaggio 12 di 40
1 x grazie
Link
@Manuela Si :o)
@Vittorio l'ho notato anch'io la foto su pc e piu' contrastata che dopo la pubblicazione
Utente cancellato Utente cancellato Messaggio 13 di 40
1 x grazie
Link
Grazie a daniele, questa è la mia prima applicazione pratica
[fc-foto:5823739]
Zippocal Mantegazza Zippocal Mantegazza Messaggio 14 di 40
1 x grazie
Link
Il metodo russel brown è il migliore in assoluto.
Permette regolazioni millimetriche. Però non è facile.
Anche se la sua costruzione e preparazione richiede pochi
passaggi.
Gero Merella Gero Merella   Messaggio 15 di 40
1 x grazie
Link
Anche io l'ho notato Vittorio,infatti di solito prima metto la foto in una cartella nascosta in fotohome,la guardo e correggo leggermente quello che noto come differenza.

:-)
Annunci Google Annunci Google
Annunci Google Annunci Google
Annunci Google Annunci Google
Partecipa nella discussione! Registrati gratuitamente!
Registrati gratuitamente
Noi trattiamo i tuoi dati con la massima cura!
vers
le haut