CRISTINA FINOTTO E RACHELE CLAUDIO ci presentano la loro Mostra on line “INQUIETE CURE”

Cristina Finotto (ilmondodiEliot) e Rachele Claudio ci presentano la Mostra on line “INQUIETE CURE”

(“A forza di essere vento” – Rachele Claudio)

(“La luce mi attraversa” – Cristina Finotto)

Le autrici ci parlano del pensiero che sottende alle immagini della Mostra

“La parola Cura, nel testo latino, equivale a Inquietudine, ma non solo. Il termine è ricco di molti significati come sorveglianza, governo, lavoro, curiosità, ricerca. La storia, insomma, ci dice che la vera creatrice dell’uomo è la cura. Quell’inquietudine carburante che regge la nostra vita e la spinge oltre il banale, verso mete più degne del nostro essere uomini.

Questa mostra nasce intorno alla potenza di questa piccola parola e ad un legame d’amicizia fatto di passi condivisi, lenti e silenziosi, sulla nostra terra e dentro di noi. Il nostro vuole essere un ringraziamento per questi luoghi e un invito perché «il mondo continui a guardare il mondo» – con cura ed amore – l’unico strumento di cui, forse, disponiamo.”

Rachele Claudio è nata nel 1979, vive e risiede ad Adria.

È appassionata di fotografia da diversi anni. Ha scritto per Rem, blog di cultura e terra polesana, curando la sezione fotografica. Ha collaborato con sue foto per l’edizione di due libri sempre polesani.

Cristina Finotto (ilmondodiEliot)è nata a Cavanella d’Adige nel 1959.

Vive e lavora a Papozze. Ha pubblicato tre raccolte di poesie per Apogeo Editore. Ama tutto ciò che è creatività e adora la fotografia. Ha allestito varie mostre personali e partecipato ad alcuni progetti fotografici.

La Mostra è presente nel canale Soggetti con tag “inquiete cure”e “mostra online”

 

3 pensieri su “CRISTINA FINOTTO E RACHELE CLAUDIO ci presentano la loro Mostra on line “INQUIETE CURE”

Register now or log in to write comments.

  1. Un’osservazione della propria terra profonda. Un’osservazione che va oltre il guardare quella di Cristina e Rachele. E’ piuttosto un compenetrarsi con gli elementi, un’unicità con la manifestazione, un sentire insomma che varca la comune sensopercezione fino ad abbracciare la poesia del fiume e della vita che lo circonda. Complimenti davvero.

  2. Sempre bei racconti quelli di Cristina, stavolta in ottima compagnia.
    Complimenti ad entrambe e grazie per qiesti poetici pensieri in immagine.
    Un bacio, Cris!

  3. Grazie infinite staff anche a nome di Rachele,
    un onore per me essere qui e farvi conoscere le mie terre…
    e un grazie di cuore a tutti i visitatori !!