In viaggio con i Fotografi di strada – UK25 – appunti di viaggio di Francesco Rega, a Bari, giovedì 10 novembre 2016

Giovedì 10 novembre dalle ore 20:30 alle ore 22:00  presso Associazione Fotografi di strada – Via Sagarriga Visconti 140 – Bari.
Questo il nuovo evento di cui è protagonista il nostro amico Mojique (Francesco Rega)
riassunto così:
“Dal 1991al 2015: 25 anni di viaggi nel Regno Unito, dall’Inghilterra al Galles, alla Scozia, raccontati attraverso i filmati, le fotografie e le diapositive di Francesco Rega”
copertina evento UK25
Espressività su più livelli che fanno un racconto mediatico tutto da seguire.
Complimenti da tutti noi.

Vincono la Minigara di Ottobre 2016 Angelo Aloisi, Lysa Zago e Carlo Rigoglioso

La Minigara di Ottobre 2016 si è  conclusa con la votazione dei partecipanti: gli autori  delle fotografie con tema “Passaggi: ponti e attraversamenti” hanno votato e   Angelo Facchini, il nostro curatore,  ha reso nota la classifica delle prime tre fotografie che hanno ricevuto più voti  e  che verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi.

La fotografia che si aggiudica il primo posto e verrà di diritto inserita nella “galleria minigare” è: “Nella ragnatela di Calatrava” di Angelo Aloisi che si avvantaggia di un punto di ripresa che ben evidenzia la bellissima prospettiva del panorama urbano

nella-ragnatela-di-calatrava-3095b1e9-9214-4f27-85b5-b7e8a970626f

Al secondo posto la fotografia “Pedalando… ” di Lysa Zago una visione inconfondibile per cifra stilistica, tra sogno e realtà.

pedalando-25f812fc-8325-4087-8e26-a024cfcfb1d4

Infine al terzo posto: “Gente di pianura” di Carlo Rigoglioso anche questa immagine in uno splendido b/n, ci porta in un paesaggio ripreso con sapienza, mostrando la poesia del quotidiano.

gente-di-pianura-5edb521e-b77a-4758-b655-72392dcf6852

Complimenti ai tre vincitori e a tutti i partecipanti!

 

Francesco Rega espone a Bari, presso l’Associazione “Fotografi di strada” dal 14 al 23 Ottobre 2016

Dal 14 al 23 Ottobre il nostro amico mojique (Francesco Rega) esporrà alcune sue  fotografie presso la sede dell’Associazione “Fotografi di strada” a Bari in via Sagarriga Visconti ,140.

locandina

Silhouette, sagome sfuggenti, due file di bottiglie, persone indaffarate per strada o in metropolitana, persone in attesa…Francesco Rega, attraverso soggetti e scelte tematiche diversi, in questa esposizione offre il risultato di una ricerca coerente guidata dal proprio gusto e dal proprio punto di vista, originale, un po’ distaccato e contemplativo, quello di uno spettatore che osserva e racconta il mondo frontalmente, sottolineandone la bidimensionalità.

SAMSUNG CSC

E dice di se stesso:  “Metto gambe in spalla e cammino, girovago, non fotografo in modo compulsivo ma vado alla ricerca di prospettive insolite delle architetture, alla ricerca della vita comune, di tutti i giorni, e delle cose che hanno forma o sostanza tipiche dei luoghi in cui mi trovo, tentando di rifuggire le “solite” fotografie, cercando di muovermi senza interferire, come se fossi invisibile, come se fossi un “osservatore esterno…”

SAMSUNG CSC

La mostra resterà aperta fino al 23 ottobre e sarà visitabile tutti i giorni dalle 18.00 alle 21.00, il sabato e la domenica anche la mattina dalle 10.00 alle 13.00.

