HEINZ HOMATSCH in mostra a CASOLE D’ ELSA (SI) a Palazzo Pretorio, con “INDIA Varanasi e Kumbh Mela” dal 18/06 al 7/07 2019

Il nostro amico giramondo  HEINZ HOMATSCHci porta la notizia di un interessantissimo evento in cui protagoniste saranno le sue meravigliose foto di viaggio.

Questa volta il luogo protagonista è l’ India, che dà anche il titolo alla Mostra “INDIA Varanasi e Kumbh Mela” che si terrà a Casole d’Elsa (SI) dal 18 Giugno al 7 Luglio 2019 a Palazzo Pretorio  in via Casolani, 32. (Vernissage ore 18 del 18/6).

Kumbh Mela è il più grande evento religioso del mondo con più di cento milioni di pellegrini induisti, che si svolge ogni 12 anni. Durante il tempo di sei settimane, più di cento milioni di pellegrini, posizionati lungo le rive, si immergono nel fiume per purificarsi da tutti i peccati. Famiglie, giovani, vecchi, bambini di tutta l’India e di tutte le caste, poveri e ricchi, accorrono e si riuniscono per partecipare. All’evento partecipano anche i Sadhu, sacerdoti e asceti, e i famosi Naga Sadhu, che vivono nudi e coperti solo di cenere.

Un invito, quindi,  ad immergersi nell’atmosfera mistica di questi luoghi, circondati dai colori e dai volti ispirati dei suoi abitanti.

PAOLA MISCHIATTI collabora con una serie di immagini al libro di Stefania Ruggieri “La luce non è spenta il varco non è attivo” per la Casa Editrice LIETO COLLE

PAOLA MISCHIATTI , amica storica di Fotocommunity, è autrice conosciuta e apprezzatissima,  dalla cifra intimista e introversa, in un viaggio incessante all’interno di sè.

Proprio in questi giorni vede luce una prestigiosa  sua collaborazione nata in seno alla  partnership che  già da tempo intercorre tra il nostro sito e  la Casa Editrice Lieto Colle , per selezionare fotografi e immagini per iniziative editoriali.

Si tratta della pubblicazione di una serie di foto di  Paola a corredo del volume di Stefania Ruggieri – La luce non è spenta il varco non è attivo.

Il dr. Augusto Pivanti ha scritto un commento alle immagini di Paola Mischiatti:

I miniconcept di Paola Mischiatti – nel dialogo aperto con la parola di Stefania Ruggieri in La luce non è spenta il varco non è attivo – appaiono come intimità impegnate in un gioco permanente tra paure evocate e loro emendamenti, con una sequenza reciprocamente intimidatoria tra l’apparire e lo scomparire fino ad una corrispondenza “orientale” tra corpo e noncorpo (mutuando il pensiero di Thich Nhat Hanh: C’è differenza tra fiore e floreità. Il fiore può morire, la floreità no. Anche se un fiore è diventato immondizia, sappiamo che potremo avere un fiore di nuovo. Un fiore può morire, ma la floreità rimane, è qualcosa che c’è sempre. La floreità non è una cosa, è la natura di una cosa).

La fotografia di Paola Mischiatti sembra dunque sciogliere il nodo dell’essere nonessere scespiriano in una proposta estetica ed estatica dei perimetri e delle consistenze, dilatando e riducendo al tempo stesso la scena in metaimmagini capaci di “terza dimensione”, quasi a suggerire uno Stargate capace di dissoluzione ma con possibilità di ritorno: insomma, un esorcismo “universale” della fine nonfine.

SILVANO RUFFINI firma il nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF con la foto “…Invisibili…”

La GALLERIA DELLO STAFF segna un nuovo ingresso nello spazio dedicato alle foto che senza passare dal voto degli utenti, sono premiate dallo staff: “…Invisibili” di SILVANO RUFFINI 

Un perimetro che racchiude una barriera, lamiera contorta e abusata di una periferia senza identità ne’ bellezza, graffiata nel b/n che esclude il resto del mondo. Si traccia un confine visivo,  al confine della Terra, che  accoglie nel suo spazio un altro confine, in struggente metafora. 
Un groviglio di stracci e membra,  in mimesi, come un microcosmo marginale che dilaga dolorosamente una volta catturato il nostro sguardo, diventando universo nello scambio empatico di chi ai margini dell’immagine osserva. Il luogo senza identità diventa identità del tutto, e di tutti i luoghi di silenzio e di anime.

