ERAS PERANI partecipa alla GIORNATA DEL CONTEMPORANEO promossa da A.M.A.C.I. con la mostra “EL PURTAVA I SCARP DEL TENNIS”

Per LA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO promossa da A.M.A.C.I  (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani), 24 musei AMACI e 1000 realtà in tutta Italia per il tredicesimo anno consecutivo aprono gratuitamente al pubblico i loro spazi e inaugurano ufficialmente la stagione dell’arte contemporanea.

L’amico Eras Perani sarà in mostra nei giorni 14/27 Ottobre 2017, con

EL PURTAVA I SCARP DEL TENNIS – Delirante storia itinerante fra la scarpa destra e la scarpa sinistra in cerca di un’intesa sull’annoso dilemma: “Passo prima io o passi prima tu?”.

ARTESTUDIO MORANDI VIA SAN BERNARDINO, 88 PONTE NOSSA – BERGAMO

Atttività collaterali:

PERFORMANCE DAL VIVO SABATO 14 OTTOBRE 2017 ORE 17.00 – APERTO E GRATUITO

invito

L’Autore ci spiega  il suo pensiero:

Fotografare è un “atto consapevole”.
Fotografia, nell’immaginario riflette sistematicamente un “dogma”, la fotografia è “cogliere l’attimo”.
Mi son chiesto più volte se questo modo di pensare fosse vero, la conclusione, seppur tutta personale, è che non può esserlo anche se detto da un grande della fotografia.
Cogliere l’attimo, così come inteso, è tutta casualità, cosa tutt’altro che veritiera se pensiamo a come, anche chi lo sosteneva, preparava e andava cercando le sue fotografie avendo ben chiaro in mente cosa cercare.

Questo sta a significare che, anche se il caso ti pone davanti a un fatto, una situazione dove “cogliere l’attimo” possa essere necessario, se non sei preparato a quanto capita davanti all’obiettivo, quell’attimo non sarà mai colto.
Pensare e/o cercare la fotografia vuol poter dire anche questo; non necessariamente si costruisce su un set fotografico (questo escludendo i set per servizi pubblicitari e simili ma in questo caso si parla di fotografia in un altro senso), siamo circondati da set, reali se parliamo di street, immaginari se parliamo di concept.
In sostanza, in qualsiasi modo la si guardi, la fotografia è un “atto consapevole” e in quanto tale “cercata” o “pensata”
La fotografia è un ologramma creato dalla mente, è un mezzo per comunicare e per comunicare necessita di riflessioni, di pensieri, di progetti.

Eras Perani nasce nel 1957, nelle valli bergamasche, di formazione autodidatta, la sua ė una ricerca dello e nello spirito visionario, cerca un dialogo tra i suoi pensieri e le immagini che vivono e gli si formano intorno.
Fotografa a sensazione, dice: “non ho né tecnica né maestria … e non me ne importa”.
Fotografia effimera, disadorna, essenziale, questo è il suo modo di fotografare.

Comincia a fotografare nel 1978 e a esporre nel 2009.
 2009 “Ogni clik ha una sua storia” expo personale.
 2010 “Carezze” expo personale.
 2010 Una sua opera è esposta alla sala espositiva “Carbonari” di Seriate nell’ambito del progetto:
“Rincorrere un’idea”.
 2010 Partecipa al progetto e alla realizzazione del libro fotografico “Sinergie visive” 70 fotografi
italiani insieme per un progetto umanitario.
 2011 “a mia immagine” Mostra del progetto fotografico in collaborazione con Laura Piazzoli.
 2012 “passio” expo personale.
 2013 “I have a dream” expo personale.
 2013 “Naturalmente” – Albino (Bg).
 2013 “misfotos” – Albino (Bg) ‐ direttore artistico.

 2013 “preludio” Il suo progetto è selezionato nell’ambito de “chiamala violenza non amore”
organizzato da “Lo Sguardo di GiULiA”.
 2013 Co curatore del progetto “Projet192” con Ciro Prota (ideatore) e Luca Forno.
 2014 Entra a far parte di “Association Projet192” – Parigi.
 2014 Pubblica con altri autori internazionali “Projet192” a cura di Ciro Prota.
 2014 “poesia Verso inconscio” expo fotografica – Villa Caldogno (Vi).
 2014 “Insoliti ritratti” expo personale – Pradalunga (Bg) con la figlia Laura.
 2014 “La malinconia dei numeri” Dalmine Maggio Fotografia– Dalmine (Bg).
 2014 “La malinconia dei numeri” Hospital’Arte ‐ Clusone (Bg).
 2014 “I have a dream” BergArte – Bergamo.
 2014 “misfotos” – Albino (Bg) ‐ direttore artistico.
 2014 Fonda “imagoMentis” cultural association of contemporary art.
 2015 Cura il progetto “Io voglio vivere – qualcuno mi prenda per mano” (per imagoMentis).
 2015 “Sinfonia di tonale” ‐ in MusImmaginE ‐ Casnigo (Bg) allestimento a cura della figlia Sara.
 2015 “misfotos” – Albino (Bg) ‐ direttore artistico.
 2015 “Hologram” expo personale: – Albino (Bg).
 2016 “Autres Paysages” expo personale : – Albino (Bg).
 2016 “misfotos” – Albino (Bg) ‐ direttore artistico.
 2016 COLLI[M]AZIONI – Parco dei Colli – Bergamo.
 2016 “misfotos” – “Collane di nebbia” Albino (Bg).
 2017 “i paesaggi essenziali” – serata incontro con l’autore ‐ Casnigo (Bg).
 2017 “passio” expo personale: – Albino (Bg).
 2017 “Casnigo incontri” – “Casnigo OnTheRoad” Casnigo (Bg).

Ha viaggiato per lavoro in:
Stati Uniti, Messico, Honduras, Iran, Cina India, Sud Africa, Algeria, Marocco, Germania, Spagna, Svizzera,Francia, Portogallo, Romania, Ungheria, Albania, Slovenia, Croazia.

 

Per informazioni

 

Un pensiero su “ERAS PERANI partecipa alla GIORNATA DEL CONTEMPORANEO promossa da A.M.A.C.I. con la mostra “EL PURTAVA I SCARP DEL TENNIS”

Register now or log in to write comments.