Per ulteriori informazioni: fra.rega@libero.it

Andrea Scabini espone HUMAN COLORS – (tribal people) a OFF – FUORI FESTIVAL 2016 all’interno del FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA a Lodi

All’interno del  Festival della Fotografia Etica  che avrà luogo dall’8 al 30 Ottobre 2016 a Lodi  è in programma OFF – FUORI FESTIVAL 2016 che accoglierà tra i suoi partecipanti il nostro amico Andrea Scabini con una serie di immagini dal titolo Human Colors – (tribal people)presso Tutto il Mondo Onlus in via Cavour, 73

SCABINIunnamed

La manifestazione, giunta alla sua VII edizione, nasce nel 2010 da un’idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine e intende approfondire contenuti di grande rilevanza etica attraverso un ricco programma di mostre di fotoreporter di livello internazionale e l’organizzazione di dibattiti, incontri, workshop, letture portfolio, videoproiezioni e numerosi altri eventi tesi a indagare la relazione che intercorre tra etica, comunicazione e fotografia.

Una manifestazione che si propone di promuovere la fotografia come strumento di conoscenza e approfondimento con modalità e declinazioni differenti e che, edizione dopo edizione, ha registrato un gradimento crescente e un flusso di visitatori in costante ascesa – i visitatori registrati sono passati da circa 3.000 nel 2010 a più di 9.000 nel 2015.

 

Una nuova tappa per “Passaggio a Nord Est” mostra itinerante di Fabrizio Caron, Michela Longo, Paolo Roman e Claudio Zambonin

Terre  piene di suggestioni, I luoghi di Conegliano, percorsi attraverso un  viaggio fotografico dagli occhi di Michela Longo, Fabrizio Caron , Paolo Roman,Claudio Zambonin.

PASSAGGIO A NORDEST nasce con il patrocinio del Comune di Conegliano in occasione dell’Expo del 2012 “Conegliano e Dintorni” e trova il suo primo spazio espositivo nella splendida ex Chiesetta dell’Assunta In piazza Cima a Conegliano, e anche Fotocommunity ne aveva dato notizia  qui.

Successivamente si trasferisce in piazza Mozart a Salisburgo presso il  rinomato Caffè Tiziana  dove rimane per oltre 2 mesi con un vasto consenso di visitatori e critica.

Arriva poi a Selvazzano Dentro all’auditorium dell’Assunta, infine  giunge nel  cuore dei colli Euganei nelle magnifiche scuderie di Villa Scerimam, dall’8 Ottobre all’8 Novembre 2016

Il  progetto fotografico rimane  aperto con l’intento di continuare il viaggio alla ricerca di luoghi e scorci della Regione Veneto.

_Locandina Mostra Fotografica 50x70

 

Riprende EDITORS’ CHOICE, un punto di vista singolare, personale, qualitativamente diverso sulle immagini.

Riprendono le recensioni dello staff per le fotografie scelte per la Galleria di  EDITORS’ CHOICE .

Come spiega lo stesso nome, l’EDITORS’  CHOICE è una selezione di fotografie precedentemente pubblicate su FC.It dai nostri utenti, che ci hanno particolarmente emozionato, stupito,  coinvolto per bellezza, per il concetto o per preziosità tecnica.

Alle foto selezionate è assegnato un marchio distintivo simboleggiato da una piccola corona e un  breve commento, a cura della redazione, in cui verranno descritte le motivazioni della scelta.

Periodicamente, come già successo in passato, questa galleria verrà arricchita da nuove selezioni.

Editors ‘Choice non sostituisce la galleria di  Fotocommunity  in cui le fotografie ammesse vengono votate a maggioranza dagli utenti, ma si affianca a questa, nella  intenzione, comune a tutte le edizioni europee, di offrire un punto di vista singolare, personale, qualitativamente diverso sulle immagini.

Vi invitiamo quindi a visitare questo spazio aperto a tutti, che oggi pubblica nuove foto scelte dallo staff.