Complimenti!

“Spring is here” di ANDY KAJA è l’immagine appena entrata nella BACHECA DELLA NATURA

La nuovissima BACHECA DELLA NATURA, nel canale NATURA, ha un’altra foto al suo attivo: “Spring is here”  di ANDY KAJA, selezionata e recensita da GioChi

Molto spesso si ha la tendenza a paragonare una fotografia a un dipinto, quante volte lo abbiamo sentito? Questa immagine  potrebbe tranquillamente rientrare in quella sfera di paragoni, ma in questo caso andiamo un pò oltre, qui vi è un racconto. Lasciamoci andare con la fantasia! Una famiglia di viole al gran completo. I loro tenui colori si percepiscono appena, la giornata è bellissima… non piove. C’è chi mostra la propria felicità per l’arrivo di una nuova primavera, si apre alla luce e alla vita, mettendo in evidenza i suoi bellissimi e delicati petali. C’è chi ancora sonnecchia, attendendo il momento del risveglio per splendere come neve al sole. Ma c’è chi è ancora chiusa, pensando all’inverno appena trascorso, ma è questione di poco tempo. Insomma, riuscire a raccontare una storia, una  poesia in una scena floreale si può, ma occorre essere dotati di una sensibilità straordinaria. Un saggio di tutto questo nello scatto proposto dalla giovanissima Andy Kaja, alla quale vanno i miei più sinceri complimenti.

(GioChi)

“Life” di FABRIZIO CARON è stata selezionata per la nostra GALLERIA DELLO STAFF

Un nuovo ingresso nella GALLERIA DELLO STAFF, lo spazio  nel Canale TEMI dedicato alle foto scelte dallo staff, e premiate  senza passare dal voto degli utenti.

La foto ultima in ordine di tempo è  “Life” di FABRIZIO CARON.

Osserviamo un panorama urbano, eppure lo sguardo è sorpreso dalla  mancanza (o quasi) di persone. In questo modo i palazzi e la strada si prendono tutto lo spazio a disposizione, riempiono l’inquadratura e raccontano di linee ritmiche che si inseguono o si ripetono, di pieni e vuoti che scolpiscono lo spazio e fanno rimbalzare la luce illuminando ogni particolare, di prospettive splendide e razionali che sfidano la bidimensionalità.
Una ambientazione che ne richiama alla mente altre, spazi iconici creati dalla metafisica sopraffina di De Chirico, qui cesellati da un perfetto b/n.
Ogni dettaglio è leggibile, come un tassello di un mosaico che riproduce la scena, ma rendendocela allineata ad un unico possibile approdo: “Alcuni luoghi sono un enigma, altri una spiegazione”(cit. Fabrizio Caramagna)

Nella nuovissima “BACHECA DELLA NATURA” c’è un nuovo ingresso: “Gemelle, drops and flowers” di MARIO J. NICORELLI

Nella nuovissima BACHECA DELLA NATURA, nel canale NATURA, è appena entrata  un’ altra splendida foto,  selezionata e recensita da GioChi-

Si tratta di “Gemelle, drops and flowers” di MARIO J. NICORELLI

“Non può che balzare agli occhi questo stupendo mondo di piccole sfere naturali, adagiate dolcemente su finissimi aghi, laddove si annidano meravigliosi e coloratissimi fiori. Una accanto all’altra si fanno compagnia, si tengono per mano, petali contro petali. Lo sfondo quasi digradante ha la sua fortissima efficacia, giocando un ruolo importante. A dominare la scena due grandi occhi che fanno da collante, calamitando lo sguardo dello spettatore, mentre i piccoli satelliti tutti attorno ne decorano la visione. Difficile non soffermarsi di fronte a cotanta delicatezza.Un plauso all’autore per l’idea e la realizzazione, ma soprattutto per l’indiscutibile sensibilità. A Mario Jr Nicorelli vanno i miei più sinceri complimenti.”