Vincono la Minigara di Settembre 2016 Carlo Rigoglioso, Angelo Aloisi e Maurizio Martella

Pubblicati nel forum dedicato i risultati della Minigara di Settembre  a tema: “Vacanze”

Angelo Facchini, il nostro curatore,  ha reso nota la classifica delle tre fotografie che hanno ottenuto più preferenze, e che verranno pubblicate in home. Il passaggio in home è previsto se le foto non ci sono mai andate per altri motivi.

Al primo posto per preferenze la fotografia di Carlo Rigoglioso intitolata “…il cielo….all’improvviso!!.” un b/n pieno di dettagli , ripreso in una giornata di vacanza bagnata, che verrà di diritto inserita nella “galleria minigare”.

il-cieloallimprovviso-4c2f58c1-4a3a-42f9-9778-201d4ef8663f

Al secondo posto : “Riflessioni in B/N sulle vacanze” di Angelo Aloisi, un paesaggio montano che si specchia in un placido lago.

riflessioni-in-bn-sulle-vacanze-7ad43cee-5613-4136-9831-531f8ffd29c1

Al terzo posto: “All is over…” di Maurizio Martella una splendida prospettiva su una spiaggia solitaria

all-is-over-4dbdfb3b-7ab3-49a8-a6e5-733273875b3f

Complimenti ai nostri vincitori e a tutti i partecipanti!

 

“Scatti diVini” il contest fotografico per raccontare e valorizzare la “universalità del vino”

Il vino non è solo una meravigliosa bevanda che arricchisce un pasto, ma racchiude un mondo intero fatto di cultura, amore del territorio, rispetto per l’ambiente.

Nasce da questo concept il concorso fotografico “Scatti Divini“, rivolto a tutti gli appassionati di fotografia, per valorizzare e comunicare da una parte le qualità del paesaggio vitivinicolo mediterraneo, dall’altra esaltare la universalità del vino, attraverso ”la scrittura con la luce”.

Inoltre, gli obbiettivi saranno:

– premiare le migliori immagini che raccontare il mondo del vino;
– premiare le migliori immagini che valorizzano il paesaggio vitivinicolo
come importante elemento del territorio sotto il profilo agronomico,
economico, turistico e culturale;
– promuovere il legame della viticultura con il territorio;
– diffondere le immagini relative al mondo del vino italiano in tutto il mondo.


Premi prestigiosi da una giuria di qualità e dal voto popolare e una Mostra al Castello Svevo di Termoli arricchiscono il concorso.

I partecipanti dovranno inviare  le fotografie all’indirizzo mail: aspiphotocontest@gmail.com  , entro le ore 23,59 del giorno 15 Novembre 2016 indicando il nome dell’autore e il titolo della immagine.

Successivamente le fotografie saranno postate a cura degli organizzatori nella pagina facebook dedicata al concorso:

                                           https://www.facebook.com/scattidivini/                                          

I primi premi vi porteranno direttamente nelle zone più belle dedicate all’enogastronomia, con un week end per due persone, e ancora, per i premi minori, vini e targhe.

14368901_321164488237416_2994207222121668843_n


(Nel Bando scaricabile dal link sottostante trovate tutte le info)

La quarta edizione di MISFOTOS si inaugura a Desenzano di Albino (BG) il 24 Settembre 2016

Quest’anno siamo alla quarta  edizione di Misfotos”, evento organizzato dall’associazione “rip-Arte”in collaborazione con “imagoMentis”, un evento quasi totalmente a carattere fotografico ma che a volte lascia spazio ad altre forme artistiche, come possono essere la pittura, la scultura, video o altro.

Misfotos  si svolge tutti gli anni a settembre, nel chiostro della Ripa di Desenzano di Albino in provincia di Bergamo ed è nata con l’idea di dare spazio alla fotografia e per cercare di parlare di fotografia.

 L’evento sta prendendo sempre più piede e gli organizzatori tutti cercano di dare a chi visiterà le mostre una qualità sempre elevata. Per una precisa  scelta si dà spazio anche ad artisti del territorio, oltre che da ogni parte d’Italia e anche di altre nazioni.

_locandina_MISFOTOS 2016p

Questi gli autori di questa edizione:

Silvano Ruffini, Fiorenzo Rondi, Stefano Cavazzini, Eras Perani, Gianpaolo Pasini, Rocco Carnevale, Daniela Pasquetti, Lucy Franco, Fabio Betelli, Marco Matteucci, Mario da Polenza

 

Eras Perani, l’art director di Misfotos ci fa un piccolo sunto della  “mission”:

L’azione fotografica consiste in un processo più complesso di quello tecnico elementare. La fotografia artistica è il risultato di una progettualità visiva e psichica che si precisa ancora prima del click con cui il fotografo prende la decisione definitiva di eseguire l’immagine.

La progettualità è un atteggiamento interiore che orienta l’agire del fotografo verso l’ideazione di un idea fotografica ben precisa. Scegliere un progetto vuol dire determinare cosa fotografare (tematica) e come fotografarlo (poetica). Il progetto prevede un momento comunicativo di trasmissione di informazioni e messaggi attraverso codici iconografici. 

Una cultura dell’immagine permette allo spettatore di poter riconoscere i simboli del linguaggio e guardare criticamente un’opera. Ricordiamo un anatema del maestro Laszlo Moholy-Nagy, dettato durante le fondamentali ricerche metalinguistiche sulla fotografia svolte al Bauhaus di Weimar e Dessau: “una serie fotografica che si ispiri ad uno scopo ben definito può diventare l’arma più potente e al tempo stesso la nota lirica più tenera”. “Evidentemente- aggiungeva-questo dipenderà dall’aver compreso che la conoscenza della fotografia è altrettanto importante quanto quella dell’alfabeto”.

L’arte possiede un linguaggio universale che le consente di raggiungere il suo scopo comunicativo indipendentemente dal livello di competenza artistica del fruitore. Tale conoscenza, però, si ferma solamente al livello emotivo se non si conoscono adeguate metodologie di lettura che portano all’acquisizione della piena consapevolezza del valore dell’opera che si sta osservando.

Senza una cultura specifica e senza un filtro intelligente, il martellamento visivo può distorcere la nostra visione.  Vi è, pertanto, la necessità di imparare ad usare il mezzo fotografico in modo cosciente, sia esso rivolto alla creazione di una ricerca artistica o sia finalizzato alla pura documentazione, nella consapevolezza che ogni immagine è portatrice di un linguaggio fatto di forme, colori, luci ed ombre, immobilità e movimento, stimoli e richiami emozionali.

 

Dal 24 Settembre al 9 Ottobre

Desenzano di Albino (BG)

 

“Never again”, la Mostra di Fabrizio Caron, Michela Longo e Paola Mischiatti, resta a Conegliano per tutto il 2016.

A Conegliano (TV)  “Never Again”, la mostra fotografica collettiva realizzata da Paola Mischiatti, Fabrizio Caron e Michela Longo, che abbiamo seguito nel suo percorso itinerante, è stata prorogata a tutto il 2016 ed è  visitabile tutti i giorni presso UNIVERSITA’ ADULTI E ANZIANI in Via Zamboni, 1.

never again

“Never Again” tocca un tema agghiacciante, quello della violenza sulle donne, con pudore, ma con decisione e con coraggio, affidando alla fotografia quello che le parole raccontano, forse, a metà.

Alla luce di dati ogni giorno sempre più allarmanti che coinvolgono oltre 7 milioni di donne, solo nel nostro paese, i tre Autori hanno deciso di proporre  immagini che inducano a fermarsi e riflettere senza ledere la sensibilità dell’osservatore.
Ognuno di loro, grazie ad una personale tecnica del bianco e nero, ha interpretato tratti e sfumature colti dinanzi a questa devastante realtà,  affidando alla personale sensibilità  dell’osservatore il risultato,  con la speranza di raggiungere l’obiettivo che li ha sostenuti ed incoraggiati su questa strada.

I nostri complimenti ai tre amici anche di Fotocommunity, per il loro impegno e i loro risultati.