(GioChi)

 

E’ di GIANPAOLO PEDERSINI “Euproctis similis” la foto appena entrata nel nuovissimo spazio dedicato ai Fiori e alle Macro, “LA BACHECA DELLA NATURA”, con selezione e recensione di GIOCHI

Continua ad arricchirsi la nuovissima BACHECA DELLA NATURA, nel canale NATURA, con un’ altra splendida foto : EUPROCTIS SIMILIS di GIANPAOLO PEDERSINI , selezionata e recensita da GioChi

“Una piccolissima creatura, la cui bellezza è difficilmente apprezzabile ad occhio nudo. In questo magnifico scatto proposto da Gianpaolo Pedersini possiamo ammirarne tutti i particolari e i dettagli scolpiti nei suoi bellissimi colori. Una gran bella luce lo avvolge, avvalorando quanto scritto in precedenza. Il tutto si staglia in uno sfondo monocromo le cui sfumature ne addolciscono la visione.La cura compositiva è, senza alcun dubbio, un valore aggiunto, nulla è stato lasciato al caso. La disposizione pensata di alcuni elementi ha dato modo all’autore di poter riempire tutto il frame. Insomma, uno scatto difficile, il cui risultato va ben oltre le capacità tecniche del fotografo. La forte passione, unita al grande rispetto per le bellezze del creato, oltre che all’ottima e profonda conoscenza del genere trattato, sono una vera e propria miscela esplosiva per  i nostri occhi. Le grandiose bellezze di madre natura in uno scatto molto…molto interessante, per il quale va il mio personale grazie all’autore per avercelo mostrato. Complimenti!”

 

“Landed” di GAIA.RAMPON è la nuova foto nella GALLERIA DELLO STAFF

La GALLERIA DELLO STAFF registra un nuovo ingresso nello spazio a lei dedicato.

“Landed“, una immagine di GAIA.RAMPON

Gli elementi che compongono l’immagine sono in perfetta interazione tra loro. 
Lo sguardo è attratto subito dal colore del mare, fatto da pennellate di azzurro, che la sera già incombente del cielo non riesce ancora a far virare nel blu. 
Nel controluce veli e sagome nere si raccontano la sera, allungandola nei loro gesti, prima che diventi notte, dando intensità all’immagine.
Non c’è bisogno di vedere dettagli, o di essere sorpresi da altri colori. L’attimo sospeso, come il sole, o la luna,  all’orizzonte, è tutto qua, alchemico e infinito.

Complimenti!

Una “PICCOLA ECTOPHASIA” è la nuova immagine di BRUNO DIVINA nella GALLERIA DELLO STAFF

LA GALLERIA DELLO STAFF ha aggiunto una nuova immagine nel suo spazio: “Piccola Ectophasia” di BRUNO DIVINA

Si è appena posata o sta per spiccare il volo, la piccola Ectophasia è sotto al nostro sguardo immobile, in una ripresa tecnicamente magistrale. 
I suoi colori sono un punto attrattivo per lo sguardo, colori definiti e  saturi, in grande equilibrio. 
Osservata in ingrandimento, è sorprendente la definizione dei dettagli, in ogni parte del suo corpo, nitidissimo.
Anche le piccole perle d’acqua della pianta che la sostiene sono parte importante e scenografica della composizione, un ulteriore particolare che porta l’immagine verso la perfezione. 
Complimenti!

ADRIANO PERANI, ANDY KAJA E ELIO SALAMANO sono i vincitori della MINIGARA di MAGGIO 2019

La MINIGARA di MAGGIO 2019 a tema “Effetti di luce” si è appena conclusa con le votazioni degli amici partecipanti, e il nostro curatore ANGELO FACCHINI  coadiuvato dall’amico MAURIZIO MARTELLA , ha stilato la classifica delle foto arrivate nelle prime posizioni, che avranno l’accesso in homepage, se non ci sono già precedentemente passate.

Al primo posto una foto di ADRIANO PERANI “…caronte…”

un paesaggio idilliaco che ha una luce soffice come protagonista

Al secondo posto “quando la luce…”   di ANDY KAJA

un ritratto sorprendente in un b/n intervallato da ombre.

Al terzo posto ” Penombre”  di ELIO SALAMANO 

uno scorcio in cui un ottimo b/n rende meravigliosa l’atmosfera.

Complimenti ai vincitori e a tutti i partecipanti.